TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

Per la pubblicità su www.tuttocasarano.it

scrivi a bannertuttocasarano@virgilio.it   

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

 

Stranizza d'amuri

 

 

 

Di William Ghilardi

william.ghilardi@googlemail.com

Stoccarda, 13/08/09

 

Leggendo le statistiche sui giornali viene spontaneo chiedersi se per caso la satira non abbia cambiato palcoscenico negli ultimi anni. Leggevo i dati sulla popolazione mondiale. Nel 2010 gli abitanti del pianeta saranno quasi 7 miliardi. Nel 2050, secondo l'ONU, saremo oltre 9 miliardi.

Tra le aree a forte crescita demografica ci sarebbero l'Africa, che secondo l'ONU raddoppierebbe la sua popolazione da 1 a 2 miliardi di persone - nonostante povertá, AIDS e guerre - e l'Asia con l'India che sorpassera' la Cina come paese piu' popolato del pianeta.

L'Europa sara' l'unico continente a vedere la sua popolazione diminuire. Mi vengono in mente le parole dell'allora Presidente Ciampi, che nel marzo del 2002 suscitarono un vespaio di polemiche "Gli economisti e i demografi non lasciano dubbi sul fatto che se le cose continueranno ad andare come è avvenuto finora l' Italia andrà incontro, nell' arco di una generazione, ad una grave diminuzione della popolazione con effetti molto dannosi per la crescita economica e per il benessere di tutti. L' Italia finirebbe per avere l' aspetto di una piramide rovesciata, con una vasta popolazione di anziani che graverebbe, per il suo sostentamento, su una piccola popolazione di giovani".

Insomma, cari italiani (ma per gli altri popoli europei il discorso non cambia) fate figli, ne va di mezzo la crescita economica, il benessere comune e quant'altro!

Furono in tanti a contestare le parole di uno dei presidenti piu' amati della nostra storia. Non ci sono le condizioni per fare figli e soprattutto ci si chiede dove troveranno lavoro questi pargoli visto che questo manca gia' per la nostra generazione?

Rimaniamo quindi per qualche minuto con questo dubbio se sia meglio abbandonare l'Europa al suo destino di continente "in via d'estinzione" oppure salvarlo mettendo al mondo piu' bambini e torniamo ai paesi in via di sviluppo. Paesi che, con il loro tasso di sviluppo dovrebbero avere le botti piene e le mogli ubriache.

Altro che botti piene! Altro che mogli ubriache! L'ONU fa qualche calcolo e arriva alla conclusione che in questi paesi sarebbero necessari dei programmi per il controllo delle nascite!!! E i numeri parlano chiaro... ogni euro investito in programmi per il controllo delle nascite ne farebbe risparmiare 31 di spese sociali (scuole, sanita', emergenze abitazioni, acqua, e quant'altro)... insomma una rendita del 3100%!!!! Se investite 1.000 euro su un programma di controllo delle nascite, ne riceverete in cambio 31.000!!!! Altro che investimenti sul mattone, industria automobilistica, industria manifatturiera, energie rinnovabili, petrolio, ricerca, tecnologia, computer e chi piu' ne ha, piu' ne metta!

Nell'attesa che qualche finanziere fiuti l'affare per garantire tra 40 anni le pensioni dei vecchi europei di domani a spese dei paesi in via di sviluppo, vi lascio e vado a rinfrescarmi l'Amleto di Shakespeare... Essere o non essere? questo e' il dilemma!

Saluti

William Ghilardi

 

 

 

 

 

Neffa - Lontano dal suo sole

 

 

 

 

 

 

 

 

               

 

 

http://www.percorsidarte.org/

 

www.livingcasarano.it

 

 

 

Serve un altro miracolo...

 

 

  09/08/09 I media e la CO2. Di Anselmo Ciuffoletti.

1 commento

 

 

  08/08/09 Il Berlusconi rosso.

Di Marco Travaglio

 

 

  08/08/09 Tempo al tempo! Di Paolo Ditano

 

 

  08/08/09 Casaranesi: cittadini consapevoli.

Di Paolo Sabato

 

 

 

 

  06/08/09 La stampa inglese e il paradigma Berlusconi
"Modello negativo da non imitare"

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.