TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Casarano

Lo sfogo di una mamma nel vedere in giro per la città il sig. Compagnone accusato di pedofilia.

 

 

 

Di Loredana Toma

lorytizy@gmail.com

Casarano, 25/06/2008

 
Ciao, sono Loredana oggi mentre visitavo com'è mia abitudine fare il sito tuttocasarano stavo facendo una carrellata sui fatti di cronaca, ho riletto la vicenda di "quella" MAMMA che fece il gesto estremo a Parabita. Io vorrei dirle o farle arrivare in qualche modo questo messaggio: "Le sono sempre vicina col pensiero col cuore è spero che il giudice che segue IL caso sia una persona umile e che si immedesimi,  perchè solo una mamma può capire cosa scatta dentro quando si pensa ad un bastardo che può far male al proprio figlio ,e mi allaccio anche alle stupende parole che hai scritto tu Eugenio nel giorno della nostra festa (che I padri possono capire fino ad un certo punto).

Io purtroppo per la seconda Volta ho avuto la sfortuna di vedere in faccia quella persona a pochi centimetri da me infatti la scorsa Domenica in una edicola qui a Casarano sfilava quell'animale con quel fare stravagante menefreghista e freddo, appena l'ho visto entrare il sangue ha cominciato a bollire nelle vene ma cercavo di trattenermi per non creare disagi alle altre persone presenti ed al titolare del punto vendita, ma in un attimo lui si è avvicinato al bancone ha scelto un giornale e si allontanato aspettando che l'altra persona che andava con lui scegliesse qualcosa , allora si è accorto di mia figlia e gli accennava dei sorrisi, a quel punto è scattato qualcosa dentro che mi ha fatto esplodere e l'ho invitato a non permettersi neanche di guardare mia figlia! lui mi diceva - ma che dici signora? chi ti pensi che sono? - ....voleva far capire che non era lui, quando un attimo prima un  nostro concittadino alla sua entrata gli ha detto  ciao Luigi:e lui - ciao hai visto siamo ancora vivi -.

Non è giusto che una donna abbia rovinato la sua vita per un essere del genere e che lui invece con tutta tranquillità e strafottenza se ne vada in giro per il paese; anzi addirittura  pensa di essere un eroe, così almeno mi ha detto lo stesso concittadino che lo ha salutato entrando nell'edicola, io dissi a bassa voce verso questa persona - "ha il coraggio ancora di andare in giro dovrebbe mettersi una maschera" - e lui mi rispose: - macchè invece pensa di essere un'eroe -.

Scusa lo sfogo , ma quando si fà del male a dei bambini io non accetto scusanti  e non c'è ne possiamo neanche uscire che non è una giustificazione fare quel gesto, o che non sappiamo bene I fatti perchè a Casarano lo sanno tutti che quell'uomo se così lo possiamo chiamare, era un maiale anche con Le ragazze quando faceva I corsi di taglio. Ne conosco tante che dicono - si io andavo a fare IL corso da loro e faceva questo, e faceva quello - ma gli dico non dovete dirlo fra di voi , ma fatevi avanti perchè merita una punizioneeeeeeee

Questa lettera è stata scritta il 18/05/08

 

 

27/06/08 Gentile Loredana Toma io vorrei risponderle in merito al vostro sfogo di mamma contro il sig. Compagnone, innanzitutto condivido appieno che i bambini vanno tutelati, difesi e nessuno mai dovrebbe permettersi a sfiorarli con un dito in quanto chi lo fa è veramente una persona malata da curare, però molte volte non condivido neppure la superficialità di alcune mamme che se pur per liberarsi dei figli qualche ora (e credimi ne ho viste tante) per dedicarsi alle loro cose, lasciano i figli in custodia a chiunque non preoccupandosi di cosa possa accadere.

Una cosa mi viene spontanea chiedermi riguardo la mamma di Casarano che ha compiuto quel tragico gesto che neppure condivido, ma non si era accorta mai di nulla come mai il figlio già dalla prima volta non le aveva raccontato tutto? quando vi è un rapporto di fiducia, un legame inscindibile con il proprio figlio credo che questi qualsiasi cosa gli succeda lo vada a raccontare alla propria mamma e se non lo fa qualcosa non va.

Inoltre ma questa mamma era tanto impegnata per dedicarsi al figlio e fare i compiti con lui, ed altra domanda ma non aveva nulla altro da fare che ogni giorno percorrere casarano parabita per andare a lasciarlo e per andare a prenderlo, siamo un pò realisti e non facciamo sempre i soliti moralisti quando ciò che accade dipende anche dalle mamme di oggi.

Ti assicuro che fosse stato mio figlio avrei cercato di fargli fare i compiti insieme a me, come ha fatto mia madre con me, che ha sempre seguito tutti i suoi figli.

Non giustifico il Compagnone ma neppure la mamma di Casarano.

Saluti. 

Cristina Giaccari

solegi23@yahoo.it

 

Mia Martini - Gli uomini non cambiano

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

  16/06/08 Mangiare è un diritto inviolabile!!!

Di Omar Sarcinella

 

 

  15/06/08 Pensavo fosse amore, invece era un processo. Di Antonio Rizzo 1 commento

 

http://www.pieroricca.org/

 

La foto denuncia

 

Qualche sciagurato ha abbandonato sulla collina della Madonna della Campana il pericoloso Eternit ricco di amianto

 

 

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.