TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

QUATTRO MESI PER AVERE IL RISULTATO DELLA BIOPSIA

di Enzo Schiavano, dal Quotidiano del 20/03/03

Ricordate la paziente di Casarano che attendeva da novembre l’esito di un esame istologico e che ha denunciato pubblicamente la precarietà del servizio di Anatomia Patologica? Nei primi giorni del corrente mese – dopo ben 4 mesi di attesa – ha finalmente ottenuto il risultato sul campione istologico: negativo. La signora si è tolto, così, un grosso peso. Anzi, due: il timore dell’esame che poteva essere positivo e che le avrebbe cambiato la vita, e l’apprensione giornaliera dovuta all’attesa, durata 120 giorni. Come si ricorderà, la paziente, 55 anni, nello scorso mese di novembre, si era sottoposta ad una gastroscopia presso l’ospedale “Ferrari” di Casarano nel corso della quale era stato effettuato un prelievo da analizzare.

Il campione di tessuto era stato inviato, per il relativo esame, presso l’unità operativa di Anatomia Patologica del “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli dove confluivano le richieste degli esami citologici ed istologici di tutte le strutture sanitarie dell’Asl Le/2. Nonostante i solleciti e le pressanti richieste di fare presto, la paziente, spazientita, decise di denunciare pubblicamente alla stampa il grave stato di disagio e precarietà esistente intorno al servizio di Anatomia Patologica. Si scopre così, grazie alla denuncia della signora, che presso l’unità operativa dell’ospedale di Gallipoli erano giacenti circa 400 campioni.

Il clamore suscitato dalla diffusione dell’enorme arretrato provocò la reazione del direttore generale dell’azienda sanitaria magliese, dott. Nicola Rosato, che alcuni giorni dopo decise di trasferire i circa 400 campioni presso l’ospedale “Card. Panico” di Tricase, nosocomio privato convenzionato con la Regione Puglia. I vertici sanitari dell’Asl Le/2 dichiararono (era il 6 febbraio) che l’arretrato sarebbe stato smaltito entro un mese e che “già durante il mese di marzo i tempi di attesa per gli esami citologici in genere saranno ridotti a 10 giorni”.

 

Dì la tua opinione sul FORUM di Tuttocasarano

la nostra e-mail: tuttocasarano@tin.it

 

td>