TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

E ora... rialzati Italia

 

 

 

Di Francesco De Matteis

francesco.dematteis@email.it  

Casarano, 18/04/2008

 

Con questo mio intervento, intendo fare alcune considerazioni sul terremoto politico verificatosi il 13 e 14 di aprile.

Innanzitutto, è doveroso ricordare che il nostro paese ha attraversato in questi due anni un periodo buio, caratterizzato dall’aumento spropositato della pressione fiscale, da uno sviluppo a crescita zero e dall’aumento del costo della vita come mai si era visto prima.

Il governo di sinistra-centro è stato capace di bloccare l’Italia in tutti i campi, iniziando dalle infrastrutture e finendo alle energie alternative. Lo sviluppo delle quali invece, avrebbero fatto diventare il nostro, un paese più moderno e soprattutto al passo con tutte le altre nazioni europee.

Purtroppo è stato perso del tempo perché il governo Prodi ha pensato soltanto a litigare  e a scendere nelle piazze contro i suoi stessi provvedimenti…il colmo!

Non c’era argomento del programma sul quale Pecoraro Scanio la pensasse in un modo, e Di Pietro e compani in un altro, per cui il “nonnetto” Prodi  non avrebbe potuto gestire per un’intera legislatura le opinioni contraddittorie all’interno del suo governo.

Finalmente ora si cambia pagina, anche grazie alla semplificazione politica verificatasi in questa tornata elettorale.

Non esistono più, infatti, quei partiti che per anni hanno tentato di frenare qualsiasi iniziativa di riforma, e non è un caso che un certo Pecoraro Scanio insieme ad altri rappresentanti della sinistra massimalista abbiano avuto una batosta elettorale senza precedenti.

Il popolo italiano ha compreso bene gli errori della sinistra,  ed ha compreso altrettanto bene che i problemi gravi del nostro paese non potevano essere risolti da forze politiche contrarie alla Tav, agli inceneritori, ai termovalorizzatori, al nucleare, nonché a tutte quelle iniziative che avrebbero dato uno slancio all’economia.

Le elezioni del 13 e 14 di aprile hanno rappresentato quindi, non solo un voto di protesta verso quella classe dirigente inconcludente e dannosa per il paese, ma anche un voto di speranza, di rinnovamento nel far scomparire gli ideologismi che per troppo tempo hanno bloccato la stagione delle riforme.

Con la vittoria del PDL, e  quindi con la continuazione di quel processo riformatore iniziato nel 2001 dal governo Berlusconi, sono sicuro che l’Italia vivrà una nuova stagione, quella dello sviluppo e del rinnovamento.

 

Francesco De Matteis

 

Il “nonnetto” Prodi non poteva gestire per un’intera legislatura le opinioni contraddittorie all’interno del suo governo. Non c’era argomento del suo programma sul quale Pecoraro Scanio la pensasse in un modo, e Di Pietro e compani in un altro!

 

 

19/04/08 Ciao Francesco , se permetti vorrei solo fare alcune precisazioni .

Sicuramente è aumentato in questi anni il gettito fiscale , la pressione credo vada verificata per singole tipologie di attività soggette al fisco .

Poi capisco perfettamente l’euforia di una vittoria elettorale e credo sia anche giusto gioire , ma dire che il PDL in Italia ha vinto le elezioni mi sembra un po’ azzardato : le elezioni le ha vinte Berlusconi, capo del Pdl , ma attenzione con l’appoggio non indifferente della Lega Nord .

Se guardiamo i risultati sia al Senato che alla Camera  PD e IDV hanno la stessa percentuale del PDL (FI +AN) : la differenza l’ha fatta la Lega che risulta poi l’unico partito ad aver davvero vinto le elezioni . Stava con Berlusconi e naturalmente Berlusconi ha vinto .

Ripeto , è giusto gioire , ma almeno voi più giovani metteteci un po’ più di attenzione .

Giuseppe Farina

g.farina14@virgilio.it    

 

 

 

20/04/08 Caro Giuseppe, capisco benissimo i tuoi stati d’animo in questo momento così difficile per la sinistra italiana, ma ti assicuro che chi ti scrive lo fa innanzitutto con cognizione di causa e poi soprattutto dopo aver attentamente analizzato il voto.

Per quanto riguarda la pressione fiscale, penso che ogni italiano sappia bene quanto gli siano costati due anni di governo Prodi.

E poi basta con questa storia della lega, che ha sicuramente avuto un grande risultato, ma che comunque deve essere inclusa nella coalizione di centro-destra, come è sempre stato.

Tra l’altro se devi fare delle valutazioni serie non puoi togliere la lega dalla nostra parte e lasciare l’Italia dei Valori di Di Pietro dalla vostra parte, il quale come la lega ha dato un appoggio esterno al PD.

Se infine dovessimo valutare queste elezioni con le vecchie coalizioni, uscirebbe per la sinistra un risultato ancora più disastroso, per cui bisogna avere il coraggio di ammettere una sconfitta senza precedenti, alla luce anche di questo sistema elettorale.

Ricordiamo che secondo il Sig. Veltroni questo sistema  non avrebbe portato ad alcuna maggioranza, ed invece si è avuto un grande risultato che ha portato alla cancellazione, finalmente, di quelle forze politiche che per troppo tempo hanno bloccato l’Italia.

Sicuramente un sistema elettorale non democratico perché ha tolto agli italiani la possibilità di scelta, di votare per un candidato piuttosto che per un altro, ma che ha portato l’Italia ad un bipolarismo capace di liberare il nostro paese dalla ingovernabilità.

Vi invito, pertanto, per onestà intellettuale ad ammettere i risultati inequivocabili che le urne hanno dato e di fare, invece, un esame critico all’interno della vostra coalizione per capire le vere ragioni di questa disfatta.

Cordiali saluti

Francesco De Matteis

francesco.dematteis@email.it  

 

 

 

21/04/08 Francesco , vai almeno a guardarli i risultati  elettorali nazionali , non scrivere per sentito dire e informati che cosa ha contribuito una maggiore pressione fiscale .Poi  possiamo riparlarne. Ti posso assicurare che sono abbastanza sereno e tranquillo , non ti preoccupare.

 Un saluto, Giuseppe Farina

g.farina14@virgilio.it    

 

 

 

22/04/08 E' Bossi la stampella di Berlusconi. Senza la stampella non si può
camminare.
E a Bossi conviene rimanere sempre stampella, perchè se dovesse
diventare gamba di Berlusconi, il Nord non esiterebbe un solo minuto a
spezzare quella gamba alla prossima tornata elettorale.

Giorgio Greco

greco.giorg@tiscali.it  

 

 

 

23/04/08 No comment…a tutti quelli che continuano ad analizzare il voto con la presunzione ed il coraggio tipico di una “certa scuola politica”, voglio semplicemente dire: la risposta l’hanno data gli italiani con il loro voto, tutto il resto è aria fritta.

Continuate così, in questa maniera la gente si convincerà sempre di più di aver fatto bene a votare per il popolo delle libertà…grazie comunisti e veltroniani!

Francesco De Matteis

francesco.dematteis@email.it  

 

 

 

  

 

Franco Battiato - La Cura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

 

  18/04/08 La sinistra è viva... tutti ne abbiamo bisogno. Di Omar Sarcinella

 

 

  15/04/08 Come mai oggi il sito tuttocasarano non è aggiornato?Forse siete in Lutto per la dura sconfitta elettorale?

10 commenti

 

 

  13/04/08 Tuttocasarano ricorda Giuseppina Pasqualino

 

 

  14/04/08 Privilegi vergognosi.

Di Rocco De Maria

 

 

  12/04/08 Istanbul, trovata morta l'artista milanese scomparsa. La morte mette fine ad un sogno di pace.

 

 

  11/04/08 L’immobiliare Antocri di Di Pietro.

Il commento di Graziano De Paola

 

 

  10/04/08 Le fedine penali dei nostri onorevoli.

Di Francesco De Vita

 

 

  10/04/08 Mangano: se un mafioso diventa eroe.

Di Lirio Abbate

 

 

  09/04/08 Le fedine penali dei "nostri" onorevoli...

 

 

  08/04/08 Elezioni politiche 2008.

Di Francesco De Vita

 

 

  08/04/08 Non lasciamo il Tibet solo al suo destino.

Di Omar Sarcinella

 

 

  07/04/08 Elezioni e candidati locali. Di Enzo Schiavano. La replica di Francesca Fersino + 2 commenti

 

 

  06/04/08 Trovato un barboncino bianco, cercasi padrone.

Di Gabriele Malagnino

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.