TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

"Sii umile come un filo d'erba e paziente e capace di sopportare come un albero"

 

 

Di Fernando Giorgino

giorgino.fernando@hotmail.it

Casarano, 25/02/09

 

L’umiltà è una pratica largamente sottovalutata nella nostra cultura moderna. Esiste una convinzione comune che l’umiltà vada bene solo per le persone religiose e sante, ma che nella vita di tutti i giorni non aiuti per nulla a realizzare i propri obiettivi anzi, sia d’ostacolo. Molti considerano l’umiltà una debolezza e di contro, l’aggressività e l’orgoglio delle virtù; sento spesso frasi del tipo “se non ti fai strada con le unghie gli altri ti stritolano”.

Questo accade perché la maggior parte delle persone non comprende cosa significhi in realtà essere umili. Forse, per loro, essere umili significa avere una bassa considerazione di se stessi ed avere un senso d’inferiorità. Ma posso garantirvi che in realtà non è per nulla così. Anzi, è vero il contrario. Le vere persone grandi sono innanzi tutto umili. Confucio amava ripetere ai suoi discepoli: “Chi è più saggio, colui che dice di esserlo o colui che non lo sa?”. Gesù diceva: “Non io, ma il Padre che è in me compie le sue opere”. Socrate ripeteva continuamente ai suoi seguaci: “So solo di non saper nulla”.

Essere umili non significa credere di non valere nulla o di essere degli incompetenti. Conosco molte persone semplici che veramente riescono a donare se stessi e ad essere umili d’animo, umili nel profondo del cuore; viceversa, conosco altre persone che credono di essere “i più bravi”, pensano di “conoscere tutto” e non hanno mai bisogno di nessuno, pensano che “tutto gli si deve”… L’umiltà è sapere di essere in gamba, ma non esenti da errori…L’umiltà è “donarsi” senza tornaconti…

Anzi, la persona umile è colui che dall’errore ne sa trarre un’opportunità e si mette sempre in discussione. L’umiltà è saggezza, e per manifestare veramente la grandezza della nostra vita dobbiamo imparare ad essere umili. Dobbiamo ascoltare e non aver vergogna di imparare dalle altre persone.

Dobbiamo mettere da parte l’arroganza e smettere di pensare che non abbiamo più nulla da imparare. Doppiamo essere aperti e disponibili ad imparare sempre cose nuove, anche da quelle persone che riteniamo, erroneamente, che non abbiano assolutamente nulla da trasmetterci. Dobbiamo essere umili e ricordarci che “esiste sempre qualcosa da imparare”.

Se tutti Noi, fossimo un po’ più umili e meno presuntuosi di conoscere “la verità”, di accrescere la cultura del “protagonismo” nel nostro paese, i nostri rapporti quotidiani ne trarrebbero gran beneficio e miglioreremmo la nostra e la vita d’altre persone. Potremo ottenere, così, risultati più grandi di quelli che avremmo mai potuto immaginare.

Un saluto

 

http://giorginofernando.spaces.live.com/

 

 

Negramaro - Cade la pioggia

 

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

http://www.percorsidarte.org/

 

09/01/09 I giovani e i loro problemi.

Di Mario Casto

 

08/01/09 Il popolo è un bambino.

Di Ascanio Celestini

 

26/01/09 Video: Il compostaggio domestico (Casarano 25/01/2009)

 

24/02/09 Smemorati allo sbaraglio.

Di Anselmo Ciuffoletti

 

 

23/02/09 Sgarbi a Lecce? No, grazie!

 

 

23/02/09 La conoscenza di sè

 

 

22/02/09 Francesco anche nelle sfilate di carnevale...

Di Pierpaolo Borgia.

6 commenti

 

 

22/02/09 Il paradosso della nostra epoca

 

 

19/02/09 In risposta all'articolo di A. Memmi su Eluana letto in anticipo digerito in ritardo.

Di Paolo Impastato

2 commenti

 

 

19/02/09 Silvio forever 3 commenti

 

 

19/02/09 Splendido articolo quello di Minà ...

Di Sergio Stefàno

 

 

19/02/09 Eluana: accanimento giornalistico. Di Gianni Minà.

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.