TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

Tifosi pronti a invadere il municipio


di Danilo Lupo

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 28/11/06  


 

Torri-faro, la rivolta dei tifosi scoppia sul web. Azioni forti, fino ad un'invasione di campo piuttosto particolare, quella del palazzo municipale sono state ipotizzate negli ultimi giorni sul guestbook (letteralmente il libro degli ospiti, dove ciascun visitatore può scrivere il proprio pensiero in libertà) del sito internet degli ultras rossoazzurri, cusp1980.com. All'origine della rabbia dei tifosi l'assenza di torri-faro nello stadio Capozza, demolite a metà dell'anno scorso per ottenere il certificato di agibilità; i tralicci dell'illuminazione erano infatti così malandati che solo dopo la loro demolizione la commissione provinciale ai pubblici spettacoli concesse l'autorizzazione a svolgere le partite. Nel frattempo l'amministrazione comunale aveva elaborato un progetto, inviato alla Regione e al Credito Sportivo per ottenere fondi sufficienti a ristrutturare lo stadio. Ma nel mirino dei tifosi è finito proprio l'assessore allo sport, Giuseppe Morgante, che in una dichiarazione resa alla Gazzetta il 30 novembre del 2005 aveva spiegato di essersi recato (assieme all'assessore ai lavori pubblici Luigi Crudo) a Bari per sollecitare l'approvazione del progetto. Dopo un anno, siamo ancora al buio è stata però l'obiezione ricorrente, in questi giorni, sul guestbook del sito internet, dal quale i sostenitori del Casarano hanno anche ipotizzato l'invasione del Comune, fissando come ipotetica data i primi di dicembre.

A gettare acqua sul fuoco, però, è arrivata una nota dell'ufficio stampa comunale, inviata ad un altro sito cittadino che si occupa di sport, casaranosport.it. La nota definisce giuste le osservazioni dei tifosi sull'eccessivo ritardo dell'inizio dei lavori allo stadio, ma rimpalla la responsabilità: Palazzo dei Domenicani ha redatto il progetto (che comprende l'installazione di nuove torri-faro con relativi proiettori, la demolizione di tribuna sud e tribuna laterale scoperta, creazione di servizi igienici per disabili e ristrutturazione e messa a norma degli spogliatoi degli atleti. Il tutto grazie ad un finanziamento promesso dalla Regione.

In virtù di ciò, l'Amministrazione ha anche ottenuto un finanziamento a fondo perduto dal Credito sportivo che comunque è in subordine a quello regionale. Nel luglio scorso la gara per la ristrutturazione è stata aggiudicata, ma la questione - si legge nella nota - giace da tempo sui tavoli della Regione a causa dell'insorgere di un problema di natura giuridica che la giunta regionale è chiamata a dirimere. Sulla questione il sindaco ha parlato il 14 novembre con l'assessorato regionale allo sport, ricevendo assicurazioni che il decreto relativo ai fondi sarà sbloccato, così da ricevere i finanziamenti entro la fine dell'anno. Il sindaco ha provveduto poi ad avvertire di ciò il presidente della Virtus Paride De Masi.

 

 

 

2000 - 2006 www.tuttocasarano.it All rights reserved.