TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

I PICCOLI COMMERCIANTI DI CASARANO SONO CONTRARI AI GRANDI CENTRI COMMERCIALI

di Enzo Schiavano, dal Quotidiano del 16/04/03

I grandi centri commerciali, come quello sorto di recente nell’area dell’ex stabilimento Filanto, più che una opportunità di maggiori flussi di vendita, sarebbero un vero ostacolo allo sviluppo della piccola distribuzione. In questo senso si è espresso il campione di operatori commercianti della città (un centinaio) che hanno risposto ad un questionario proposto dal circolo cittadino di Alleanza Nazionale. Alla domanda se l’apertura di grossi poli commerciali potrebbe interferire con la propria attività, la stragrande maggioranza del campione (87,50 %) ha risposto affermativamente.

Il settore più convinto è quello dell’abbigliamento (100% di Si); quello che si sente meno toccato sono i negozianti di calzature (50% di No). Il questionario, inoltre, poneva domande sulle eventuali nuove strategie commerciali. Dalle risposte si evidenzia un certo favore per la specializzazione del proprio punto vendita, anche attraverso ad una possibile affiliazione a catene commerciali (62% favorevoli); viene invece considerata in modo negativo l’esperienza degli operatori già allocati all’interno dei megacentri (solo il 21% di Si).

Interessanti le risposte del campione alle ultime domande del questionario riguardanti il centro storico. Gli operatori commerciali, infatti, gradirebbero che le istituzioni stabilissero percorsi di visita che rispondano ai più avanzati comportamenti di acquisto (86,%) oppure sarebbero concordi ad incentivare i flussi commerciali, con interventi di arredo urbano e con l’istituzione di determinate isole commerciali e culturali, in periodi stagionali ed in determinate fasce orarie (78,75%). Nel valutare le risposte dei commercianti, An ritiene che “la piccola distribuzione deve essere riportata su posizioni di competitività con i megacentri”.

“Non bisogna fare un’anacronistica e strumentale crociata contro la grande distribuzione – si legge in una nota di An – ma occorre dare ai commercianti un proprio ruolo sociale ed economico all’interno di un progetto di rivalutazione complessivo del centro storico. Per questo – conclude la nota firmata dal presidente del circolo, Piero Romano, e dal portavoce, Emanuele Legittimo – riteniamo che tutte le forze positive della città nonché le istituzioni dovrebbero lavorare di concerto per trasformare il centro storico di casarano in un grande centro commerciale”. An, infine, auspica che il Consiglio Comunale di oggi valuti attentamente la complessa questione prima di prendere decisioni sull’individuazione dell’area da destinare a grande centro commerciale.

 

 



 

 

 

 

 

 

eight="65">