TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

L'amore crea, l'odio distrugge

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Italgest Casarano: arrivano gli acquisti… e che acquisti!

di Davide Barlabà, Roma 23/07/2006

  

Si sapeva che la squadra costruita quest’anno sarebbe stata molto competitiva, ma i ragazzi messi a disposizione di mister Nicola Realmonte sono d’elevata caratura tecnica a livello internazionale. Infatti, gli obiettivi della società sono ambiziosi:; concludere il campionato tra i primi quattro posti validi per l’accesso alle Coppe Europee.

In porta spicca il nome del più forte portiere italiano: Vito Fovio, nella scorsa stagione laureatosi Campione d’Italia con la maglia dell’Indeco Conversano. Nella stagione 2002/03 era il secondo portiere nella formazione barese. Nel 2004 l’esplosione: prende le redini dei pali conversanesi ed è convocato in Nazionale Seniores, della quale ora è il titolare indiscusso.

A guidare la difesa sarà il centrale Alessandro Tarafino, anch’esso prelevato dal Conversano. Classe 1971,

 

è il capitano della Nazionale Italiana. Si tratta di un giocatore molto estroso e dotato, sarà la spina nel fianco della difesa avversaria.

Arriviamo ad un altro acquisto importantissimo: il terzino destro (ma anche centrale all’occorrenza) Boris Popovic, prelevato dalla Sonepar Sassari. Popovic, classe 1975, nato a Spalato (Croazia), vive nel nostro Paese da 10 anni e possiede la cittadinanza italiana. Nella scorsa stagione a Sassari nel Campionato di A1 ha realizzato ben 68 reti. Ha militato per tre anni nella Nazionale Juniores Croata, ed è stato convocato allo stage organizzato nel mese di Giugno.

Andiamo in attacco per scovare gli altri protagonisti della prossima stagione rossoazzurra. Dopo le conferme del terzino Giuseppe Lovecchio e del pivot Alejandro Buffa, i dirigenti hanno trovato in Eduardo Arcuri, pivot della Nazionale, un ottimo compagno dell’italo-argentino. Arcuri, 108 kg x 202 cm, l’anno scorso era in forza al Bologna UTD.

Sull’ala sinistra ottimo l’innesto di Demis Radovcic. E’ la promessa della pallamano italiana. Ha solo 18 anni (è nato il 06/05/1988), ma ha disputato già due campionati in Serie A: nel 2004/05 a Teramo, mentre la scorsa stagione ha disputato un eccellente campionato a Sassari in A1, siglando 114 reti. Alto 180 cm, ricoprirà il ruolo che l’anno scorso era dio Matteo Bartolomeo. Radovcic, recentemente è stato il capocannoniere dei Giochi del Mediterraneo con la Nazionale Juniores, mettendo in mostra tutte le sue grandi qualità offensive. Frequenterà il quarto anno del Liceo Scientifico.

Il raduno è fissato per il 1 Agosto. Gli acquisti saranno presentati a settembre presso il Circolo Tennis Club. La stagione dei rossoazzurri si prospetta molto interessante. Nell’ambiente c’è molto, e tutti i ragazzi sono determinati e convinti di poter fare bene. La pallamano ha bisogno di persone che investano su questo sport, come i fratelli De Masi, che stanno raccogliendo i frutti di tanto lavoro.

Dispiace però che la nostra città non abbia un palazzetto che ospiti le partite casalinghe della Salento d’Amare Italgest Casarano. La squadra “emigrerà” al Palazzetto S.Giuseppe di Copertino a Lecce (capienza 200 posti). La società, però, sta provvedendo a rimediare a questo disguido organizzando dei pullman che trasporteranno i tifosi ad incitare i ragazzi della nuova (si spera il meno possibile) momentanea fortezza leccese. Davvero un peccato!

Intanto è stato diramato il calendario della prossima stagione. Lovecchio e compagni esordiranno il 23 settembre a Lecce contro i Campioni d’Italia del Conversano. Si comincia col botto, FORZA RAGAZZI!!!!!