Siamo tutti con Giorgia

Una malattia costringe la 12enne di Taurisano a cure costosissime in Florida (Stati Uniti).

L’Associazione Idee Valori e Solidarietà spiega come aiutarla.

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Italgest pallamano

Casarano sbanca Bologna

 

 

 

 

 

Di Davide Barlabà

Casarano, 06/11/2008

 

Carisbo Bologna UTD – Italgest Salento d’amare Casarano 31- 36

BOLOGNA: Baschieri, Milinkovic, Montalto 6, Lumello 3, Venturi, Pardales 4, Maione 6, Stankovic 7, Pivetta, Zaniboni, Norberti, Tarafino 1, Raupenas 3, Sirotic 1. All. Tedesco

CASARANO: Fovio, Amendolagine, Buffa 1, Kammerer, Stritof 5, Torbica 2, Ognjenovic 4, Prskalo 3, Telepnev 6, Carrara 12, Opalic 1, Malena, Bozovic 2. All. Trapani
Arbitri:
Di Domenico - Fornasier

(Bologna 05/11/08) La Italgest Salento d’amare vola a Bologna, battendo i padroni di casa allenati da mister Tedesco per 31-36. I Campioni d’Italia centrano la quarta vittoria consecutiva in campionato e conquistano la testa della classifica in solitaria per la prima volta in questa stagione, in attesa di Prato - Conversano. I ragazzi allenati da mister Trapani hanno fatto vedere quanto di buono avevano evidenziato nelle precedenti uscite di campionato, disputando una partita intelligente, accorta e aggressiva. Ottima la fase difensiva dei rosso – azzurri, così come puntuale la presenza al tabellino dei marcatori dei vari Carrara, Ognjenovic e Torbica. I salentini riescono, inoltre, a sfatare un tabù lungo dodici mesi: infatti, non riuscivano a violare la roccaforte bolognese dal maggio 2007, quando portarono a casa il secondo dei tre incontri che valsero il primo scudetto casaranese. Contro l’ex capitano Tarafino, Fovio e compagni hanno sfoderato una grossa prestazione, sacrificandosi e lottando per tutti i sessanta minuti di gioco. L’avversario non era dei più semplici da affrontare, ma la Italgest ha continuato a dimostrare di essere una formazione capace alla lunga di dire la sua nella massima rassegna nazionale di pallamano.

Il tecnico della Italgest non può contare su uno degli ex di turno, il centrale Piero Di Leo, tenuto ai box a causa di un problema al ginocchio. L’incontro ha inizio con un tiro di rigore sbagliato dal centrale italo – argentino Alejo Carrara: pallone sul palo. I rosso – azzurri entrano in campo con il giusto piglio, andando in vantaggio per 4-2 dopo i primi sette minuti: con un gioco fluido e corale, Carrara ha più opzioni palla in mano, grazie all’aiuto dei terzini, servendo su un piatto d’argento le reti a Torbica, Ognjenovic e a Stritof. I felsinei non demordono e rimangono attaccati al match con grande determinazione: Casarano ancora avanti al 13’, 7-6. Il forcing del Bologna non si esaurisce, anzi culmina con il gol del momentaneo pareggio di Stankovic al 17’ (9-9); ma nel momento di massima pressione della truppa di Tedesco, Carrara trascina i suoi in attacco e mette le ali alla Italgest: 10-12 al 21’. I Campioni d’Italia premono il piede sull’acceleratore e continuano imperterriti a scavare un solco importante sullo United: a sei giri d’orologio dal termine Italgest conduce 10-14. Nelle file del Bologna Tarafino è costretto ad abbandonare il campo per un infortunio alla coscia. Negli ultimi minuti, i salentini non si concedono soste archiviando la prima frazione di gioco sul 13-19. La ripresa si apre sulla falsa riga del primo tempo: la Italgest Salento d’amare conserva il vantaggio di sei reti conseguito dopo il primo tempo anche dopo 6’ della ripresa: 16-22. Mister Tedesco richiama l’attenzione dei suoi, erigendo un importante muro difensivo, che consente alla sua squadra di ridurre lo svantaggio a quattro reti al 42’: 20-24. Nel momento decisivo, però, la Italgest non si disunisce anzi segna la sua definitiva impronta al match, aumentando il distacco a cinque gol a tredici minuti dalla fine: 22-27 e siglando un parziale di 4-1 che si traduce nel 31-23 a 9’ dal termine. Nell’ultima fase del match i Campioni d’Italia amministrano il prezioso risultato senza particolari patemi d’animo, chiudendo sul definitivo 31-36.

La giornata è completata dalle vittorie esterne di Gammadue Secchia a Prato (24-26) e dell’Indeco Conversano a Fasano (24-27) e dal successo casalingo di Siracusa su Teramo (26-20).

Neanche il tempo per festeggiare questa importante vittoria che i Campioni d’Italia si ritroveranno catapultati nella prossima fatica che prospetta la Serie A d’Elite: il derby casalingo di sabato contro il Fasano, che mette in palio altri punti importanti per la classifica. L’auspicio in casa Italgest è che i ragazzi di Trapani non si facciano trovare impreparati e che riescano a dare linfa al filotto vincente in campionato.

 

In occasione del derby pugliese tra Italgest Salento d'amare e Junior Fasano, gara valevole per la sesta giornata di Serie A d'Elite, la società mette a disposizione dei tifosi un servizio pullman che partirà dal piazzale Curva Nord dello stadio "Capozza" alle ore 17:00. Si raccomanda la massima puntualità; costo servizio 1euro. Prenotazione obbligatoria ai seguenti numeri: 338\8367868
Davide; 328\3395548 Fausto.

 

 

 

VOLEVO SOLO DIRTI  - NicCo Verrienti (Casaranese doc.)

 

Si può ascoltare nelle diverse radio di tutta Italia, si può  richiedere su Radio Ciccioriccio -
ciccio@ciccioriccio.it oppure tramite messaggio al 388 0584141

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

  06/11/08 Radiofarmaci: sospendere i lavori!

Di Fernando De Paola

 

 

  05/11/08 Il “Signor” Mc Cain e la lezione di Democrazia. Di Pino Montedoro

 

 

  05/11/08 Radiofarmaci? No grazie!

 

 

  04/11/08 "Acqua in bocca", la replica

di Mauro Plantera.

4 commenti

 

 

  03/11/08 Zibaldone nazionale 2.

Di Anselmo Ciuffolett1

3 commenti

 

 

  02/11/08 Acqua in bocca: vi abbiamo venduto l'acqua.

 

 

  02/11/08 Prevenire è meglio che curare.

Di Gabriele Bastianutti

1 commento

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.