TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Via Solferino

Guidare a Casarano...

 

 

 

Di Ilenia De Matteis

superile88@libero.it

casarano,30/05/2008

 

Salve a tutti. Scrivo perchè più volte mentre guido mi pongo la stessa domanda: "Sono l' unica a Casarano che non riesce a capire quale funzione svolgano i vigili urbani?"…e poi: “In quanti si ricordano le lezioni di teoria della scuola giuda?”. Questi due quesiti per arrivare a due constatazioni. La prima sui vigili, che avrebbero il potere di far rispettare le regole e non lo fanno. Ogni tanto li si vede seduti nella loro Punto o al massimo sono in piedi all' incrocio tra Via Dante e Via Roma per dirigere il traffico. Non credo che questa sia un' offesa ma la semplice descrizione di quello che vedo. La seconda sui conducenti delle vetture, a mio parere, incivili. Soffermiamoci quindi sulla seconda.

Purtroppo percorro ogni giorno Via Solferino, che ormai possiamo considerare strada a senso unico negli orari di apertura dei negozi. Scendendo sul lato destro c' è il divieto di sosta, ma, forse, a Casarano, in materia di codice stradale ognuno pensa di vivere in completa anarchia, parcheggia dove e come gli pare. Penso però, che se c' è un divieto di sosta debba essere rispettato, considerato che per colpa di quelle persone maleducate, ci devono rimettere gli altri aspettando pazientemente che passi l' altra macchina. Naturalmente questi sgradevoli episodi accadono in altre strade casaranesi, come Corso XX Settembre, Via Carlo Magno, tratti di Viale Ferrari, etc.Addirittura in molti si fermano per chiacchierare con i conducenti delle macchine dirimpettaie, fregandosene che c’è qualcuno dietro che aspetta. E se suoni il clacson si infastidiscono!! Ti prendono per pazza!

Mi rendo conto che a Casarano ci siano problemi forse un pò più gravi, ma avendo vissuto molti anni al nord non sono abituata a vedere scene del genere, e non intendo farlo, perchè credo che essere "del sud" non debba necessariamente significare che ogni cosa debba andare nel verso sbagliato. Altrimenti non prendiamocela quando i polentoni ci definiscono terroni.  Credo sia arrivata l' ora di darci una mossa.

 

30/05/08 Cara Ilenia, tutto quello che dici e´ vero... io pero´ mi metto anche nella pelle dei Vigili Urbani e dico, quando fanno finta di non vedere niente, la gente si chiede che ci stanno a fare. Quando invece smettono di far finta di non vedere la gente si incazza. Insomma, che devono fare sti poveri vigili, visto che anche una via di mezzo tra vedere e non vedere verrebbe classificata come palese ingiustizia (come a me la multa la fai, e a lui no?).
Un saluto

William Ghilardi

william.ghilardi@googlemail.com 

 

 

 

 

30/05 Io parto dal presupposto che ognuno dovrebbe fare il suo lavoro, per cui troverei normale che i vigili urbani ogni volta che vedono qualcuno senza cintura, fermassero quell’autista per chiedere spiegazioni ed eventualmente elevargli una multa, idem per chi guida mentre parla con il telefonino, idem per chi parcheggia la propria auto dove non è consentito, ect. Qui non si tratta di vedere a giorni alterni, le leggi si applicano tutti i giorni e a tutti.

Eugenio Memmi

tuttocasarano@tin.it

 

 

 

 

30/05/08 "Cara Ilenia, sono completamente d'accordo con te ma su questa tematica ci sarebbe da scrivere un libro, di cui propongo il titolo: "Il codice della strada, questo sconosciuto"!!!! perchè fermarsi ai divieti di sosta? vogliamo parlare dell'uso del casco? quanti non lo mettono? e le cinture di sicurezza? qui sono grasse risate dato che mi è capitato di constatare con i miei occhi che sono i vigili urbani per primi a non usarle!!! ma ancora, il cellulare alla guida? ovviamente le cose sono fra loro coniugabili quindi mancanza di cinture e cellulare in mano pare siano molto di moda, indispensabili per la sicurezza propria e degli altri (è ironico, ovviamente). Per non parlare dell'uso della freccia, fatto un pò così, a piacere.

Sulle strade extraurbane è l'apoteosi, un'esperienza da brividi: sorpassi azzardati con macchine che ti arrivano in senso opposto, per cui se tu vai per la tua strada in santa pace devi rallentare e accostare per non ammazzarti contro quello che sta effettuando un sorpasso in senso opposto in condizioni evidentemente impossibili...ma nel Salento nothing is impossible, per cui ho visto con i miei occhi anche sorpassi a destra, a velocità esagerate che mettono a repentaglio l'incolumità di tutti, distanze di sicurezza inesistenti, ecc ecc. cose da far venire i capelli bianchi in un giorno solo!

Questa estate con dei miei amici del nord in vacanza da me siamo andati in giro per le strade e superstrade: abbiamo fatto anche filmati per documentare le gesta di questi "EROI". La sera sono tornata a casa che avevo perso 5 anni di vita! Che dire...sono anni che combatto la mia battaglia per la sicurezza stradale con amici e conoscenti ma invano...poi però se dicono che al sud siamo degli incivili ci offendiamo. Ma quando matureremo la coscienza civica come nel resto dei Paesi avanzati? In Danimarca non hanno nemmeno la figura del vigile perchè semplicemente lì non serve...utopia per noi, ovviamente!

Eppure, soprattutto d'estate, le notizie di incidenti mortali arrivano un giorno sì e l'altro pure, e io mi domando il perchè di questa mattanza inutile quando basterebbe un pò di rispetto per sè stessi e per gli altri. Mentre i vigili urbani latitano io ripongo la mia fiducia nelle giovani generazioni, ovvero in quelli che oggi sono bambini, sperando che crescendo maturino più senso civico e responsabilità sociale che oggi scarseggiano vistosamente.
Cordiali Saluti
Valentina Primiceri

valeprimiceri@msn.com

 

 

 

 

30/05/08 Cara Valentina, vorrei poter sperare come te nelle giovani generazioni, solo che mi domando per quale motivo questi nostri giovani dovrebbero essere diversi da noi visto che hanno avuto dei pessimi esempi. Non vedo campagne promozionali efficaci in tal senso, forse la scuola potrebbe iniziare un discorso permanente che formi cittadini ed automobilisti più virtuosi; nel frattempo purtroppo credo che l’azione dei vigili urbani, carabinieri e polizia, dovrebbe essere più incisiva per farci rammentare quello che il buon senso ci fa troppo spesso dimenticare. La consapevolezza di farla franca, tanto in città non ti controlla nessuno ci fa sentire autorizzati a scorrazzare come più ci piace…. a partire dal sottoscritto.

Eugenio Memmi

tuttocasarano@tin.it

 

 

 

 

31/05/08 Salve a tutti!!! Anche io vorrei fare le mie considerazioni sul traffico a Casarano.
Per primo vorrei parlare dei vigili: purtroppo a Casarano l’organico  è insufficiente e non riescono a far fronte a tutte e esigenze di una città come la nostra,  tuttavia non lesinano impegno  e abnegazione. Poi vorrei ricordare che il codice della strada esente le  forze dell'ordine dall'uso delle cinture.
Ma il vero problema del traffico siamo noi!  Siamo proprio noi che lo creiamo  parcheggiando dove ci pare e se poi al vigile gli venisse in mente di multarci o di venirci a dire di spostare la macchina . “apriti cielo” !!!
E' ve  lo può raccontare uno che di manifestazioni a Casarano ne ha fatte tante e ne continuerà a fare, essendo un volontario della Protezione Civile!
Credo che Casarano potrebbe iniziare a cambiare qualcosa se cambiassimo il nostro modo di guidare,  facendoci un' esame di coscienza e dire "io cosa faccio per la mia città? " Indosso le cinture? Se mi chiamano al cellulare accosto e rispondo? Se vedo la strada bloccata per una manifestazione, che faccio? seguo i consigli e cambio strada oppure cerco di fare il dritto della situazione dicendo  che sono residente e cerco di passare per poi bloccarmi piu' avanti e tornare indietro creando caos?
Purtroppo abbiamo una mentalità del tutto errata, finiamola col dire che al nord queste cose non succedono!
Cara Valentina ti posso assicurare che al nord non sono migliori di noi! Anche io sono stato fuori e ti posso dire che la maggior parte di loro sa solo parlare! Non credere che loro rispettino il codice della strada più e meglio di noi. Sono i primi a fare la gare del clacson piu' veloce ai semafori, ad andare senza cinture ecc.. poi quando scendono giu' da noi credono di fare quello che vogliono solo perché sono dei turisti! ( quindi farebbero meglio a filmarsi prima loro!)

Biagio Greco

grecobiagiorocco@inwind.it 

 

 

 

Piero Ricca Incontra Antonio Ricci

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

 

 

 

 

  29/05/08 Ricerca francese: inceneritori e diossine.

Di Francesco De Vita

 

 

  28/05/08 I miei anni e il papa...

Di Remo Tomasi 2 cpmmenti

 

Ogni lunedi alle 14.00

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.