TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Casarano

I programmi elettorali e l´ingegneria edile


Di  William Ghilardi

william.ghilardi@googlemail.com  

Stoccarda, 29/09/2008

 

Cari amici,
oggi mi voglio improvvisare ingegnere edile. E vorrei che anche voi immaginaste di essere ingegneri edili. Per costruire una casa bisogna mettere i tubi dell´acqua, fare l´impianto elettrico, dipingere le pareti, mettere gli infissi, gli intonaci, il tetto, i sanitari e i mattoni, scavare le fondamenta.

Di sicuro nessun ingegnere, nessun capomastro edificherebbe una casa non nell´ordine che ho esposto io. Prima si scavano le fondamenta, poi si incominciano a fare il grezzo lasciando il posto per le tubature, poi si procede via via alle altre cose. Vi chiederete dove voglio andare a parare con questo ragionamento, e´ presto detto.

Se vogliamo edificare il futuro della nostra citta´ non basta stilare un programma di quello che c´e´ da fare. Quello che c´e´ da fare e´ a dir poco saputo e risaputo. Il vero problema e´ individuare l´ordine esatto con il quale andrebbero fatte. Facciamo un esempio concreto: vogliamo rifare qualche manto stradale? Benissimo, mi piace. Mi piacerebbe di piu´ se qualcuno si ponesse tanto per cominciare la domanda piu´ elementare: "da dove prendiamo i soldi?".

Nelle scorse settimane si e´ parlato di una spada di Damocle che pende sul bilancio del nostro comune che fa pensare tranquillamente al peggio. Vogliamo investire in energie alternative, ragazzi che grande idea!!!!!

Ma per installare pannelli fotovoltaici che genereranno energia pulita ed economica occorreranno investimenti immani che si ripagheranno nel tempo (sempre che quelli che hanno fatto i calcoli dei risparmi non sono gli stessi che hanno fatto i calcoli per gli investimenti della Lehman Brothers), ma... i soldi da dove li prendiamo???? Vogliamo chesso io, chiudere l´intero centro storico al traffico, fantastico!!!!

Ma per fare una cosa del genere dobbiamo spostare il traffico su altre strade cittadine? Quali? Saranno in grado di reggere il sovraccarico? Con quali conseguenze? E poi, come la mettiamo con i residenti? E con i parcheggi?

A pagamento, sicuro, e´ giusto che sia cosi´, ma i soldi per realizzarli????

E quand´anche fosse, ve li immaginate i casaranesi che girano per il centro a piedi con le buste della spesa in mano????

Ci vuole un servizio di trasporto urbano all´altezza di questa nuova sfida, e questo deve essere (e torno al discorso delle priorita´) gia´ attivo nel momento stesso in cui il centro viene chiuso al traffico.

Ma per realizzarlo occorre investire, investire, investire.... Ma da dove li prendi tutti sti soldi se a quanto pare rischiamo di non averne neanche per smaltire la nostra monnezza????
Gradirei che i vari candidati presenti e futuri si concentrassero di piu´ sul tema priorita´. Il committente dice:"voglio fare una casa", il compito del direttore dei lavori e´ quello di coordinare il lavoro degli operai affinche´ non succeda che il fabbro mette porte e finestre prima che il muratore abbia tirato su i muri.
saluti

 

 

 

 

 

30/09/08 Caro William, 

proprio quanto da Te consigliato nell'intervento su TuttoCasarano "I programmi elettorali e l´ingegneria edile" di cui al link  
 
 
 
rimarca la metologia di lavoro che questo Comitato spontaneo ha inteso perseguire e sta procedendo nel “Laboratorio del Programma Elettorale per Casarano”.
 
lnfatti, come si legge nel 1° intervento sul blog, che presentava l'O.d.G. della 1^ Riunione Programmatica per l'elaborazione del programma, la premessa per tutti i componenti era ed è questa:
l
a priorità assoluta è dare concrete risposte alla domanda: 
cosa serve e cosa si può fare per un futuro migliore della Città di Casarano?
 
Ed è ovvio che dopo aver individuato cosa serve (cioè il "Programma dei sogni") bisognerà, con un'attenta disamina della documentazione relativa al Bilancio amministrativo, stabilire cosa si può fare (cioè il "Programma realistico") che deve tener conto di quanto c'è attualmente in cassa, di quanti mutui sono stati contratti dall'Amministrazione Comunale e per quanto tempo gravano nelle tasche dei cittadini, dei debiti in bilancio e di quelli "fuori bilancio" che a tutt'oggi non sono stati onorati e per i quali bisognerà, ma non sappiamo se sarà possibile, accendere altri mutui e sarà altresì necessario verificare la legittimità degli incarichi per consulenze, delle delibere di Giunta per atti di indirizzo che non indicano nè l'entita della spesa e nè tanto meno le fonti per la copertura.
 
Quindi caro William siamo certamente in linea col tuo consiglio anche perchè, volendo infondere un cambiamento di rotta alla politica ed  al metodo sino ad ora usato, non a caso abbiamo avviato il "Laboratorio", in quanto riteniamo ed intendiamo sensibilizzare l'opinione pubblica sul fatto che il "Programma Elettorale" non è una semplice appendice formale che la legge prevede come allegato alla lista dei candidati ma che, con responsabile senso civico, va ritenuto il fondamentale documento per una seria competizione elettorale in cui il conseno popolare dipende non solo dalla capacità e competenza dei candidati in lista o in coalizione, ma soprattutto dal Programma che, elaborato e redatto con cognizione, distinguendo l'ideale dal possibile, possa costituire l'impegno in base al quale amministrare politicamente il comune.
 
Questo il nostro intento intorno al quale sin da subito stiamo registrando consenso e collaborazione.
 
Con stima, Francesco De Vita

 

 

Martin Luther King "I have a dream"

 

 

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

03/08/08 SCUOLA:

Il trucco del look

 

 

 

  27/09/08 Considerazione. Di Loredana Toma

2 commenti

 

 

 

  27/09/08 Elezioni 2009: 20 facce nuove.

Di Giuseppe Semeraro

 

 

  25/09/08 Il coraggio dei vigliacchi.

Di Anselmo Ciuffoletti.

1 commento

 

 

  25/09/08 Il  video su Youtube di un ingorgo in via Ombrone

 

 

  24/09/08 PRESIDIO Per la salvezza della Chiesa bizantina di San Salvatore

 

 

  24/09/08 Pancho Pardi: La truffa dell’immondizia rimossa

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.