TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

 

La psicologa risponde

Il vomito di origine psicologica

 

 

Dott.ssa Daniela Giorgino

daniela.giorgino@virgilio.it  

Casarano, 03/09/09

 
 

Gentile dottoressa,

sono un ragazzo con un grosso problema che mi mette molto in imbarazzo: il vomito.

Penso si tratti di un problema psicologico visto che la cosa si ripete ogni giorno da alcuni anni: mi capita di dare di stomaco ogni qualvolta esco di casa soffrendo tutto: auto, pullman, bus, metro, treno, aereo, nave, do addirittura di stomaco su ascensori, scale mobili e simili, se vedo una giostra al luna park girare, se sento cattivi odori o vedo deiezioni canine.

Sono 6 anni che do di stomaco ogni giorno, ho fatto degli esami che hanno dato esito negativo.

Che posso fare? Non posso andare avanti così…

Grazie

______________________________________________________ 

 

Gentile Antonio,

se hai svolto tutti gli accertamenti medici suggeriti dal tuo medico e questi hanno dato tutti esito negativo, allora è probabile che il tuo problema sia di tipo psicologico.

Preciso che “problema psicologico” non vuol dire niente di discriminante o di spaventoso, ma soltanto che le origini di questo comportamento (il vomito), che attualmente ti infastidisce, non sono di natura organica, bensì derivano da pensieri disfunzionali.

Innanzi tutto concordo con te rispetto alla decisione che è arrivato il momento di intervenire sul problema, in quanto avere episodi di vomito giornalieri per tanti anni può causare seri danni a stomaco, esofago e denti, che possono subire processi corrosivi a causa dei succhi gastrici.

Rispetto al cosa fare, la questione è più complessa, in quanto non c’è una soluzione univoca che vada bene per tutte le persone che presentano il tuo problema, dal momento che le cause del comportamento in questione possono essere diverse da caso a caso e, conseguentemente, anche gli interventi dovranno diversificarsi.

Ad esempio, tu mi scrivi che il tuo problema è iniziato ad essere significativo per te circa sei anni fa: e prima come andavano le cose? C’è stato qualcosa che si è verificato in quel periodo? Quando è successo il primo episodio? Il problema si è verificato dapprima in una singola situazione (ad esempio in auto) e poi si è esteso ad altri contesti, o è iniziato contemporaneamente in tutti gli ambienti che mi hai descritto? Le risposte a queste domande sono importanti per capire l’eziologia del tuo problema. Purtroppo questa rubrica telematica serve solo a dare degli input, ma non certamente a risolvere un problema. Però posso darti un suggerimento su cui iniziare a riflettere: quando stai per affrontare una situazione tra quelle che ti elicitano il vomito (ad esempio stai per intraprendere un viaggio in macchina, o in treno ecc.), quali sono i tuoi pensieri? Ti aspetti con assoluta certezza che avrai episodi di vomito? Pensi che se dovessero ripresentarsi sarebbe una cosa terribile e proveresti molta vergogna? Se i tuoi pensieri sono di questo tipo, molto probabilmente sono proprio questi che mantengono il tuo problema nel tempo. Prova a prendere il problema con più leggerezza, a pensare che se anche ti capiterà di vomitare ancora non è poi la fine del mondo, che le persone non stanno tutte a guardare te, che tu non sei al centro dell’attenzione di tutti… Insomma, se il problema, come credo, è di origine psicologica, si risolve intervenendo sui pensieri, ovvero ristrutturando quelli disfunzionali o evidentemente errati.

Ti faccio un grosso in bocca al lupo e faccio il tifo per te, vedrai che se lo vuoi riuscirai a liberarti del tuo problema, che non è da sottovalutare, ma non è neanche insormontabile!

 

Dott.ssa Daniela Giorgino

 

_____________________________________________

 

11/05/09 La Psicologa risponde: esiste un modo per avvicinarsi alla felicità?

 

 

 

 

" Domani - 21 aprile 2009" Artisti uniti per l'Abruzzo

 

 

 

 

 

               

 

09/01/09 I giovani e i loro problemi.

Di Mario Casto

 

 

  28/08/09 Dieci domande a Berlusconi.

Di Fernando De Paola

 

 

 28/08/09 Un anno, 4 mesi e 21 giorni, viaggio dalla morte all'Italia

 

 

 27/08/09 La Rai rifiuta il trailer di Videocracy. "E' un film che critica il governo"

 

 

  27/08/09 L'ultimo Tango. Di Marco Rocco Cavalera

 

 

  27/08/09 Per la serie... le bugie hanno le gambe corte. Di Federico Ruberto

 

 

  25/08/09 Il nostro sole segna lingue di fuoco su campagne desolate.

Di Gabriele Bastianutti

 

  25/08/09 La guerra degli "Anto"

Di Marco Mastroleo

1 commento

 

 

  22/08/09 Feltri. Uahahahahahah.

Di Marco Travaglio

 

 

  19/08/09 Dal burkini alle fiction in dialetto
la calda estate della Lega Nord

 

 

 19/08/09 Imbecilli in spiaggia.

Di Mario Casto

 

 

  19/08/09 Immenso Berlusconi.

Di Rocco De Maria

 

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.