La sola cosa necessaria per la tranquillità del mondo, è che ogni bambino possa crescere felice.

Capo Dan George (Pellerossa dei Salish)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

Per la pubblicità su www.tuttocasarano.it

scrivi a bannertuttocasarano@virgilio.it   

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

oggi vi segnaliamo il sito: http://www.tiamobastardo.com/  

L’innovazione passa da un “copia incolla”


 

Di Alessandro De Marco

alex.de.marco@libero.it  

Casarano, 27/10/09

 

Fa piacere sapere che una nuova giunta abbia anche nuove idee. Fa altrettanto piacere sapere che dei nuovi amministratori vogliano spazzare via il vecchio per insediare il nuovo.

Tutto sembrerebbe correre liscio come l’olio nelle stanze quelle si antiche ma non già nuove della casa dei cittadini di Casarano.

Lo spirito garibaldino di conquista sembra essersi fatto largo ovunque nella nostra città, i nuovi amministratori sono celeri nel rispondere puntualmente alle osservazioni dei “cyber-cittadini” tanto da far pensare che i medesimi amministratori siano assidui frequentatori di internet. Sicuramente questo è un pregio.

Ammiro oggi il nuovo portale del comune di Casarano (ne esisteva già uno ed in un periodo di difficoltà economica per la nostra comunità mi chiedo se era proprio necessaria tale iniziativa), o meglio più che ammirare rimango attonito. Sembrerebbe che i grafici abbiano fatto un copia incolla da i manifesti elettorali del sindaco De Masi per il portale di Casarano.

Questa sinceramente è scocciante, nel senso che un po’ di pudore nel manifestare la propria presenza forse non starebbe male. O si vuol forse vivere in un continuo clima di campagna elettorale, buttando fumo negli occhi ai cittadini?

Curioso di vedere le novità vere, cioè i contenuti, do una sbirciatina alla sezione storia e arte… che delusione… il copia incolla non solo è stato fatto male ma si sono anche inclusi monumenti che non appartengono a Casarano… come si suol dire la domanda sorge spontanea: perché non raddoppiano il numero di consulenti gratuiti? forse quelli che ci sono non bastano visti i numerosi impegni dei nostri amministratori…!

_____________________________________________________________________

30/10/09 Caro Alessandro,

scrivo per delle precisazioni a delle inesattezze all’interno del tuo intervento.

Tu che dici che in un periodo di difficoltà economica non era necessario fare il nuovo portale ti dico che il costo del portale è pari a 0 (zero) ˆ. È difficile crederci, ma è così e questo risultato si è ottenuto perché alla realizzazione del sito hanno partecipato le risorse interne all’ente Comune, nonché alcuni dipendenti comunali.

Per concludere il prima possibile il portale si è lavorato anche la notte ed è stato fatto con tutto l’entusiasmo che ci ha fatto andare avanti.

Altra questione: il sito della campagna elettorale non è più tale, ora è il sito del sindaco, allora si è pensato di rendere omogenea la comunicazione mediante una grafica simile dando anche una caratterizzazione nei colori a questa città. La veste grafica elimina quella pesantezza di istituzionalità che troppo spesso allontana il cittadino.  

È stato un lavoro nato in 2 mesi e che nella normalità dei casi porta circa 6/7 mesi.

Mi spiace che tu non abbia colto questo, peccato.

Davide Barletta

dbarletta@hotmail.it

 

 

 

30/10/09 Accade a Casarano

 

“…mi spiace che ancora una volta ti sia fermato in superficie, lo fai con troppa facilità. Risponderò al tuo intervento e ancora una volta hai notizie sbagliate, anzi, ancora una volta prendi a pretesto le tue convinzioni per attaccare. Ora non so per quale motivo. Il costo del sito è stato pari a 0 euro perchè creato dalle risorse interne al comune, dipendenti compresi. Il sito della campagna elettorale è ora il sito del sindaco, quindi è stata resa omogenea la comunicazione. si prova a dare un senso a questa città.”

Davide Barletta

 

La Costituzione della Repubblica Italiana; http://www.governo.it/governo/costituzione/principi.html

Principi fondamentali

Art. 1 - La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Parto da questo principio fondamentale della Costituzione Italiana per far presente a quanti si sentono padroni della città sol perché una buona “campagna acquisti”, in ambito politico, gli ha permesso di arrivare al governo che una città non è una cosa ma un’entità fatta da persone.

 

Queste persone sono libere di scegliere il proprio orientamento in senso lato e devono quindi essere rappresentate dalle istituzioni nel miglior modo possibile.

 

L’istituzione politico-governativa, per considerarsi democratica, deve avere la capacità di rappresentare tutti i cittadini e non una parte di essi. Una classe politica scevra da critiche non può esistere e non ha ragione di esistere.

 

Occorre quindi maggiore impegno da parte dei nostri governanti verso una linea politica che miri ed aspiri alla democrazia e non già al servilismo; solo in tal modo una classe politico-governativa può essere legittimata e riconosciuta dal popolo sovrano.

 

Si potrebbe parlare di massimi sistemi che intervengono sulle scelte politiche locali, ci si potrebbe chiedere a che punto è il referendum sulle centrali a BIOMASSE; a tal proposito non aveva promesso I. De Masi in campagna elettorale che avrebbe promosso il referendum in tempi stretti qual ora fosse divenuto sindaco?

 

Tu caro Davide sei pro o contro le centrali a Biomasse? Dillo adesso in modo chiaro onde evitare figuracce successivamente.

 

Tuttavia in questo momento ritengo politicamente più interessante ed utile parlare di un altro argomento, servito su un piatto sempre da chi ci governa.

 

A cosa serve un sito del Sindaco presentato come il nuovo portale della Città di Casarano? Eppure dice D. Barletta che il sito è del Sindaco… mentre A. Nutricati lo presenta come il nuovo portale cittadino…

 

In questo sito poi l’immagine di apertura è un monumento che nulla ha a che fare con l’identità Casaranese, forse è stato messo li apposta per far “comunicazione”. Non sarebbe stato più opportuno tenere in primo piano i mosaici della chiesa di Casaranello? Quello si monumento a tutti gli effetti; ciò ammesso ovviamente che si parli di un sito del Comune di Casarano e non di un sito personale del Sindaco.

 

Faccio notare che se il sito è personale del Sindaco non dovrebbe assolutamente chiamarsi www.comunedicasarano.com; sarebbe un gesto dittatoriale di inaudita gravità.

 

Di più, “E’ attivo da oggi il nuovo portale del Comune di Casarano”; (fonte: http://www.tuttocasarano.it/Politica09/presentato_nuovo_portale_comune_casarano.html) a firma di segreteria@ivandemasi.it qualcuno mi sa dire chi è il firmatario di tale intervento?

 

Quello presentato come nuovo portale siete in grado di dirci cosa rappresenta?

 

Ricordo a quanti non lo sapessero che il precedente portale della Città faceva riferimento a specifici parametri istituzionali, nazionali e geografici gestiti dal C.N.R. se non erro. Quello si portale istituzionale.

 

Fatti e non chiacchiere… ripeto smentirvi non mi diverte più.

 

In merito al sito viene ancora scritto: C A S A R A N O. Stemma sì, stemma no. Alla fine, lo stemma civico di Casarano ha fatto la sua comparsa nella home page del portale web del Comune. 
La presentazione dell’innovativo portale, il cui punto di forza è la possibilità di interazione continua e costante con i cittadini, è stata salutata di buon occhio da cittadinanza e addetti ai lavori.
(?!?!?)

Nella conferenza stampa di presentazione, svoltasi sabato scorso, era stato lo stesso sindaco Ivan De Masi ad invitare i cittadini ad utilizzare questo strumento, soprattutto in riferimento alla sezione dei servizi on line,

in grado di risolvere alcuni annosi problemi, quali le code agli sportelli comunali ed il sovraccarico di lavoro per gli uffici, con il conseguente abbattimento delle distanze tra cittadini ed amministratori.

De Masi aveva inoltre pubblicamente chiesto ai cittadini di avanzare consigli e proposte…. nsomma, una buona prova generale dell’interazione tra cittadini e istituzione.”

(fonte: http://www.tuttocasarano.it/città2009/stenna_nel_portale.html

Mi sembra evidente la contraddizione tra il parere di D. Barletta e A. Nutricati. Chi smentisce chi?

Forse è successo semplicemente un fatto ovvio e compreso da tutti i cittadini tranne da voi, ovvero “La segreteria”  si è resa conto dell’errore  grossolano, in seguito alle numerose critiche giunte (in effetti sono più le critiche che gli apprezzamenti per il nuovo sito), nella gestione di questo nuovo gesto propagandistico ed ora si cerca di mettere pezze a colore tutto qui.

Le critiche che arrivano quindi non sono fatte tanto per attaccare l’amministrazione, ma nascono da uno spirito di libertà e di senso civico che ancora aleggia nel paese (sino a quando?), sappiate quindi accettare tali critiche come momento di crescita e non come motivo di scontro.

 

p.s. ma nei faticosi mesi di lavoro “copia incolla” l’errore sui monumenti è stata solo una svista?

 

Cordiali Saluti

 Alessandro De Marco

alex.de.marco@libero.it  

 

 

 

 

Checco Zalone - La Pizzica Di Destra (Zelig 27-10-2008)

 

 

 

 

               

 

 26/10/09 I barbari sono fra noi...

Di Marcello Papaleo

 

 

 21/10/09 Scelgo Franceschini nelle primarie del PD.  Di Michela Provenzal

 

 

 20/10/09 Considerazione. Di Loredana Toma

7 commenti

 

 

 19/10/09 Pestato un giovane marocchino, aveva la sciarpa del Lecce!

Di Marco Memmi

1 commento

 

 

 19/10/09 Gli italiani e Media Rai. Meno fiducia nel Tg1

 

 

 18/10/09 Lettera a Berlusconi, "Ora basta!"

Di Giovanni D'Agata

 

 

 16/10/09 Alla segnalazione della cartellonistica nel caos, risponde l'assessore Attilio De Marco

 

 

 16/10/09 Lo Sport: strumento di inclusione sociale.

 Di Giuseppe Isernia

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.