TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

Per la pubblicità su www.tuttocasarano.it

scrivi a bannertuttocasarano@virgilio.it   

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Il moralista dice di no agli altri, l'uomo morale solo a se stesso. (Pier Paolo Pasolin)

 

La Italgest sugli scudi fa sua gara -1 battendo il Bologna

 

 

 

Di Davide Barlabà

barlo91@alice.it 

Casarano, 13/04/2010

 

Italgest Casarano - Bologna UTD 30 - 28 (17-15)
 

Casarano: Lupo, Fovio, Lovecchio 3, Torbica 4, Kokuca 7, Vidic, Astore, Stevanovic 9, Carrara 2, Telepnev 2, Stritof 2, Buffa 1, Ferrantelli. All. Massotti


Bologna: Bar, Pettinari, Kazic 5, Pivetta, Venturi, Pardales 3, Bisori 2, Montalto 4, Zaniboni, Isailovic 6, Fonseca 5, Volpi 3, Norberti, Pesaresi. All. Tedesco
Arbitri: Mondin – Cropanise


Note. Tiri di rigore: Casarano 5\6, Bologna 4\5. Esclusioni temporanee: Casarano 5, Bologna 3.
Parziali ogni dieci minuti: 7-6, 11-11, 17-15, 21-21, 25-26, 30-28.
Spettatori: 500 ca.

Brava e fortunata la Italgest Casarano nella prima gara della semifinale scudetto contro il Bologna UTD. In un orario insolito per una sfida di tale importanza per esigenze televisive, i Campioni d’Italia hanno fatto valere il fattore campo, portandosi avanti nella serie per 1-0, grazie al successo per 30-28 davanti al proprio pubblico.

Le due squadre hanno offerto un grande spettacolo, giocando un incontro punto a punto, non risparmiandosi nel corso dei sessanta minuti di gioco, come da copione. Parte bene il Bologna, che vola 3-5 dopo i primi tre minuti. La Italgest non demorde e risponde con un parziale di 4-0, interrotto da Fonseca. Nelle prime battute di gara il Casarano è contratto in avanti, mentre la difesa 5:1 con l’ottimo Lovecchio pilone offensivo, mette in difficoltà più volte la squadra felsinea. Stevanovic è abile nel realizzare tre rigori consecutivi nonostante l’eccellente verve di Pettinari, uno dei migliori in campo insieme a Stevanovic e Fovio.

Il Bologna, dopo i primi buoni dieci minuti, perde brillantezza e risente del buon lavoro della difesa salentina su Kazic, che non riesce a concludere mai verso la porta avversaria nei primi 30'. I Campioni d’Italia salgono di tono, ma non allungano, per merito di un imponente Pettinari, rispolverato da Tedesco. I felsinei mettono la testa avanti nell’incontro con Pardales e Montalto al 18’, ma due gol di Kokuca riportano i rosso – azzurri a condurre il match. Le ultime emozioni del primo tempo le regalano Stevanovic e Torbica che fissano il punteggio sul 17-15 al termine della prima frazione di gioco.

Nella ripresa, ottimo impatto per Fovio e compagni che volano sul +4, ma il Bologna, indomito, firma uno 0-5 con Isailovic, Kazic e Pardales, che vale il sorpasso. La partita sale di ritmo e ne beneficia il Bologna che per larghi tratti della ripresa sembra avere il pallino del gioco nelle proprie mani. Pettinari si oppone in maniera splendida agli attacchi casaranesi e la sua squadra gioca con scioltezza in avanti, illuminata da un bravo Bisori.

La Italgest Casarano è vicina alla capitolazione al 50’ quando Telepnev con due palle perse attiva il contropiede degli avversari, che però non sono lucidi nel dare una decisiva impronta alla gara: due pali di Kazic e Volpi a tu per tu con il portiere sono pagati dal team di Tedesco con il pari di Lovecchio al 54’. I padroni di casa acquisiscono fiducia e i supporters del Pala Italgest sono l’ottavo uomo in campo per il team di Massotti: al 55’ Kazic spara alto il rigore del sorpasso, mentre trenta secondi dopo Stevanovic, ancora dai sette metri, firma il 29-28. Coach Tedesco chiama il minuto tecnico, ma Montalto è murato ripetutamente da Kokuca e Telepnev, consentendo alla Italgest un comodo finale.

“In una partita così lottata la differenza non possono che farla gli episodi e siamo stati bravi a sfruttarli nonostante le assenze di Ognjenovic, Vidic e Opalic”, dichiara Massotti. “Abbiamo pagato l’assenza del nostro mancino, indispensabile per il nostro gioco, ma siamo riusciti a conquistare gara-1”. Preciso il commento del tecnico bolognese Tedesco: “Abbiamo sofferto la partita opaca di Kazic, che nel corso della stagione ci ha abituati a ben altre prestazioni.

Non positivo il nostro primo tempo nel quale siamo stati dominati per lunghi tratti dal Casarano, ma nella ripresa abbiamo espresso un ottimo gioco. Vogliamo tornare a giocarci gara-3 ancora qui e portare l’Italia dove non è mai stata in Europa”.
Ed il suo augurio è quello anche di mister Massotti e di tutti gli appassionati della pallamano italiana.



 

 

 

 

 

Le Iene colpiscono ancora a Casarano Zoo Mania

 

 

 

 

 

 

Iene GIP Nord vs Sud ( Casarano ) negozio Spennato

 

 

 

 

 

Striscia la notizia si interessa del  depuratore CASARANO

 

 

 

 

 

               

 

Clicca sugli annunci Google per sostenere TuttoCasarano

 

 

 

 

 

 

 

 

 21/03/2010 «Stop alle centrali a biomassa» il «fronte del no» di allarga

 

 

Casarano

 

 

22/03/2010 Muore fra i "suoi " lavoratori a cui ha dedicato la vita. Addio Michele Frascaro

2 commenti

 

 

 

18/03/2010 Casarano... chi sa, mi risponda!

Di Mila Stanic

3 commenti

 

17/01/2010 Troppi compiti?! Una mamma esasperata

 

 

 

Casarano

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.