TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche Link la nostra E - mail

 

 

Avviato il trasferimento nel nuovo monoblocco. Momentaneamente sospese le attività delle sale operatorie, garantite le urgenze.

Fra sette giorni si ricomincia in ambienti all'avanguardia

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 15/10//2005

 

 

All'ospedale «Francesco Ferrari» a partire da lunedì sarà blocco totale dell'attività operatoria. Un provvedimento che, adottato dalla dottoressa Gabriella Cretì, direttore sanitario del nosocomio, di concerto con i primari di Anestesia e delle tre divisioni chirugiche (Chirugia, Chirurgia pediatrica e Urologia), non ha il sapore amaro dell'inefficienza ma quello dell'«eccellenza» che avanza. Infatti, esattamente una settimana dopo, lunedì 24, l'attività riprenderà regolarmente ma nel terzo monoblocco (la nuova struttura a sinistra oltre la barriera d'ingresso) dove entreranno in funzione quattro nuove sale operatorie dotate di tecnologia all'avanguardia, al servizio delle Divisioni dette in precedenza che nel corso di quest'anno sono state trasferite nel nuovo edificio . Intanto, tra oggi e domani verranno eseguiti gli ultimi interventi calendarizzati in vista della sospensione oltre ad eventuali emergenze-urgenze. Sono stati bloccati, invece, già da alcuni giorni, i ricoveri per interventi operatori da inserire in calendario. Di conseguenza chi ha bisogno viene «dirottato» verso altri ospedali dell'Ausl e così sarà sino alla mattinata del 24 ottobre. Una data quest'ultima che segnerà il raggiungimento di un traguardo fondamentale ma che nel contesto della riqualificazione in atto del «Francesco Ferrari» costituirà soltanto un'altra tappa superata. Si dovrà, quindi, guardare già alla prossima che è, comunque, in vista considerato che dallo scorso aprile si sta lavorando all'apliamento del reparto di Rianimazione che a breve raddoppierà i posti letto passando dagli attuali quattro ad otto. Inoltre, a proposito delle altre «tappe», rientrano nella programmazione prossima futura i lavori di ristrutturazione ed adeguamento a norma delle Divisioni di Ortopedia (spostata al terzo piano del primo blocco) e di Pediatria. Quest'ultima nelle intenzioni della dottoressa Cretì dovrà raggiungere lo stesso livello qualitativo di Chirurgia pediatrica. Va, pure, detto che durante l'estate sono stati ultimati i lavori di climatizzazione centralizzata dell'intero terzo blocco (la nuova struttura). «E' sicuramente un altro passo in avanti per quest'ospedale - ha affermato, la dottoressa Cretì senza nascondere la soddisfazione propria e degli operatori della sanità - che si sta adeguando tecnologicamente e strutturalmente per conseguire il livello qualitativo dell'"eccellenza" per garantire efficacia ed efficienza per i pazienti». Non è prevista una inaugurazione ma sicuramente sarà presente il nuovo direttore generale Rodolfo Rollo.