TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Salento d’amare Italgest Casarano - Pallavolo Mazara 32-23

di Davide Barlabà, Casarano 08/10/2005

   davidebarlaba@virgilio.it 

 

Il Casarano conquista i suoi primi tre punti della sua storia nel campionato di A2.
Lo fa davanti al proprio pubblico, numerosissimo e allo stesso tempo calorosissimo. Fa il suo esordio ufficiale con la maglia rossoblu il napoletano Simone Barbato, proveniente dal Lecce.
Il Casarano si schiera con: Lopasso in porta, terzini De Nuzzo, Ionescu, Mata Sanchez, Gaetani, pivot Antonello Narracci e avanti Giuseppe Lovecchio.

Partono bene i padroni di casa che si portano sul 4-0 dopo 2 minuti. Un grande Mata Sanchez e Giuseppe Lovecchio aumentano col passare del tempo il distacco tra le due compagini. Troppo grande il gap che le separano.
Nemmeno il rigore e i tanti tiri sbagliati da Ionescu rimettono in gioco gli avversari. Gara che si incattivisce con la penalità dei 2
minuti assegnati a 3 giocatori del Mazara. Nel finale i nostri si rilassano e subiscono le azioni dei siciliani, che si riportano a -2,
ma Matteo Bartolomeo con un gran gol di rapina in velocità mette le cose a posto. Il primo tempo si conclude 13-10 per il Casarano.Ad inizio secondo tempo. Si infortuna Marco Gaetani, autore di una prestazione così così. Si sospetta la rottura del tendine di un braccio, causato da una caduta scorretta. La gara è letteralmente dominata in lungo e in largo dai casaranese che volano sul 18-10 che chiude praticamente la gara. I siciliani sono nervosi, ne è un esempio delle numerose penalità dei 2 minuti inflitte al portiere Pellegrino, (apparso in grave difficoltà con le grandi azioni veloci e delle bombe di Lovecchio e compagni ), e altri 2 mazaresi. Danza dei 2 minuti che dopo vede protagonisti i rossoazzurri Leopasso, Narracci 2 volte, Mata Sanchez e De Rinaldis. Giuseppe Lovecchio prende in mano la squadra, che per 2 minuti si ritrova in 5 uomini in campo, concedendo solo 1 gol agli ospiti. Poi sale in cattedra il Maratona della situazione, Emiliano Mata Sanchez, che con due bolidi dalla distanza taglia
letteralmente le gambe agli avversari. La partita si conclude con una bellissima rete di Simone Barbato che sancisce la prima vittoria in campionato per 32-23.
Molto entusiasti i tifosi, accorsi numerosissimi al Tensostatico, circa 400. Protagonista assoluto della gara è stato Giuseppe Lovecchio, incontenibile per tutti i 60 minuti di gioco, incorniciati anche dalle 10 reti messe a segno, seguono Mata Sanchez
con 8, Barbato con 4, Narracci e De Nuzzo con 3, Ionescu con 2 ( prova opaca e deludente la sua, l’unico neo della giornata ) e l’idolo di casa Bartolomeo. Entusiasta anche il padre di quest’ultimo, consigliere comunale:” Un ringraziamento va a Paride De Masi che ci sta regalando questo spettacolo e ha portato il Casarano in serie A. abbiamo assistito ad una partita avvincente, combattuta nonostante lo scarto tra le due squadre e ricca di emozioni. Complimenti ai ragazzi che hanno offerto una prestazione grintosa, coraggiosa e portata a casa con merito. Un plauso particolare a mio figlio (Matteo, ndr) che ha siglato il suo primo gol in serie A”, conclude Bartolomeo. Un ringraziamento personale va a tutti i tifosi presenti che ci hanno regalato una giornata di sport indimenticabile. Si conclude bene la prima tappa della cavalcata casaranese all’A1, una cavalcata che promette scintille………………………………Domenica trasferta contro il Noci: uno scontro diretto che vale il primato in classifica.