TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

Casarano, 13/05/05

alessandrocarra2005@libero.it

 

 

Si è costituito in Casarano il comitato cittadino "Scienza  e vita" . Questo comitato locale in vista della imminente consultazione referendaria, si prefigge di  offrire un'adeguata informazione in ordine ad una tematica complessa  e al tempo stesso delicatissima, tale da coinvolgere le questioni cruciali della vita e della ricerca scientifica, nonché  suscitare, in alcuni casi, un "ripensamento", una "riflessione critica" su nozioni che si pensava fossero ormai, definitivamente, acquisite come : la paternità, la maternità, la genitorialità,etc....
Il Comitato intende altresì farsi portavoce tra gli elettori  delle ragioni dell'astensionismo,  un "astensionismo" militante, quale opzione legittima e meditata, che si offre all'elettore in alternativa alle altre due strade percorribili , cioè del sì e quella del no.
Il Comitato, come del resto prova la stessa eterogeneità della sua composizione, vuole essere deliberatamente apartitico e aconfessionale, quindi, non riconducibile, neanche indirettamente, ad alcuna forza politica o organizzazione religiosa.
Una scelta chiara ed univoca di "laicità", latamente intesa, per essere credibili, e, quindi, in grado di parlare a qualunque elettore di qualsivoglia "fede" politica  o "religiosa". E'  nostra ferma intenzione, infatti, quella  di  utilizzare argomenti  ispirati, al semplice "buon senso", al riparo da qualunque forma di "dogmatismo", nella convinzione  che   il "buon senso", non difetta mai nelle persone ragionevoli, e, perciò, sempre disponibili al confronto e all'ascolto.

Per ulteriori e dettagliate informazioni sulla realtà dei Comitati "Scienza&vita", consultare il sito: www.comitatoscienzaevita.it,

 

16/05/05 Il Comitato cittadino "Scienza & vita", intende ribadire la sua totale disponibilità ad un contraddittorio, libero e costruttivo, all'interno del quale ciascuno possa esprimere, in tutta onestà, le sue posizioni. Noi abbiamo rispetto per le opinioni di tutti e desideriamo, da cultori del confronto dialettico, che a ciascuno siano garantiti i medesimi i spazi, nutrendo  l' intima convinzione  che, anche le tesi sostenute dai promotori del referendum, abbiano la stessa dignità delle nostre. E' pertanto lontanissima dalla nostra sensibilità l'idea di liquidare "sbrigativamente" le posizioni altrui usando (come qualcuno, nostro malgrado, ha fatto) "slogans", ad effetto, attraverso cui, rifuggendo il dibattito, si vuole "etichettare", con epiteti poco gentili, coloro i quali professano legittimamente idee diverse dalle proprie!
In fede
dott. Alessandro Carra   -
alessandrocarra2005@libero.it -