TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Che bel paese...

 

 

 

 

di Alessandro Martina

Giuseppe.Martina@skf.com 

foto di Antonio Muscella

Casarano, 21/08/2008

 
Ciao Eugenio, ti scrivo in merito all'articolo relativo all'incendio avvenuti il 15 agosto in via Bari.
magari tu puoi avere voce nel territorio, il mio è un appello con un grido BASTA BASTA!  poniamo fine a questo scempio!! questi disatri avvengono quotidianamente nelle nostre aree di macchia mediterranea e mi riferisco sia allo squallore della spazzatura che per l'appunto agli incendi.
a far da padrone in tutto questo è la mancanza di senso sociale, di rispetto e di educazione.  
I colpevoli in tutto questo siamo un po tutti, ma ora, dopo una scena cosi triste i responsabili passeranno indisturbati e estranei alla vicenda, come sempre per la nostra pacata mentalità locale, come non mai sarebbe il caso di individuare i responsabili e dare loro una lezione esemplare che valga come esempio per tutti.
Come responsabile intendo chi ha commesso il fatto e chi nelle istituzioni è negligente della gravita di questi fatti!
bisogna colpire profondamente questa gente, con pene uniche!! anche col penale.
ma mi viene solo da ridere, utopia! vedi il caso Del turco, mi viene da piangere!!
vedi la rete stradale di Casarano, VOGLIO I RESPONSABILI di chi ruba i nostri soldi! IO VOGLIO VEDERE I PROGRAMMI, IL PREVENTIVO DEI COSTI E IL PIANO DEI LAVORI DELLE OPERE!!!se non sono stati rispettati, facciamo fare la galera a questi infami!!
ci lamentiamo e poi alla fine dei fatti non si fa niente.
Ho una rabbia dentro che non ci credi! sono cieco dalla rabbia!

Mettiamo i disoccupati o chi prende soldi per cassa integrazione o chi ha avuto sussidi dai comuni, ma anche chi è in cerca di lavoro, a fare la pulizia delle vie, delle strade, delle spiagge delle aree verdi, a ripristinare le aree verdi ect...
si può si può, ma siamo dei miserabili che infondo stiamo bene! e sai perchè? perchè è gente che non è mai uscita da casa e che non sanno come si vive in altri paesi dove vige il rispetto e il senso civico.

Hai forse notato facendo un giro per tutte la rete stradale, ai bordi delle strade statali, regionali...tutte, sono solo cumuli di carta e bottiglie?... ne vogliamo parlare?
Ma si vergognano almeno un pò sti pagliacci dei sindaci?
Hai notato (tutte) le spiagge, cumuli di spazzatura?...un pò perchè mancano i contenitori, un pò (tanto) siamo degli schifosi ( ma se permetti mi escludo dal resto, perchè io differenzio anche le briciole del pane, e ne sono orgoglioso), un po perchè la nettezza urbana dovrebbe passare almeno 2 volte al giorno dalle località di mare, invece in una settimana di ferie a ferragosto la mmmunnizza è rimasta li; ora non lo so ma non credo sia cambiato nulla....e per fortuna paghiamo!! Ma questo è un problema della regione....ma chi CA..O  se ne frega!!! è un problema sociale!!

Educhiamo i bimbi e i genitori nelle scuole e dove non arriva l'educazione imponiamo le regole e se non sono rispettate allora via con le multe...toste!!da far piangere!! vedrai!!

 

25/08/08 Faccio mio il grido di Alessandro Martina. Come non esserne coinvolti? E siamo in parecchi e forse troppo taciturni. Taciturni perchè possiamo poco quando una giunta comunale è poco visibile o lo si rende solo per salire su di un palco e mettersi in bella mostra nelle serate estive durante gli spettacoli. Come non gridare gli scempi protratti e dimenticati?

Proponga un'azione concreta: a tutti i cittadini di casarano è dato il compito di vigilare sulla propria città. Molti di noi oggi sanno utilizzare la tecnologia: macchine fotografiche digitali, telecamere, ma anche macchine fotografiche con pellicole o qualsiasi altro mezzo che abbia la capacità di catturare certi scempi. Fatevi avanti, fotografate, filmate, commentate, indicate. Il materiale lo possiamo raccogliere ed esporre su tanti cartelloni, i video esposti in bella mostra su schermi il tutto per creare una "Mostra dei Mostri" da esporre su piazza S.Domenico proprio di fronte al palazzo comunale e perchè no... anche nei corridoi del comune!
Abbiamo un'occasione di democrazia: sfruttiamola!
Remo Tomasi

remotomasi@libero.it


 

       
       
       
       

Foto: Antonio Muscella

ant.muscella@tiscali.it
www.antoniodonatomuscella.spaces.live.com

Altre notizie sono consultabili sul sito della Protezione Civile di Casarano >>

Un verde canalone da tutelare.

 

di Eugenio Memmi

Casarano, 27/02/2008

La crescita della città, la sua espansione sottrae continuamente terreno per far posto a nuove case, a nuove strade. Esistono però zone particolarmente delicate o importanti dal punto di vista idrogeologico o ambientale dove non si dovrebbe costruire, ma sappiamo bene che la tutela paesaggistica non è una priorità della nostra nazione, Casarano non sfugge certo a questa regola, così l’abusivismo edilizio, i successivi condoni, hanno fatto nascere case e strade dove non ci dovrebbero essere, cambiando o facendo addirittura scomparire posti e luoghi che la natura nel corso dei secoli aveva naturalmente modellato ed utilizzato secondo le caratteristiche tipiche della conformazione del territorio; così abbiamo visto sorgere nel bel mezzo di antichi canaloni, case e mura, che hanno modificato o interrotto completamente il loro decorso ed oggi ne subiamo le conseguenze.

Vista dal viadotto      

La tutela del nostro territorio è una priorità per tutti, se vogliamo conservare al meglio ciò che madre natura ci ha consegnato. Così oggi vi voglio parlare di un altro canalone naturale, che partendo dalla zona del cimitero raccoglie le acque reflue nei giorni di pioggia e le porta a valle, terminando oggi la sua corsa nei pressi di contrada Botte. Percorrendo via Bari, scendendo, dopo l’IPSIA a sinistra, al centro della strada noterete un grande viadotto che fa da ponte, il nostro canalone da li si può ammirare molto bene.  Questo lembo di terra, come una specie di ferita fende il terreno e lo attraversa così come ha fatto l’acqua e la pioggia nel corso dei secoli. Oggi è li, bellissimo, rigoglioso di macchia mediterranea e di verdi pini, alti, ai suoi bordi, sembrano piantati apposta come dei soldati a fare da guardia.

Domenica scorsa, mi sono fermato, per osservarlo meglio, farne conoscenza, e condividere con voi questo nostro piccolo angolo di terra quasi incontaminato. Nella parte più bassa del canalone, si intravede la mano dell’uomo che cerca di sottrarre terra vergine, per i propri scopi, non proprio nobili. Questo canalone è tutelato da vincoli idrogeologici per cui anche qui non dovrebbe essere consentito alzare muri o case, invece i muri ci sono! Consiglio a tutti voi di fare una piccola escursione in questo remoto angolo di terra, ad un tiro di schioppo dal centro, certi di trovare un piccolo ritaglio di ciò che la terra era prima che l’uomo la deturpasse così profondamente.

In questi giorni, miti, fanno capolino tanti fiori di campo, dai bellissimi colori, l’erba è verde e profumata, gli uccelli vivono in pace fra i rami dei pini e degli arbusti. Se vi piace la natura e vi sentite dentro un’anima verde fateci un salto con i vostri figli. Sarebbe bello che anche a Casarano si creasse una sede del WWF che si prendesse cura di quel poco di verde che ci è rimasto e che per tale motivo va a maggior ragione conservato.

 

Guaine di catrame

abbandonate

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

   

 

  11/08/08 Sette morti, sette giovani vite spezzate in un attimo. Di Matteo Gambettino

 

 

  09/08/08 Polemicamente... TDM.

Di Roberto Emanuele

 

 

  08/08/08 Evviva i nostri soldati

 

 

 05/08/08 Finacial Time:  Berlusconi, impronte e soldati Ma dimentica la corruzione

 

 

 05/08/08 Forza Israele.

Di Marco Travaglio

 

 

  05/08/08 Non disturbare il manovratore.

Di Anselmo Ciuffoletti

 

 

  02/08/08 «Fuoco e fiamme», a l'Unità torna Jack Folla

 

 

  01/08/08 Appunti di governo....

Di Anselmo Ciuffoletti

 

 

  26/07/08 E' Italia da Nord a Sud.

Di Anselmo Ciuffoletti

 

 

  26/07/08 Lettera al presidente del Senato. Di Marco Travaglio
 

 

  25/07/08 Ricordando una persona che non ho conosciuto: Pino De Nuzzo. Di Fulvio Forcignanò

 

 

  25/07/08 Io: americano, pugliese, pubblicitario e indignato

 

 

 24/07/08 Tributo a Rino Gaetano. Di Pino Montedoro

 

 

  23/07/08 Nostalgia canaia. Di Gianni Pino

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.