Il piacere puo' fondarsi sull'illusione, ma la felicita' riposa sulla verita'  (Anonimo americano)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Libertà di pensiero, l'essenza della democrazia.

 

 

Di Maria Teresa Bellante

mariateresabellante@libero.it 

Casarano, 18/11/2008

 

Solo grazie a chi, gestendo questo sito, da la possibilità a tutti di esprimere il proprio pensiero liberamente.

Per un attimo, dopo aver letto gli interventi pubblicati a commento di Obama il salento, nuovi crocevia di Ivan De Masi, piuttosto che entrare nello specifico del dibattito strettamente politico e dei contenuti, mi sono soffermata su un aspetto, prioritario e propedeutico rispetto a tutto il resto: la libertà di manifestazione del pensiero, e il conseguente diritto di critica.

Questo è il fondamento della democrazia, e, giusto per non dimenticarlo, è anche uno dei principi fondanti della nostra Costituzione. La manifestazione di un pensiero, più o meno critico, è il presupposto del confronto e costituisce l’avvio di un percorso di crescita culturale nel senso più alto del termine, prima ancora di interventi di carattere culturale e innovativo. Marco Mastroleo, Francesco Ferrari, Giuseppe Coletta, Paolo Memmi, Fernando De Paola, Giuseppe Semeraro, Gabriele Bastianutti hanno manifestato una loro idea e ritengo che questa sia la vera “novità”: piccoli contributi di persone comuni, idee diverse, principi diversi costituiscono la base del dialogo che troppo a lungo probabilmente è mancato e che in parte ha, in qualche modo, generato il disinteresse verso la politica.  

La chiusura al dialogo, la chiusura verso coloro che, pur in maniera costruttiva, esprimevano una critica, la chiusura verso coloro che avrebbero potuto esprimere un’idea innovativa ha generato quello che oserei definire “appiattimento cerebrale”.  Da questo ad arrivare al pensiero unico il passo è breve, e ancora più breve è il passaggio verso la cultura clientelare che ha generato il sistema di potere. Chiarisco il concetto. Parlando con gente comune, cittadini di questo paese, spesso mi son sentito dire “devo essere grato a tizio o a caio perché mi ha dato il lavoro” oppure “devo essere grato a sempronio perché ha asfaltato la strada o perchè ” : signori stiamo parlando di diritti.

Il diritto al lavoro innanzitutto, e il diritto ad una pubblica amministrazione efficiente. Questi non sono favori sono DIRITTI.  Ma se la gente non è abituata a parlare, ad esprimere e a criticare allora è facile pensare in maniera semplicistica, accontentandosi di risposte superficiali e peggio ancora credere che l’aiuto possa arrivare dall’alto; parlare, confrontarsi, partecipare costituiscono un momento di arricchimento reciproco e favoriscono la  crescita della cultura in una società civile. Da questo è necessario ripartire per creare i presupposti per qualsiasi tipo di intervento, per far crescere un’idea nuova che porti a  proposte concrete.        

 

     

 

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

 

 

  18/11/08 La seconda navigazione.

Di Gabriele Bastianutti

 

 

  17/11/08 Eluana vive.

Di Enrico Giuranno

 

 

  17/11/08 Elezioni amministrative 2008: un pensiero personale.

Di Giuseppe Coletta

 

 

  17/11/08 Lettera aperta sulla candidatura di Ivan De Masi. Di Paolo Memmi

 

 

  16/11/08 Caro Ivan Obama.

Di Fenando De Paola

 

 

  16/11/08 Caso Eluana. Carità o violenza.?

 

 

  16/11/08 Polanski: che brutto film vedete in Italia...

 

 

In vendita esclusiva sul

Deejay Store di Radio Deejay

il singolo dei SUD SOUND SYSTEM

DANE CULURE

IL RICAVATO SARA’ DEVOLUTO

IN BENEFICENZA ALLA

LEGA CONTRO I TUMORI DI LECCE

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.