TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

La sinistra è viva... tutti ne abbiamo bisogno.

 

 

 

 

Di Omar Sarcinella

ombradelvento@alice.it 

Casarano, 18/04/2008

 

Ciò che siamo...

Siamo cavalieri erranti, con anime in continuo mutamento, sempre pronti a sposare i cambiamenti che la storia ci chiede, generiamo sogni possenti che morire non possono, perché figli di speranze generazionali, viviamo nell’abbraccio tra l’immensità della storia e il futuro, siamo uniti da una vertigine d’incanto che proviamo ogni qual volta un nostro traguardo raggiunto contribuisce a cambiare il mondo, cantiamo di lotte e libertà, che accendono in noi ricordi, sempre vivi, indelebili, trasmutiamo tutti insieme in un'unica persona, ovunque ci sia bisogno, si diventa un'unica voce, ci si identifica sotto un'unica bandiera, che ha i vivi colori del pacifismo, la nostra spina dorsale è dritta, lo sguardo di tutti noi è fiero, perché facciamo dell’uguaglianza la nostra forza, abbiamo ideali tramandati da uomini e donne che con la loro esistenza sono diventati martiri dell’umanità, con questi ideali abbattiamo confini, superiamo barriere temporali, lottiamo contro l’ignoranza e l’egoismo umano, grazie a questi ideali, evadiamo con forza e libertà dal becero schiavismo religioso, grazie a questi ideali, ovunque ci si trovi nel mondo si viene chiamati compagni, spesso veniamo chiamati illusi, sognatori persi nei propri sogni, spesso ci dicono che non vogliamo guardare in faccia il nuovo, che rimarremo eternamente chiusi nella nostra ostentata cultura, ma se il nuovo vuol dire nuove guerre, sotto la falsa bandiera della libertà, se il nuovo vuol dire continuare a lasciare i popoli morire di fame e sete, lasciare morire bambini perché non hanno la possibilità di avere banali, ma essenziali medicine, se il nuovo è tutto questo, con orgoglio dico che preferiamo essere ciò che siamo, partigiani del nuovo millennio, cavalieri erranti contro i potenti, la voce dei più deboli, le braccia che sventolano con forza e impeto la bandiera della giustizia…forse ci diranno che siamo patetici, ma nessuno ha la nostra storia, nessuno ha la nostra voce, nessuno è pronto quanto noi a difendere il futuro comune.   

 

19/04/08 Caro Omar, leggendo la tua lettera ho capito perché la sinistra ha perso le elezioni.
E’ una lettera piena di retorica e ipocrisia.
“Se il nuovo vuol dire continuare a lasciare i popoli morire di fame…..” ma ti  rendi conto di quello che dici?
Se avesse vinto la sinistra avrebbe pensato ai popoli che muoiono di fame, adesso che ha vinto Berlusconi i popoli continuano a morire di fame. Io non ti capisco e per la verità non capisco tutta la sinistra. Il vostro ragionamento è il seguente.
Sei buono allora sei di sinistra
Sei cattivo allora sei di destra
Sei cantautore allora sei per forza di sinistra
Sei cantante melodico allora sei di destra
Sei culturalmente preparato, allora per forza che sei di sinistra, vuoi metterti con quelle persone ignoranti di destra.
Ma ancora non l’hai capito che la gente è stufa delle vostra parole (bandiere della pace-bandiere rosse ecc).
La gente vuole i fatti e se mi permettete la sinistra ha dimostrato solo chiacchiere…..
L’unica bandiera che puoi sventolare è quella rossa o la falce e il martello.
Te lo dice uno che è un antiberlusconiano convinto.
Con i tuoi discorsi forbiti non si va da nessuna parte. Ancora nel 2008 parlate di partigiani, che non dimenticare sono assassini quanto i fascisti. Non credo che abbiano fatto la guerra con la bibbia in mano.
Perciò sarebbe opportuno, caro Omar che tu rifletta sui motivi della disfatta rossa, altrochè la sinistra è viva. Poi tu dici che tutti ne abbiamo bisogno della tua sinistra. Per cortesia fammi il piacere, noi abbiamo bisogno di persone che combattino lo strapotere mediatico di berlusconi, e
queste persone non sono di sinistra. Io attualmente, l’unica persona che vedo opporsi a berlusconi, pur con i sui limiti, è DI PIETRO.
Adesso non mi verrai a dire che DI PIETRO è di sinistra come vostra abitudine?
Cordiali saluti.

Rocco De Maria

roccoluigi.demaria@tin.it 

 

 

20/04/08 Carissimo Rocco, chiariamo subito una cosa, la suddivisione dell'essere di sinistra o di destra, io nella lettera non la cito affatto, se l'hai scritta vuol dire che la pensi tu, io non di certo, perchè credo che l'intelletto vada aldilà dell'appartenenza politica! poi volevo informarti che secondo il mio modesto punto di vista la sinistra ha perso le elezioni, perche anche il suo elettorato è stato vittima del bombardamento mediatico dei due partiti egemoni che hanno effettuato su tutti gli elettori italiani, facendo passare come utile il voto solo se dato a uno dei due, senza trascurare, e sarebbe ipocrita non ammetterlo, gli errori strutturali che " sinistra l'arcobaleno " aveva al suo interno!
Per quanto riguarda alcune frasi che sono nella lettera, che palesemente tu non condividi, voglio ricordati che il pacifismo dovrebbe essere una questione che dovrebbe toccare tutte le persone intelligenti, ma se arrivi a paragonare quello che hanno fatto i partigiani, con le atrocità commesse per 25 anni dai fascisti, mi sa che la tua intelligenza sia morta da un bel pò!!!
Chiudo dicendo che noi militanti di paese siamo la vera sinistra, quelli che credono che valga comunque la pena lottare per cercare nel proprio piccolo di aiutare chi ha bisogno, se non l'hai ancora capito siamo noi la sinistra, non quella che c'era a Roma, siamo noi che ci impegniamo affinchè gli ultimi non rimangano tali, se avesse vinto una sinistra del genere ne gioveresti anche tu!
Saluti Sarcinella Omar

ombradelvento@alice.it 

 

 

19/04/08 Caro Omar , il tuo discorso non fa una piega , nel senso che le problematiche a cui fai riferimento esistono , sono reali e soprattutto sono problemi mondiali che scaturiscono proprio da un certo tipo di politiche dei paesi più ricchi del nostro pianeta .

Tranne qualche accenno ad egoismo o uguaglianza , non trovo altre parole riconducibili ai veri problemi che preoccupano la gente comune .

Mi spiego meglio : le tue riflessioni sono più o meno condivisibili , ma non risolvono i problemi dei cittadini italiani o pugliesi o casaranesi . Gli italiani hanno altri problemi , non serve in politica parlare di cose che al momento alle persone non interessano ; se noti bene la gente comune indica come  problemi principali  la mancanza di lavoro , la sicurezza, basso potere di acquisto , legalità , immigrazione . Cosa credi che la Lega abbia fatto nel nord in questa campagna elettorale ; cosa credi che facciano i sindaci della Lega nel nord quando amministrano ; perché sindaci di Firenze e Bologna (in qualche circostanza) sono stati contestati da una certa sinistra , forse perché andavano a risolvere problemi sentiti dalla maggior parte della loro popolazione?

Ti ripeto , il tuo discorso non fa una piega, ma essendo gli italiani preoccupati da altri problemi , non hanno spazio nelle loro menti di occuparsi  di problemi sentiti come non propri (anche se direttamente o indirettamente ne siamo responsabili)  . Come fa una persona che vive male nel proprio paese , nella propria società , a pensare di risolvere i problemi degli altri . Quando si va a votare non votano quelli delle altre nazioni . Solo quando le persone sono più tranquille , più serene , più  sicure diventano disponibili a discutere di questioni di più ampio raggio e di più alto livello .

Si deve iniziare a trovare soluzioni atte a risolvere i problemi più sentiti nella nostra società : se tali  soluzioni verranno poi valutate o affrontate  facendo riferimento ad una generale responsabilità sociale delle proprie azioni , potremmo dire di aver gettato le basi per parlare di “altri” problemi ,  sicuramente più generali e più globali  .

Caro Omar , dopo un risultato elettorale deludente per la sinistra in genere , compreso me ,  non inizierei sicuramente un discorso col dire “CIO’ CHE SIAMO”  perché  può trasparire ancora una certa rigidità o una certa chiusura ; sarebbe bene , secondo me , dire QUELLO CHE VOGLIAMO FARE E COME LO VOGLIAMO FARE.  

Un saluto da Giuseppe Farina

g.farina14@virgilio.it

 

 

 

20/04/08 Caro Giuseppe, la lettera racconta in maniere irrazionale credo l'essenza dell'essere di sinistra, sono assolutamente d'accordo con te che tale lettera non risolve i problemi della gente, e ancora più d'accordo sono sul tuo pensiero riguardo che bisogna fare qualcosa, e trovare soluzioni adeguate ai problemi della gente, ma fin quando ci saranno sempre le stesse persone ad avere le redini in mano mi dici come si può cominciare a discutere di soluzioni??? nella nostra cittadina il clientelismo regna sovrano, noi abbiamo deciso nel nostro piccolo di combatterlo, se credi che ciò sia possibile creiamo insieme a Casarano le basi per qualcosa di nuovo e duraturo, che porti soluzioni vere, concrete, a tutte le problematiche dei cittadini, purtroppo caro Giuseppe, sono gli uomini che rendono sporca la politica, se non saranno messi al bando, dubito che qualcosa di buono ne potrà mai venire fuori!

Cordiali saluti Sarcinella Omar

ombradelvento@alice.it 

 

 

 

23/04/08 CARO OMAR, VISTO CHE NON MI SBAGLIAVO?
APPENA HO PARAGONATO I PARTIGIANI AI FASCISTI HO AVUTO CONFERMA CHE L'INTELLIGENTE SEI TU E IL NON INTELLIGENTE SONO IO. VUOI SAPERE PERCHE':
SEMPLICE TU SEI DI SINISTRA, IO NO
MA FAMMI IL PIACERE IMPARA A VIVERE E AD ACCETTARE LE SCONFITTE.
LA VERA PERSONA DI SINISTRA SEI TU NON QUELLI DI ROMA,MA COSA VAI
FARNETICANDO.
SALUTI
ROCCO DE MARIA

ombradelvento@alice.it 

 

  

 

 

Francesco Guccini - Don Chisciotte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

  15/04/08 Come mai oggi il sito tuttocasarano non è aggiornato?Forse siete in Lutto per la dura sconfitta elettorale?

10 commenti

 

 

  13/04/08 Tuttocasarano ricorda Giuseppina Pasqualino

 

 

  14/04/08 Privilegi vergognosi.

Di Rocco De Maria

 

 

  12/04/08 Istanbul, trovata morta l'artista milanese scomparsa. La morte mette fine ad un sogno di pace.

 

 

  11/04/08 L’immobiliare Antocri di Di Pietro.

Il commento di Graziano De Paola

 

 

  10/04/08 Le fedine penali dei nostri onorevoli.

Di Francesco De Vita

 

 

  10/04/08 Mangano: se un mafioso diventa eroe.

Di Lirio Abbate

 

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.