TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

 

 

Destra e Sinistra

di Enzo Schiavano, Casarano,  19/06/2005

 

 

Tra i primi provvedimenti del nuovo governo regionale è stato quello di tagliare una trentina di concessioni di lidi balneari e di congelare le richieste di nuove autorizzazioni. Il neo assessore al Demanio, Guglielmo Minervini, è partito a spron battuto e ha iniziato una vera e propria demilitarizzazione delle coste pugliesi dal cemento e dall’illegalità. Tra le concessioni risultate irregolari, anche quella di Novaglie (sicuramente il caso più clamoroso) dove, in una delle zone più belle del Salento, dovrebbe sorgere un ristorante di lusso con annessa spiaggia per vip. Il progetto, tra l’altro, che aveva già ottenuto il lasciapassare della vecchia giunta regionale, aveva scatenato la rivolta dei cittadini che si sono costituiti in comitato per difendere la costa di Novaglie. L’altro ieri la Regione ha iniziato la procedura per la revoca della concessione, anche se probabilmente inizierà anche il conseguente contenzioso. L’assessore Minervini ha dato il via alla procedura di revoca delle concessioni per decine di lidi, anche questi concessi dalla vecchia giunta regionale, situati nei comuni di Barletta, Vieste, Giovinazzo, Manfredonia, Peschici, Ugento. Durante la campagna elettorale ho sentito troppe persone sposare la tesi, che purtroppo si va sempre più diffondendo, che “i politici sono tutti uguali” e che “tra gli schieramenti non ci sono più differenze, uno vale l’altro”. Centro-destra e centro-sinistra non sono la stessa cosa e questo è uno dei tanti esempi che lo dimostra perfettamente.