TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Nella comunicazione la cosa più importante è sentire ciò che non viene detto.
- Peter F. Drucker

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

 

 

Parte con il piede giusto il caffè letterario organizzato dal "Il Tacco d'Italia"
Di Enzo Schiavano, dal Nuovo Quotidiano di Puglia, 07/10/2005

  

 

Sale gremite di pubblico e tanti applausi. Parte nel migliore dei modi “Letture dal Tacco”, il primo caffè letterario del Sud Salento, organizzato dal mensile “Il Tacco d’Italia” in collaborazione con “Oste Pazzo”, intimo locale nel centro storico di Casarano. Lo scorso martedì lo spettacolo teatral-letterario “Formiche”, presentato dal duo recitante Cecilia Maffei e Simona Larghetti e da Tobia Lamare (musicista), ha inaugurato quella che si preannuncia una interessante serie di appuntamenti culturali. Sfondo ad hoc per l’esibizione, i locali rustici e familiari di “Oste Pazzo”, con l’atmosfera rilassante di sempre, che per l’occasione ha offerto al pubblico la degustazione di vino Primitivo, prodotto e imbottigliato a Casarano.

Piena soddisfazione è stata espressa da Paolo Ditano, gestore del locale, e da Maria Luisa Mastrogiovanni, direttora del “Tacco d’Italia” e curatrice dell’iniziativa. “Il pubblico ha dimostrato il proprio interesse verso iniziative di questo tipo – ha affermato – ciò dimostra quanto sia forte l’esigenza di forme culturali nuove e di contesti che ospitino performance diverse da quelle cui siamo abituati. La nostra è una scelta di rottura con l’offerta culturale locale e in perfetto stile con il carattere del nostro giornale, sempre alla scoperta di giovani di talento, impegnati nella ricerca. In questo spettacolo c’era ricerca teatrale, linguistica e musicale”.

“Formiche”, infatti, come le attrici hanno precisato nella presentazione, è uno spettacolo fantabiologico, supportato da studi dettagliati sulla società delle formiche e sugli entomologi che l’hanno analizzata da vicino e che hanno scoperto quanto essa sia sorprendentemente simile a quella umana, di indole tutt’altro che pacifista, sia nell’organizzazione interna, sia nei rapporti con le altre società. Il tutto reso in scena con stile frizzante e coinvolgente. Come “Formiche”, tutti gli appuntamenti del neonato caffè letterario avranno carattere gratuito, “nell’intento – hanno spiegato gli organizzatori – di sensibilizzare ed abituare a forme d’arte non ufficiali ma di valore, in contesti rilassanti”.