TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

 

Il blog interamente dedicato alla Italgest Salento d'amare handball Club

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

oggi vi consigliamo il blog di Remo Tomasi :  http://mentelibera.blogspot.com/

Italgest Salento d’amare vola anche in Europa

 

 

www.italgestpallamano.it

Casarano, 24/11/2007

 

Italgest Salento d’amare – Grasshopper Club Zurich 32-27

Italgest Salento d’amare:Fovio, Tarafino 4, Buffa, Kovacevic, Lovecchio 1, Modrusan, Torbica 6, Baroni, Lisicic 3, Ivancic 7, Arcuri 5, Radovcic 5, Kammerer, Grinishin 1. All. Barrios

Grasshopper Club Zurich: Wyss, Egger 6, Rose 6, Krauthoff 5, Bringolf, Geiger 2, Muller, M. Schelbert 1, R. Schelbert 1, Kovar 5, Widner. All. Jeker.

La Italgest Salento d‘amare prosegue la sua inarrestabile marcia anche in Europa: nel match d’andata del 3° turno di EHF Cup, i Campioni d’Italia superano il Grasshopper Club Zurich con un perentorio 32-27. La partita ha vissuto su sottili equilibri soprattutto nel primo tempo ma è sempre stata in mano ai rosso – azzurri, che sin dai primi minuti hanno condotto le ostilità. Presenti oltre seicento supporters salentini, che hanno incitato senza pause i loro beniamini.  

A sbloccare il risultato è Eduardo Arcuri dopo due minuti e mezzo, a cui risponde dai sette metri Kovar. Lisicic riporta in avanti la Italgest, ma pareggia nuovamente Kovar. Tarafino sigla la rete del 3-2 e Modrusan si oppone brillantemente in due occasioni, ma Rose ristabilisce la parità. Il Grasshopper si porta in vantaggio con Egger abile a sfuggire alle marcature rosso – azzurre e a depositare in rete il pallone del 4-3. Botte e risposta in questa fase dell’incontro, con un leggero predominio territoriale degli ospiti, aiutati dalle prodezze dell’estremo difensore Bringolf. All’11’ sale in cattedra Ivancic con un pregevole sottomano, a cui replica Radovcic per il nuovo vantaggio Italgest: 7-6. Un minuto più tardi lo stesso italo - croato si incunea nella difesa svizzera e aumenta il vantaggio della sua squadra: 8-6. I ragazzi di Jeker firmano un parziale di 2-0 che li rimette prepotentemente in gioco.  Al 20’ i salentini conducono il match avanti di tre lunghezze: 11-8. Nel finale, Lovecchio e Torbica in contropiede consolidano il vantaggio dei rosso – azzurri. Il Grasshopper, però, si rifà sotto e grazie alla vena realizzativa dell’ultimo acquisto Rose e di Egger si riporta la situazione in perfetta parità. La prima frazione di gioco si chiude con l’acuto di Ruben Schelbert che fissa il risultato sul 15-14 a favore degli svizzeri.

Nella ripresa apre le danze Krauthoff per il Grasshopper, ma la Italgest non demorde e risponde con Torbica. Barrios comanda attenzione in difesa e i rosso - azzurri rispondono con una palla rubata e uno sfondamento subito, che valgono il momentaneo sorpasso.

I Campioni d’Italia entrano in campo con un piglio diverso, più concreti in attacco e aggressivi in difesa. Aumenta il ritmo, le due formazioni rispondono colpo su colpo: ne esce un match più che interessante. Due pali in sessanta secondi impediscono alla Italgest di riportarsi avanti nell’incontro. Al 40’ Radovcic subisce fallo in area e dalla linea dei sette metri Ivancic non fallisce il bersaglio. Lo sloveno sigla il + 2 dopo una parata di Fovio, subentrato a Modrusan nella seconda frazione. Ai tre quarti di gara Italgest Salento d’amare e Grasshopper sono sul 23-23. I padroni di casa ritornano avanti e scavano un break di 3-0 firmato Ivancic – Radovcic – Arcuri che vale il 26-23. Interrompe un digiuno di quasi dieci minuti

 

A cura dell’ufficio stampa Italgest Salento d’Amare

 

 

 

 

 

Report - Rai 3

domenica alle 21.30

 

 

 

21/10/07 De Magistris: "Cacciano chi indaga
siamo tornati all'epoca fascista"

 

 

21/10/07 Industriale vive un mese da operaio
"Il 20 soldi finiti. Aumenti a tutti"

 

 

 

 

 

 

 

 

2000 - 2007 www.tuttocasarano.it All rights reserved.