TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

Per la pubblicità su www.tuttocasarano.it

scrivi a bannertuttocasarano@virgilio.it   

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

 

Casarano

Casaranesi: cittadini consapevoli

 

 

 

 

Di Paolo Sabato

paolo.paolosabato40@gmail.com

Casarano,  08/08/09

 

Carissimi lettori carissimo Eugenio scrivo questa lettera nella consapevolezza che  la nostra comunità  sia arrivata a un bivio, dove i cittadini sono chiamati a deciderne la direzione. Oggi non scrivo dei nostri politici che tanto si e' gia' detto, non scrivo di cosa i cittadini s'aspettano da loro, parliamo di cio' che noi cittadini della cara amata Casarano dovremmo, dobbiamo dare alla nostra citta' e  comunita'. Il nostro e' un ruolo di primaria importanza, per questo ho deciso di portare a vostra conoscenza il  mio pensiero. Credo che il ruolo del cittadino richieda un atteggiamento etico: richieda cioe' che la propria comunita' dovrebbe possedere certe caratteristiche di cui lo stesso cittadino possa andare fiero, e l’impegno ad agire in prima persona affinche' la città ideale diventi realta'.

 

Per la riuscita di tale progetto a mio avviso ogni cittadino deve costruirsi intorno a lui una comunita' educante attuando un processo permanente, una vocazione, un'organizzazione che consenta a questo processo di farsi realizzando della sua incompiutezza. Cari lettori, e' mio pensiero che l'educazione e' il compito piu' importante per una comunita', penso che, il piu' grande pericolo per la comunita' e' l'ignoranza.

 

L'ignoranza pericolosa, quella che mina alle radici il senso dell'educazione e della comunita' stessa, quella della persona che non e' capace di  cambiare, di persuadere e di essere persuaso peche' non riconosce altra identita' se non la sua. Una societa' come quella in cui viviamo ha bisogno come non mai , di persone che sappiano assumersi responsabilita' delle proprie opinioni e delle proprie azioni che sappiano accettare che proprie opinioni possano cambiare.

 

Non si puo' e non si deve  pensare che debbano essere gli altri a farci vivere bene, non si puo' pensare che del proprio impegno non ce' ne' bisogno, ognuno di noi e' chiamato a un comportamento etico.

 

Molti ritengono che il comportamento corretto di un singolo individuo in presenza di comportamenti scorretti di  tanti altri sia inutile.

 

Non e' vero; qualcuno deve pur cominciare a dare l'esempio e ad insegnare agli altri, una  comunita' ha un comportamento civile quando una sufficiente percentuale dei suoi componenti si comporta in modo civile , ma tutti abbiamo l'obbligo di impegnarci perche' questa percentuale sia sempre in aumento, dando il nostro impegno per educare chi non si riconosce in tali valori, chi educa e anche educato  il suo sapere e' valore per tutti, educare non e' solo formare, educare e' costruire insieme l'identita' del futuro.

 

A mio avviso il comportamento etico non si apprende se non si agisce e chi agisce fa' e deve mettere la propria conoscenza al servizio della comunita' per fini costruttivi. Un ruolo primario e' ricoperto dalle scuole verso gli studenti che debbono apprendere si i contenuti del programma ufficiale ma anche il pensiero etico, dove il ruolo degl'insegnanti che devono essere i primi modelli, e' di fondamentale importanza.

 

Va unito a quello della comunita' e delle istituzioni  si perché ' anche le istituzioni giocano un ruolo fondamentale sono loro che per prime devono garantire e garantirsi luoghi etici anche per offrirsi come parametri di riferimento a tutti quei luoghi di lavoro,(associazioni di volontariato)che intendono agire per essere innanzitutto luoghi educativi.

 

Diventa percio' importante riflettere sull'importanza dell'educazione per una comunita' .Per molto  tempo si e' parlato di  Casarano citta' ; si sono ascoltate moltissime critiche  da parte dei cittadini, oggi e' giunto il momento di agire concretamente lasciando da parte le parole per passare ai fatti.

 

Una citta' un luogo non sara' mai importante se noi non l'ho rendiamo tale, bisogna pensare alla citta' come se fosse ''il salotto  di casa nostra '' e averne la stessa cura. Noi siamo casaranesi e nessuno lo puo' negare  ma dobbiamo trovare una strada che si e' persa. Per non essere solo casaranesi ma CASARANESI ORGOGLIOSI !!!!  

 

CON RISPETTO  PAOLO  SABATO      ps avrei potuto elencare molte cose che non vanno, o cosa fare, ma lascio all'intelligenza dei lettori il proprio pensiero GRAZIE.

 

 

_______________________________________________________

 

 

 

08/08/09 Complimenti caro Paolo, questa è la strada che dobbiamo percorrere tutti insieme se vogliamo uscire dalla mediocrità in cui versa la nostra società. Graziano De Paola (Ledicolantepazzo) gioirà nel leggere la tua lettera e come lui tanti altri concittadini corretti che già da tempo vivono o cercano di vivere così. Un comportamento etico vuol dire vivere la propria vita nel rispetto di se e degli altri, e dei luoghi dove viviamo. Non si può essere corretti con l'amico e scorretti con gli altri, oppure amici con i conoscenti, scorretti con chi non è di Casarano, e quì mi ricollego alla tua frase "Casaranesi orgogliosi"; non vorrei che qualcuno la leggesse come spesso l'abbiamo letta o ascoltata negli stadi.... perchè un cittadino corretto anche allo stadio non si dimentica di esserlo.... l'orgoglio spesso va a braccetto con la superbia e questo atteggiamento come ben sai non porta da nessuna parte.

Dobbiamo essere orgogliosi solo quando facciamo qualcosa di bello, di autentico, che ci eleva come persone, come cittadini, in qualsiasi campo ma senza quel tarlo della sfida; le cose si fanno per il piacere di farle seguendo percorsi moralmente corretti e responsabili. La vita non è una gara, la vita dobbiamo viverla pienamente, con il cuore e con la mente.

Eugenio Memmi

tuttocasarano@tin.it

 

 

 

Neffa - Lontano dal suo sole

 

 

 

 

 

 

               

 

Teatro della Busacca

Tre sere in amore

4 - 13 - 24 agosto.

-----------_-----------------------

"A tiempi mei"

Sabato 22 agosto

Piazza S. Giov. Elemosiniere

 

  08/08/09 Tempo al tempo! Di Paolo Ditano

 

 

  06/08/09 La stampa inglese e il paradigma Berlusconi
"Modello negativo da non imitare"

 

 

  05/08/09 Ora è evidente lo scopo ideologico dell'introduzione dell'RU486.

Di Enrico Giuranno

4 commenti

 

 

 05/08/09 I servizi pubblici inquinano piu' delle auto...

Di William Ghilardi

 

 

  04/08/09 Teofilo Stevenson, storia d'altri tempi.

Di Gabriele Bastianutti

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.