TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

 " Rompiamo il silenzio " - Firma l'appello di Libertà e Giustizia  

Marco Mastroleo, coordinatore cittadino di MPS, si lamenta per l'affissione abusiva dei manifesti e viene preso a schiaffi
 

Di Eugenio Memmi

tuttocasarano@tin.it

Casarano, 23/05/09

 

Deplorevole episodio questa mattina in via Dante fra un attacchino di manifesti e il coordinatore cittadino di MPS Marco Mastroleo raggiunto da due schiaffi per aver protestato con l’attacchino, dopo che per l’ennesima volta, i manifesti dello spazio assegnato al suo partito nella plancia di via Dante, erano stati coperti da quelli di Ivan De Masi.

I contatti con l’attacchino in questione erano iniziati ieri, quando sempre in via Dante, i manifesti di Città Democratica e Sinistra Unita per Casarano erano stati coperti nella notte da quelli di Ivan De Masi, così Mastroleo avrebbe telefonato all’attacchino per lamentarsi dell’accaduto e chiedere come riparazione del danno ricevuto che attaccasse i manifesti elettorali delle sue liste, nel loro posto originale, così come assegnato dal Comune.

L’attacchino avrebbe ammesso, si di aver attaccato i manifesti, ma che non avrebbe rimediato a quanto fatto. Nella notte appena trascorsa, Mastroleo e i suoi amici, hanno riattaccato i propri manifesti nella plancia di via Dante negli spazi 3 e 4, sperando di rivederli questa mattina, cosa che invece non si è avverata. Alle 8,30 Marco Mastroleo, transitando da via Dante vedeva nuovamente i manifesti dei candidati di De Masi riposti abusivamente sui propri manifesti affissi nella notte. Il resto lo abbiamo già detto.

Numerose persone hanno assistito all’accaduto, e la notizia si è subito diffusa  via etere fra gli utenti di face book. Numerose le telefonate di solidarietà al coordinatore di MPS, Marco Mastroleo; fra le tante, anche quelle di Ivan De Masi.

Speriamo, che tali episodi non abbiano più a ripetersi, esortiamo tutti ad assumere atteggiamenti più rispettosi delle persone, e delle regole. Esortazione che estendiamo a tutti i partiti, perchè notiamo che la cattiva pratica di coprire i manifesti altrui è una abitudine da cambiare.

Auguriamo a tutti gli attori di questa campagna elettorale, di abbassare i toni, perchè si viva questa esperienza con maggiore serenità.

Buona campagna elettorale a tutti.

______________________________________________

23/05/09 Questa mattina intorno alle 8.30, mentre ero indaffarata a sbrigare le ultime faccende prima di uscire, sento della urla provenire dalla strada, (abito in Via Dante), pur convinta che fossero dei balordi, mi affaccio, e cosa vedo??
Vedo il mio amico Marco Mastroleo spintonato e schiaffeggiato da un energumeno.. Marco lo conosco da quando frequentavamo le scuole medie, lo conosco come persona mite... Infatti da mite non ha reagito a questo affronto,
ha cercato di rivendicare le sue idee con la parole (si lamentava, giustamente, per l'affissione abusiva di alcuni manifesti)... Ma certe volte mi sembra un illuso, un pazzo... non sono d'accordo con lui politicamente, ma gli riconosco quella coerenza e quell'idea di vero cambiamento... Diciamocela tutta, MARCO SEI UN IDEALISTA SOGNATORE.
Però a questo non può corrispondere quel degrado sociale che questa mattina si è palesato davanti ai miei occhi.
Nel 2009 non è possibile che i problemi si risolvano con la violenza.
Marco quello che ho visto questa mattina mi ha fatto comprendere una cosa di fondamentale importanza, oggi Casarano ha perso.... Casarano da anni è entrata
in tunnel di degrado culturale e sociale, e comunque andranno queste elezioni, i casaranesi tutti dovranno rimboccarsi le maniche e ricostruire una città nuova,una città con dei veri valori democratici, una città sociale... Casarano oggi ha perso...
In bocca al lupo caro Marco, e spero che fra 10 anni ricorderai questo 23 maggio come il giorno in cui Casarano capì che bisognava voltare pagina.
Un sincero abbraccio!!!
Anna Maura De Matteis

mdematteis@ngi.it 

 

24/05/09 Per prima cosa vorrei esprimere la mia solidarietà a Mastroleo, ciò che gli è successo è lo specchio della cultura politica che la classe dirigente a Casarano è riuscita a raggiungere, non c'è rispetto per nessuno e il nuovo candidato apparentandosi con la vecchia maggioranza ha dovuto imparare subito. Penso che delle scuse Ivan De Masi ne avrebbe potuto fare a meno, avrebbe fatto una più bella figura, è come se prima accoltelli qualcuno e poi chiedi scusa. L'attacchino ha sicuramente sbagliato per il suo comportamento, ma vive di quello e se qualcuno lo paga per coprire tutto e tutti lui esegue. Quello che è successo alle plance per la propaganda elettorale è sotto gli occhi di tutti, non c'è un solo spazio che non sia occupato dai suoi manifesti o al limite da qualche lista che lo appoggia. Se anche questo è il nuovo... stavamo meglio prima. Inoltre vorrei dire agli altri candidati di non continuare a spendere soldi in manifesti, tanto la dittatura copre tutto lo stesso, loro se lo possono permettere ed inoltre la gente che vede le intere plance piene di manifesti di Ivan De Masi, senza vederne nessuno della controparte, ne trae le conclusioni... . Meditate gente, al peggio non c'è mai fine.
 
p.s.: Un'altra cosa, se vi capita andate a fare un giro in via F.A.Astore (è la traversa che parte dal centro della piazza San Giovanni Elemosiniere), vedrete gli ultimi lavori di questa amministrazione... non più colate di cemento sui basoli... ora colate di asfalto... a macchia di leopardo.... bellissimo!
Un saluto a tutti i lettori

 Antonio Casto

tony66_c@alice.it 

 

24/05/09 Caro Antonio, non per fare la difesa d'ufficio a nessuno, ma secondo me dobbiamo restare ai fatti, e i fatti parlano di un attacchino che copre spazi elettorali altrui, non sappiamo se per errore o se perchè ha avuto indicazioni in merito. Perciò non spingiamoci oltre con certe affermazioni, rischiamo di scivolare nel qualunquismo.

Eugenio Memmi

tuttocasarano@tin.it

 

 

 

 

24/05/09 Tu hai perfettamente ragione, non voglio scivolare nel qualunquismo ma se l'attacchino/i riempie interamente le plance con i manifesti di un solo schieramento avendo a disposizione un foglio dove ci sono i disegnini con le assegnazioni degli spazi... se di errore si tratta penso che abbia immediatamente bisogno di un buon oculista.
Un saluto a tutti.

Antonio Casto

tony66_c@alice.it 

 

 

 

 

24/05/09 Vorrei esprimere tutta la mia solidarietà a Marco per l'ignobile episodio che lo ha visto sfortunato protagonista. Inoltre gli rivolgo tutta la mia ammirazione per la compostezza con la quale ha assorbito l'accaduto, senza accennare ad alcuna reazione. Sono episodi da condannare in modo unanime ed a prescindere dai colori politici. Mi auguro ed auguro a tutta la Città che restino isolati e non si ripetano più.
Simone Totaro

slug_lot@hotmail.com

 

 

 

 

24/05/09 Al mio amico Marco Mastroleo e a tutti i compagni del circolo "Peppino Impastato"... ai giovani sognatori della mia città... ai padroni e agli operai… ai vili e ai coraggiosi… ai forti e ai deboli.. a chi sogna e ci crede e a chi non ci riesce o non vuole più provarci... a chi dice di fare e a chi fa senza dire.. a chi si impegna e ci mette del suo e a chi sta semplicemente a guardare... A chi attacca i manifesti e a chi manifesta gli attacchi... Brindo con voi per una NOSTRA Casarano che risorga da queste ceneri…

 

http://www.youtube.com/watch?v=SynVFM_6ezk&feature=PlayList&p=F5F5E53F6FDA404A&index=16

 

Chicco

flamanna77@yahoo.it

 

 

 

 

25/05/09 Carissimo Eugenio, la solidarietà verso chi subisce un ingiustizia è un atto dovuto e degno di lode, e anche io, come chi ha già commentato il tuo articolo, sono qui a esprimerla.
Solo che, dal tuo articolo e dai commenti poi susseguitesi, forse, non viene fuori un quadro esatto dell'intera vicenda.
Questo, naturalmente, dal mio punto di vista!
Caso vuole che, quella mattina, anche io mi trovavo a passare per via Dante e anche io, quindi, mi son ritrovato testimone casuale della vicenda. E, siccome fin'ora qui han scritto tante persone che ai fatti ci son arrivati per passaparola (tutti tranne Maura...che cmq, cito, "si è affacciata solo quando si son sentite le urla") forse, a contribuire in maniera un pochettino più chiara sulla vicenda, questa mia email può in qualche modo servire.
Se non altro a togliere o a far venire qualche dubbio.
Innanzitutto, visto che è stata la prima ad esser citata, chiedo un chiarimento a Maura su un dubbio che viene dal suo intervento: come fai a parlare di atteggiamento mite di Marco e nello stesso tempo di urla di (presunti) balordi? Ti ricordo che io ero li e a gridare e spintonarsi erano tutti e due!!!
....e come fai a dire che Marco si lamentava "giustamente"? ...non sarebbe stato più giusto andare a lamentarsi direttamente con chi impartisce le istruzioni su cosa e dove attaccare i manifesti, che con l'operatore? ....o forse, tra i due, c'erano già altre questioni in sospeso?
A quanto ne so io, cara Maura, il tuo mite amico Marco, ha usato tutt'altro che miti modi per fermare e chiedere spiegazioni all'operatore!!! Logicamente anche io, come te, condanno certe reazioni, anche io sono per il chiarimento verbale e non per quello a suon di spinte e schiaffi, ma nessuno dei due mi è sembrato più vittima o più carnefice dell'altro!!!
Quindi per quanto riguarda il comportamento dei due...a me va sia la solidarietà, che, la condanna a ENTRAMBI!!!
All'operatore solidarietà perche lui esegue solo il suo lavoro e condanna per aver reagito alle proteste di Marco con "le mani".
A Marco solidarietà per aver ricevuto gli schiaffoni ma condanna per aver protestato (con modi per niente miti) con la persona sbagliata!
Quanto scritto sopra vale anche per Simone Totaro che attribuisce all'amico Marco compostezza e nessuna reazione!!! ...ma per favore!!!! in questo caso il dubbio allora è: il sognatore è Marco o Simone?  
Un altro dubbio che mi vien fuori leggendo i commenti, nello specifico quello di Antonio Casto, è: Ivan ha chiesto scusa?
...ma come si fa a travisare qualsiasi cosa pur di farla tornare a proprio piacimento?
Ivan De Masi ha solo espresso solidarietà non ha chiesto scusa!!!
Ha espresso solidarietà verso chi ha ricevuto un'ingiustizia come fino ad adesso tutti abbiamo scritto!!!
quindi il dubbio per Antonio è: ...non hai saputo leggere l'articolo di Eugenio...o hai cercato di strumentalizzare pure questa vicenda.. trasformando "solidarietà" in "scuse" a tuo piacimento?
Vi saluto tutti citando la frase di Chicco: ancora una volta, in questo periodo elettorale, la differenza sta tra chi attacca i manifesti e chi manifesta attacchi!! (pur di far parlar di se?)
....per me questo non è un dubbio!!!

Fernando Stefanelli

lilo68mp3@yahoo.it

 

 

 

inserzione pubblicitaria elettorale

 

 

Verso le elezioni del  6 - 7 giugno 2009

Dibattito fra i 4 candidati sindaco

Claudio Clasciaro, Enrico Fattizzo, Francesca Fersino, Ivan De Masi

 

 

 

 

               

 

 

 

 

http://www.percorsidarte.org/

 

Casarano

 

26/04/09 5 piccoli gattini cercano un padroncino

 

09/01/09 I giovani e i loro problemi.

Di Mario Casto

 

23/05/09 Un ricordo.. un augurio... un consiglio...

Di Francisco La Manna

 

 

22/05/09 Casarano merita la sua festa. Di Antonio Toma

 

 

22/05/09 Che confusione... di Daniele Morelli

 

 

22/05/09 La gente vuole il confronto a 4 dei candidati sindaco.

Di Marco Memmi

 

 

22/05/09 Carissimi elettori. Di Paolo Sabato

 

 

21/05/09 Con questa Virtus... "m'illumino d'immenso!!!". Di Andrea Romano

 

 

20/05/09 Un leader in fuga dalla verità.

 Di Giuseppe D'Avanzo

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.