TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

Per la pubblicità su www.tuttocasarano.it

scrivi a bannertuttocasarano@virgilio.it   

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

 

Scacco matto

 

 

Di Piergiorgio Caggiula

pierocaggiula@alice.it  

Casarano, 28/07/09

 

Si potevano usare tante metafore per descrivere l'attuale situazione politica ed in particolare quella del PD. Potevo usare quella del Titanic con l'orchestrina che suona mentre la nave affonda. Potevo usare quella del pifferaio magico. Ho preferito questa, vista anche la caratura dei protagonisti, lo svolgimento dei fatti ed i personaggi che ne hanno fatto parte. Perchè sopratutto questi sono stati tanti, anche in maniera più o meno inconsapevole, hanno fatto in modo che lapartita si sviluppasse a favore di uno dei contendenti. Partiamo da lontano, dal settembre 2007 per la precisione.

E' in corso un contenzioso tra la Virtus Casarano ed il Comune di Casarano per la convenzione da affidare alla suddetta società e per rompere gli indugi, ma anche per mettere all'angolo il Sindaco in carica, il patron della Virtus Paride De Masi organizza un confronto (?) con il dott. Venuti presso il cinema Manzoni. Inutile ricordare come andò. Con una platea praticamente schierata solo da una parte, cosa prevedibilissima, ci fu un solo vincitore e lo sconfitto costretto a battere in ritirata. L'apertura è a favore dei de Masi. Passa il tempo, la Virtus nel frattempo cambia marcia e nel frattempo si avvicinano le elezioni. La palla passa al minore dei due fratelli, Ivan, che inizia a sondare il terreno per una sua possibile candidatura.

E lo fa praticamente muovendosi su più fronti: pubbicando lettere di buone e pacifiche intenzioni su questo sito, affiggendo manifesti che destano grande curiosità ma sopratutto tastando il polso dei vari partiti e partitini casaranesi per sviluppare al meglio la sua manovra a tenaglia. Intanto il Sindaco traccheggia, è sicuro della sua forza e del partito che lo sostiene,pensa addirittura che anche con un candidato poco proponibile come il Dott. Casciaro si possa tranquillamente vincere. Vale a dire, lancia i pedoni allo sbaraglio, e con i suoi più fidi si mette in difesa. Passano i mesi, arriva il nuovo anno, sembra che la tattica paghi. Il temporale sembra essere passato, la strada è sgombra, la vittoria sembra essere ad un passo.

Ma colpo di scena, così come era scomparso il cavaliere nero ritorna sui suoi passi, a suo dire motivato dai tanti cittadini che lo hanno incoraggiato, pronto a sfidare tutto e tutti. Ed a spazzare tutto e tutti. Come outsider si presenta anche il Dott. Fattizzo che comunque, alla resa dei conti, giocherà un ruolo importante. Inizia la campagna elettorale.Si procede a strappi, tutti sono sicuri di vincere: il cavaliere nero di diventare sindaco il cavaliere bianco di raggiungere un risultato elettorale di prestigio. Ma i malumori della piazza sono tanti ed il cavaliere bianco è costretto a chiudersi ancora più in difesa. E commette un errore, più grave dei precedenti.

Dopo essersi arroccato tenta la penultima sera di campagna elettorale un attacco frontale al dott. Fattizzo, e quell'attacco decreta la fine politica sua e del PD. Inutile ricordare lo schiaffo morale ricevuto dall'outsider di lusso, ancora oggi riecheggiano in piazza quelle parole. !800 voti è il responso delle urne. 1800 miseri voti e si partiva da 5000. 1800 voti la dimensione della debacle. Ma ancora il cavaliere bianco ostenta sicurezza. Si fida, come recitava lo slogan del PDL.

Ma il cavaliere nero è oramai padrone della scena, non gli basta più aver vinto, vuole stravincere. E lo fa tirando dentro un altra protagonista della debacle venutiana, che non dimentichiamo, non più di dieci giorni fa aveva sbandierato ai 4 venti la sua indipendenza politica tacciando le voci di presunti inciuci come delle barzellette. E che barzellette. Se le cose andranno come sembra, saremo forse, l'unico comune in Italia con il PD ed il PDL all'opposizione o comunque nel ruolo di comprimari. Perchè anche stando così le cose quello che era il partito che governanva Casarano, diciamocela tutta, ora al massimo avrà le briciole.


 

 

 

 

Paolo Vallesi - La Forza della vita

 

 

 

 

 

 

               

 

 

http://www.percorsidarte.org/

 

www.livingcasarano.it

 

 

 

Serve un altro miracolo...

 

 

 

26/07/09 Caro PD cittadino...

Di Giuseppe Cavalera

 

 

23/07/09 Stile = signorilità, eleganza!!!

Di Paolo Sabato

2 commenti

 

 

23/07/09 Un cono di pochi metri invece dei piloni: ecco l'eolico senza pale

 

 

21/07/09 Opportunità storica e vecchia caccia al potentato.

Di Simone Totaro

2 commenti

 

 

17/07/09  La pillola del giorno dopo è abortiva. L'obiezione di coscienza è quindi pienamente legittima

3 commenti

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.