Il piacere puo' fondarsi sull'illusione, ma la felicita' riposa sulla verita'  (Anonimo americano)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Ci vuole amor proprio

 

Di Giuseppe Toma

gius_toma@yahoo.it

Casarano, 08/01/2009

 

Caro Eugenio, ci vuole amor proprio diceva sempre mio nonno, per dire che quando si fanno le cose bisogna mettere passione ed impegno a farle nel migliore dei modi e che non vi è gratificazione più grande che quella di essere apprezzato dagli altri per quello che si fa.

Con questo modus operandi tutta la società se ne avvantaggia, poiché ognuno nel suo piccolo da il suo contributo che sommato a quello degli altri porta ad un risultato straordinario.

Questo accadeva in un tempo in cui si credeva “vale più un buon nome che mille ricchezze”, ma questi ormai sembrano valori morti e sepolti soprattutto in ambito politico, dove  c’è una confusione dei ruoli, chi amministra la “res pubblica” pensa di essere il padrone e non il servitore degli altri.

Questa mia riflessione si è fatta sempre più viva trovandomi a parlare durante le festività con i tanti amici che purtroppo per motivi di lavoro non vivono più a Casarano rammaricati di vedere la propria città natale peggiorata dal punto di vista economico, sociale e ambientale tanto da non riconoscerla più. Quella città che ai tempi del liceo ci rendeva orgogliosi; quasi con un pizzico di superbia noi ragazzini casaranesi ci sentivamo privilegiati rispetto ai coetani dei paesi vicini perché noi avevamo le scuole, l’ospedale, i negozi fighi, il Casarano calcio ad un passo dalla serie B, le piazze, i portici dove uscire la sera e tante altre cose che gli altri compagni di scuola non avevano. Questo ormai sembra un ricordo sbiadito, e ci interrogavamo come mai siamo arrivati a questa situazione così sconfortante, sicuramente c’è stata la crisi economica, il fallimento del manifatturiero, ma a nostro parere anche dovuta ad un’ insensibilità da parte della classe politica che non ha saputo proporre, stimolare e risolvere alcunché dei problemi che si andavano susseguendo.

Forse perché è mancato quell’amor proprio che faceva dire a personaggi del passato come il Senatore Ferrari “questo a Casarano l’ho fatto fare io” ed abbiamo avuto: le scuole, l’Ospedale, la Pretura, i Vigili del Fuoco, le strade, l’illuminazione pubblica, la circolare, l’edilizia popolare e tante altre cose che personalmente non ho conosciuto direttamente perché per la mia età non ho vissuto, ma  ho visto  nel corso degli anni amministratori casaranesi  abilissimi a perdere quello che di buono era stato fatto in passato. Mi auguro che i futuri canditati sindaci della nostra città abbiano “amor proprio” ed ambiscano ad essere eletti per essere ricordati come persone che si sono impegnate a migliorare la qualità della vita dei concittadini. Concludo: “ogni cosa vale la pena fare, vale la pena farla bene” Lord Chesterfield.

Saluti

 

 

 

 

Raccolta differenziata dei rifiuti, compostaggio, ieri una virtù, oggi un'esigenza irrinunciabile

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

 

 

 

 

05/01/09 Quando tu fai l'elemosina.

Di Gabriele Bastianutti

 

 

 03/01/09 Questione morale e democrazia.

Di Luca Caputo

3 coomentiti

 

 

02/01/09 Dopo gli abitanti di via Lecce, scrive all'assessore Crudo, Remo Tomasi

 

 

 02/01/09 Il calendario dei santi laici 2009 (Beppe Grillo)

 

 

 31/12/08 I valori della Costituzione: il diritto di voto tra partecipazione e libertà. Di Maria Teresa Bellante

3 commenti

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.