TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

 

Parcometri e salvaguardia dei posti di lavoro degli operatori della cooperativa "Soidarietà", questo l'obiettivo del comune

di Mauro Stefano, dal Nuovo Quotidiano di Lecce del 30/11//2005

 

«Nell’utilizzare i parcometri intendiamo salvaguardare, per quanto possibile, gli operatori della cooperativa “Solidarietà”». Nel corso dell’ultimo consiglio comunale è stato il sindaco Remigio Venuti ad intervenire sulla questione relativa alla prevista installazione dei parcometri in strade e piazze della città in luogo degli attuali posteggiatori. Era stato il consigliere comunale della lista civica “20 di libertà” a sollevare il problema chiedendo al sindaco in che modo l’amministrazione comunale intendesse adottare il nuovo sistema di regolamentazione dei parcheggi «attenuando il più possibile il contraccolpo sociale per tutti coloro che, a causa di tale iniziativa, perderebbero il loro posto di lavoro». La questione è ancor più rilevante visto che il servizio veniva finora gestito da una cooperativa sociale nata con lo specifico obiettivo di dare una opportunità di lavoro a soggetti svantaggiati. Il sindacato Fiscat-Cisl, tramite il suo responsabile cittadino Alcide De Matteis, ha di recente auspicato il recupero «se non in tutto anche solo parzialmente, dei posti di lavori che altrimenti andrebbero persi», invitando l’amministrazione comunale «a rendersi disponibile verso soluzioni alternative per gli addetti che non dovessero trovar posto nella nuova gestione». «Cercheremo di salvaguardare gli attuali operatori sperando che gli stessi abbiano la predisposizione per fare un servizio nuovo perché l’attivazione dei parcometri richiede delle figure in grado di rilevare le infrazioni per poi segnalarle al Comando dei Vigili Urbani per l’applicazione delle relative sanzioni» ha affermato ancora il sindaco. In ogni caso, l’utilizzo dei nuovi parcometri prenderà il via il prossimo 19 dicembre in via sperimentale (per una durata di tre mesi) in sei aree centrali della città. Tra le soluzioni alternative per i lavoratori della cooperativa anche quella relativa all’istituzione di nuove aree di parcheggio a pagamento tradizionali, magari in prossimità di uffici quali Inps e Ufficio delle Entrate.