TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

La Lega Italiana contro i Tumori e il CSVS

Eventi stressanti, emozioni, disturbi e strategie di adattamento per bambini e adulti.

- convegno -

Gallipoli 18 marzo

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

La Italgest vola, ecco la cinquina!

 

Di Davide Barlabà

Lecce, 08/03/2008

 

 

Italgest Salento d’amare – Aemilbanca Bologna UTD 30-29 (15-15)

 

Italgest Salento d’amare: Fovio, Modrusan, Arcuri, Kammerer 1, Torbica 3, Baroni, Radovcic 6, Lovecchio, Tarafino 4, Ivancic 7, Lisicic 7, Kovacevic 2. All. Ivanisevic

Bologna UTD:Montalto, Di Leo 2, Slyusaryev 1, Maione 3, Majnov 12, Pardales, Lumello 3, Pettinari, Venturi, Raupenas 6, Sampaolo, Zaniboni, Carrara 1, Vladusic 1. All. Tedesco

 

Arbitri: Cason - Cattozzo

 

Una schiacciasassi Italgest Salento d’amare tutto cuore batte anche il Bologna UTD per 30-29 e vola in classifica. I Campioni d’Italia hanno conquistato altri tre punti pesanti che valgono un’importante conferma in vetta alla classifica. Costretto a rinunciare all’impiego dello sfortunato terzino Radjenovic – rottura del tendine d’Achille, stagione finita per lui –, mister Ivanisevic ha dato fiducia agli effettivi capaci di battere il Conversano sette giorni fa. In campo, perciò, va il “Lupo” Kovacevic, ex di turno. I rosso – azzurri sapevano che il Bologna avrebbe giocato tutte le sue carte per riaprire un campionato già compromesso e non hanno disdegnato ad attaccare gli spazi concessi sin dalle prime battute di gioco, mettendo in pratica anche i progressi ottenuti in fase difensiva specialmente nella ripresa. Al Pala Italgest si respira grande entusiasmo e soddisfazione anche tra i tifosi, presenti in circa 400 unità. 

La partenza è all’insegna dell’equilibrio. L’estremo difensore della Italgest Diego Modrusan si rende protagonista dopo trenta secondi con un miracolo su Lumello. Il Bologna aggredisce molto bene in difesa con un’arcigna 4:2, ma Radovcic sblocca il risultato al 2’. Il gioiellino di casa replica in contropiede poco dopo portando la sua squadra sul 2-0. Lisicic non riesce a triplicare: il suo tiro si stampa sul palo. Gli interventi dei due portieri Sampaolo e Modrusan sono spesso provvidenziali. Gli ospiti non ci stanno: prima con Di Leo accorciano le distanze dalla linea dei sette metri, poi Raupenas ristabilisce la parità con un bolide dalla distanza. Ancora Raupenas capovolge il risultato, per il primo vantaggio bolognese. Lisicic non si fa attendere, ma un altro tiro di rigore di Di Leo vale il 4-3. I rosso – azzurri sono fallosi in attacco e incontrano qualche difficoltà con la difesa aggressiva degli emiliani. I Campioni d’Italia non si perdono d’animo e firmano un parziale di 3-0 con Ivancic, Kovacevic e Radovcic, che vale il nuovo vantaggio Italgest: 7-6 al 16’. Il Bologna risponde siglando un nuovo 3-0 per il 7-9 ospite. Nessuna delle due squadre riesce a far sua la gara, Italgest Salento d’amare e Bologna controbattono azione su azione. Ivancic e Kovacevic riagguantano nuovamente il pari (12-12 al 25’). Gli ultimi minuti rispecchiano l’andamento di tutto il primo tempo: 15-15 il risultato con cui le due squadre vanno al riposo.         

Nella ripresa capitan Tarafino è costretto a giocare con una vistosa benda in volto dopo uno scontro di gioco con Vladusic sul finire del primo tempo. Lumello apre le danze dopo tre minuti, ma Tarafino segna una doppietta in rapida sequenza che riporta in vantaggio la sue squadra: 17-16. Fovio para un tiro di rigore a Slyusaryev appena entrato, ma non può niente sulla bordata dalla distanza di Majnov. Il Bologna aggredisce i portatori di palla della Italgest Salento d’amare e vola a +2, ma Radovcic accorcia le distanze. Tarafino e Maione rispondono in rapida sequenza, ma gli emiliani conducono l’incontro senza particolare affanno. La coppia arbitrale commette qualche piccolo errore, ma la Italgest rimane saldamente ancorata all’incontro. Kammerer e Ivancic firmano il nuovo pareggio (22-22 al 46’). Lisicic segna il primo vantaggio nella ripresa per i Campioni d’Italia al 48’ con un bolide dai dieci metri, ma Maione ristabilisce la parità sul ribaltamento di fronte. Capitan Tarafino prende in mano la Italgest e sigla il gol del 25-24, è di Ivancic  il gol del +2 con un tiro di rigore. Lo stesso centrale sloveno è l’autore del 27-24 al 52’.

Negli ultimi minuti di gara, i Campioni d’Italia amministrano il vantaggio, portando a casa altri tre punti che li confermano in testa alla classifica davanti al Conversano. “E’ la vittoria del cuore. La squadra ha disputato un incontro eccezionale sotto il profilo caratteriale conquistando un successo speciale”, queste le parole del festeggiato presidente Ivan De Masi al termine della gara.

Prossimo impegno dei rosso – azzurri in trasferta sul difficile campo di Merano.  

 



 

 

 

  


 

 

Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

 

  09/03/08 IL CASARANESE - Origini usi e costumi

 

 

  07/03/08 Cittadella della salute?dov'è finita?

Di A. Melileo

 

 

  05/03/08 "Scuola deviata": una lettera dalla provincia di Taranto; anche per don Ciotti

 

 

  05/03/08 La lettera "provocatoria" di Francesco De Vita consegnata ieri al ministro Chiti

 

 

  03/03/08 Ancora morti sul lavoro. Quattro vittime a Molfetta.

Di Omar Sarcinella

 

 

  02/03/08 In ricordo dell'on. Luigi Memmi

 

 

  02/03/08 Al caro Pino De Nuzzo.

Di Luciana

 

 

  01/03/08 Una battaglia di civiltà.

 

 

 01/03/08 E' morta l'infanzia.

Di Marta Melgiovanni 2 commenti

 

 

  29/02/08 Villa comunale: un bene da conservare e tutelare tutti insieme.

Di Simona Borgia

 

 

 29/02/08 Appello alla sovranità popolare.

Di Francesco De Vita

 

 

  28/02/08 Ciccio e Tore.

Di Liborio Primiceri e Rosario Scorrano

 

 

  26/02/08 Foibe: Azione Giovani risponde al sig. Miraglia e Panico

 

 

  26/02/08 Breve ed opportuna considerazione sulle Foibe.

Di Francesco Casciaro

 

 

  25/02/08 Riguardo le Foibe.

Di Emanuele Miraglia

 

 

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.