TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

Dopo la decisione del Comune di acquisire l'ex cinema,

arriva la richiesta dei proprietari

L'Araldo costa 1,3 milioni

Ma la maggioranza dei cittadini è contraria all'acquisto

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 22/04/05

 

 

Un milione e trecentomila euro. E' questa la cifra, euro più euro meno, che la famiglia Margari chiede all'amministrazione comunale per l'acquisto dell'ex cinema Araldo. Una somma superiore alle previsioni del Comune, che invece sarebbe disposto a sborsare, in base alle valutazioni effettuate dall'ufficio tecnico comunale, poco più di un milione di euro. Nei giorni scorsi, infatti, Palazzo dei Domenicani ha fatto recapitare alla famiglia Margari, proprietaria dell'immobile, la delibera della giunta comunale con cui si dichiarava l'intenzione all'acquisto dell'ex cinema, invitando la famiglia a formalizzare una richiesta. Che è puntualmente arrivata, ma si è rivelata superiore alle intenzioni degli amministratori. «Io spero - dice il sindaco, Remigio Venuti - che la richiesta possa tener conto, in fase di trattativa, della stima ufficiale a cui noi dobbiamo attenerci». L'amministrazione, infatti, dispone di una stima effettuata dagli uffici comunali che è però inferiore alla richiesta. «La nostra stima si aggira - dice Venuti - tra il milione e il milione e centomila euro», Una differenza di circa 300.000 euro, però, non sarebbe facile da colmare, a meno che la famiglia Margari non abbia deciso di «volare alto» nella prima fase della trattativa, riservandosi poi di scendere di prezzo. Nel frattempo, però, il consenso all'acquisto dell'Araldo da parte del Comune non sembra granitico. In un sondaggio proposto dal sito internet cittadino tuttocasarano.it, infatti, il «popolo della rete» si è spaccato sulla questione e anzi il «no» all'acquisto ha prevalso di misura. L'asciutta domanda posta nel sondaggio telematico era «è giusto spendere un milione di euro per acquistare l'Araldo?». Ad essa hanno risposto «sì» in 93 (pari al 47 per cento dei votanti), mentre hanno risposto «no» in 105 (pari al 53 per cento). Anche nei commenti i navigatori si dividono: accanto a chi crede che «per l'arte e la cultura non si spende mai abbastanza», c'è chi pensa che il denaro necessario all'acquisto debba essere utilizzato per aiutare le famiglie messe in difficoltà dalla crisi economica. A condizionare l'esito del sondaggio, però, secondo il primo cittadino sarebbe stata l'eccessiva sintesi della domanda. «Bisognerebbe fare un'aggiunta - dice - è giusto che in quel posto sorgano invece case e casermoni?». Tra l'altro Venuti è convinto che l'acquisto dell'Araldo dia risposte ad esigenze reali di cultura. «E' giusto che questa città pensi ai bisogni più elementari, ma è essenziale dare soddisfazione anche ai bisogni meno elementari, ma altrettanto importanti».