Il piacere puo' fondarsi sull'illusione, ma la felicita' riposa sulla verita'  (Anonimo americano)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

 Gabriele Bastianutti

La seconda navigazione

 

 

 

Di Gabriele Bastianutti

gbastianutti@tiscali.it

Casarano, 18/11/2008

 
Quando Gulliver si svegliò nella terra di Lilliput, si trovò immobilizzato da innumerevoli fili che lo tenevano legato a terra. Quelle fragilissime "catene", quei sottilissimi fili messi insieme riuscivano a immobilizzare anche il grande e giovane uomo.
Le cordicelle invisibili che ci legano alle cattive consuetudini sono altrettanto innumerevoli e forse ancor più robuste.
Avremo la forza di reciderle o rimarremo ancora imprigionati nelle tele di una certa politica che ci vuole genuflessi al ricatto del favore personale?
Molti anni fa, Nicola Abbagnano scriveva: "ciò che chiamiamo presente altro non è che la preparazione dell'avvenire".
Un semplice dato fornirà forse, più di qualsiasi analisi, la temperatura del disagio economico e sociale del nostro presente-avvenire: 6.000 domande per poche decine di posti di lavoro come ausiliario a tempo determinato presso l'ospedale di Tricase!  6.000 persone che non hanno lavoro! 6.000 persone che vivono nella precarietà! 6.000 nuclei familiari a cui manca un reddito certo! 6.000 situazioni in cui i più elementari diritti (come quello di far studiare i propri figli e finanche quello di potersi curare) appaiono privilegi irraggiungibili!
Non è più il tempo dell'attesa.
La nuova povertà che incombe, la violazione della democrazia, la precarietà dei diritti e la sofferenza di un ambiente stravolto e offeso da politiche scellerate, esigono una vera e propria rivoluzione culturale e politica.
Il primo passo sarà quello di sbarazzarsi della vecchia classe dirigente e di smascherare i loro nuovi volti e la loro falsa filantropia. Se per anni hanno semplicemente obbedito a logiche personali non si capisce perchè dovrebbero cambiare adesso.
Conosciamo il degrado della loro politica.
Sappiamo ciò che non hanno fatto e avrebbero dovuto fare.
Ricordiamo i loro manifesti e le loro promesse.
Sappiamo come e quanto abbiano coltivato i loro interessi.
Noi cittadini che viviamo il territorio poichè non contaminati dagli artificiali bacini dei grandi proclami, noi che viviamo il territorio non nelle sale del palazzzo ma nelle strade della quotidianità, noi conosciamo l'abbandono delle periferie, la non curanza del centro storico, l'assenza di politiche occupazionali e di sviluppo, il disagio giovanile.
Conosciamo bene le operazioni di lifting sociale con il quale da un lato si indirizzano risorse pubbliche a strutture private (a tutto vantaggio di quest'ultime), e dall'altro, si creano oligarchie autoreferenziali depositarie "sovrane" del nostro mancato sviluppo.
E' giunto il momento di una seconda navigazione in politica: Il vento delle false promesse non è più sufficiente per spingere le nostre vele; dobbiamo mettere mano ai remi. Sarà più faticoso, ma saremo noi ad indirizzare la rotta.
La sorte delle città dovrà essere deposta in nuove mani, mani che dovranno scuotere per poi abbracciare, chiudere la porta a chi inganna ed aprirla a chi bussa.
Mani che non giocano e non contano il denaro da intascare; mani che conoscono le callosità dell'operare, del fare, del costruire insieme.
La posta in gioco è alta:cadere nella mistificatoria della concretezza espressa dal PDL, essere rigurgitati da un' imbarazzante emulazione del berlusconismo o avere la forza di dare una svolta che sia l'anima, il corpo e le mani di una nuova identità, di una nuova dimensione dell'essere cittadino.
"ciò che chiamiamo presente altro non è che la preparazione dell'avvenire". Il presente è adesso.


 

 

     

 

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

 

 

  17/11/08 Eluana vive.

Di Enrico Giuranno

 

 

  17/11/08 Elezioni amministrative 2008: un pensiero personale.

Di Giuseppe Coletta

 

 

  17/11/08 Lettera aperta sulla candidatura di Ivan De Masi. Di Paolo Memmi

 

 

  16/11/08 Caro Ivan Obama.

Di Fenando De Paola

 

 

  16/11/08 Caso Eluana. Carità o violenza.?

 

 

  16/11/08 Polanski: che brutto film vedete in Italia...

 

 

  15/11/08 Piazza San Domenico: più grigia di così!Di Mauro Plantera

 

 

  11/11/08 Andiamo a far visita ai cari estinti…

Di Lino Schiavano

 

 

 

In vendita esclusiva sul

Deejay Store di Radio Deejay

il singolo dei SUD SOUND SYSTEM

DANE CULURE

IL RICAVATO SARA’ DEVOLUTO

IN BENEFICENZA ALLA

LEGA CONTRO I TUMORI DI LECCE

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.