TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

Incredibile Italgest batte il Portovik

 

Di Davide Barlabà

Casarano, 08/02/2008

 

 

Italgest Salento d’amare – Portovik Youzhny 35-3

Italgest Salento d’amare: Fovio, Modrusan, Arcuri 1, Kammerer 3, Torbica 4, Baroni, Radovcic 9, Lovecchio, Tarafino 6, Ivancic 3, Lisicic 6, Kovacevic 2, Grinishin 1. All. Ivanisevic

Portovik Youzhny:. Shypenko, Soga, Abramov 4, Yuzhbabenko 1, Kyrylenko 7, Shevlev 2, Polyakov 2, Andreev, Doroshchuk 1, Myagkov 6, Smirnov, Poltoratskyy 4, Blagonadezhdin 3, Sulyma 1. All. Sych

Arbitri: Bonifert – Olàh

La Italgest Salento d’amare lotta con tutte le sue forze e con un grande cuore riesce a strappare gara1 degli Ottavi di Finale di EHF Cup ai fortissimi ucraini del Portovik Youzhny, che hanno trovato di fronte i Campioni d’Italia più belli della stagione. I rosso – azzurri hanno annullato l’importante gap con il Portovik con una prova tutto muscoli e sudore vincendo il match 35-31. Migliori marcatori dell’incontro Radovcic e Lisicic con rispettivamente con 9 e 6 reti. Nel Portovik il miglior realizzatore è Kyrylenko con 7 gol all’attivo.

L’inizio è all’insegna dell’equilibrio, con la Italgest costretta a rispondere alle reti degli ucraini, supportati da un prolifico Myagkov e un veloce Kyrylenko. I padroni di casa, però, mettono in difficoltà il Portovik con un’aggressiva difesa e un attacco cinico, che le consente di guidare a sorpresa ma con assoluto merito: 7-3 dopo i primi dieci minuti. Gli ucraini giocano così punto a punto e con un dispendio maggiore di energie, complice la grande giornata dei ragazzi di Ivanisevic, che hanno dimostrato di saperci fare anche in campo europeo. Radovcic e Torbica giocano molto bene in contropiede, mentre in difesa a far la voce grossa è Tarafino e un superlativo Modrusan. Il tecnico del Portovik è costretto anche a chiamare time out. Nel finale, gli ospiti le tentano tutte per riportarsi a ridosso della Italgest, ma Tarafino e compagni sono stupefacenti. Squalificato Shevlev per raggiunto numero di esclusioni temporanee al 25’. La prima frazione di gioco si chiude sul 19-15 per i ragazzi di Ivanisevic, che nella ripresa devono contenere le sfuriate degli ucraini che entrano in campo con un piglio diverso. L’incredibile Radovic e un sorprendente Kammerer spiegano le ali della Italgest Salento d’amare, che deve soffrire contro la tenacia degli avversari. Tra il 5’ e il 13’ break di 7-1 per i salentini, che possono giocare con più tranquillità. La regia di Tarafino, i miracoli di Modrusan, e il cinismo di Radovcic: è questo il giusto mix che regala la vittoria ai Campioni d’Italia. Anche Ionescu, dolorante ad un ginocchio, dà il su prezioso apporto alla causa rosso – azzurra con una difesa arcigna che ha consentito più volte un rapido capovolgimento dell’azione. Negli ultimi minuti di gara, pura accademia dei ragazzi di Ivanisevic, che portano a casa il primo incontro sul risultato finale di , ma devono ancora giocare sessanta minuti che si preannunciano equilibrati, nei quali il Portovik Youzhny dovrà dare tutto se stesso per non rimediare una figuraccia in Italia.  Domani al Pala Italgest lo spettacolo comincia alle 19:00, i ragazzi di Ivanisevic in cerca della storica qualificazione ai quarti di finale. Diretta su Italgestpallamano dalle 18:30.



 

 

 

 

  


 

 

Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

  01/02/08 Addio Angelo... Per Giovanni Coletta.

Di Sabine Schirinzi

 

 

  30/01/08 60° anniversario della morte di Gandhi

 

 

  30/01/08 Omaggio a Giovanni Coletta.

Di Cosimo Toma

 

 

  29/01/08 Un saluto a Giovanni Coletta.

Di Giovanni Fracasso

 

 

  28/01/08 Un silenzio assordante. (Dedicato a Giovanni Coletta).

Di Maria Rosaria De Rocco

 

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.