TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

natale108.gif (7919 byte)

Natale è l'occasione giusta...
per ricordare gli amici speciali.  Buone Feste

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

 

Il Presepe vivente continua il suo successo

di Mauro Stefano, dal Nuovo Quotidiano di Lecce del 27/12//2005

 

         
         
     

Richiama visitatori dall’intera provincia, ed anche oltre, il “Presepe vivente” allestito nel centro antico di Casarano dall’associazione “Amici del Presepe 96”. Nelle prime serate di apertura, a Natale e ieri per Santo Stefano, in migliaia hanno preso d’assalto strade e vicoli del centro per rivivere le inconfondibili atmosfere della festa più attesa dell’anno. Tra i visitatori anche alcuni emigranti per i quali la visita al presepe vivente diventa un motivo in più per far ritorno nella propria terra natia. In conseguenza del grande afflusso di pubblico, il centro della città è rimasto intasato dalle auto per tutta la serata con gli automobilisti alla ricerca di un parcheggio. Da non perdere, come sempre, la suggestiva visione d’insieme del presepe, con le case ed i palazzi del centro antico contornati da migliaia di lampadine colorate, che si può ammirare da via Reno (nei pressi del liceo scientifico). Ad attirare l’attenzione dei visitatori sono i vicoli e le strettoie del centro antico insieme ai tanti frantoi ipogei riportati alla luce dagli organizzatori. Intanto, il giorno della Vigilia, grazie alle offerte ricevute nella passata edizione, gli “Amici del Presepe” hanno potuto distribuire circa 4 quintali di carne tra le famiglie bisognose della città individuate tramite le parrocchie. Ma l’associazione onlus presieduta da Mimino De Masi è attiva anche su altri fronti. “Una poesia per Natale” è il concorso che premierà le composizioni poetiche edite e inedite, in lingua o in vernacolo, che verranno inviate entro il prossimo 10 gennaio agli “Amici del presepe” (presso piazza D’Elia ovvero all’indirizzo di posta elettronica adp96@libero.it). Premi e coppe verranno assegnati ai ragazzi fino ai sedici anni ed agli adulti. Successo anche per la Tenda della Solidarietà allestita da “Centro Storico” in piazza D’Elia (nei pressi dell’ingresso del presepe) allo scopo di raccogliere viveri per i più bisognosi, così come per “Basta un niente per sorridere”, a cura del Fans Club Nomadi, che la sera della Vigilia ha regalato giocattoli e allegria a centinaia di bambini. All’interno del circuito del presepe vivente, inoltre, particolarmente apprezzato è il grande presepe artistico degli artigiani Luigi Nuzzo, Paolo Cirfiera e Cosimo De Cesareo, con i personaggi della natività riprodotti a statura naturale in cartapesta all’interno del frantoio ipogeo di via Pendino. La decima edizione del presepe vivente potrà ancora essere visitata a Capodanno, il giorno dell’Epifania e la domenica successiva, sempre dalle ore 17 alle 21.30.