TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

Perfettamente «integrata» con il tessuto produttivo
«Filanto», tutto gira intorno al calzaturificio azienda leader in Europa

di Massimo Ferrari, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 02/02/03

La più grossa fetta del mercato del lavoro e delle merci locali, è costituita dall'import-export che ruota attorno al calzaturiero.
Il settore assorbe più del 60% della forza lavoro presente a Casarano a livello d'industria e artigianato. Le ditte che lavorano nella concia del cuoio, nella fabbricazione d'articoli da viaggio, borse, selleria, ma principalmente sulle calzature, sono circa una cinquantina. Tuttavia, il calzaturiero casaranese è targato soprattutto Filanto che può essere considerata la prima «istituzione» cittadina, poichè assorbe il 40% della manodopera di questo settore.
L'azienda è perfettamente integrata con il tessuto produttivo locale, costituendo per tutto il basso Salento - viste le dimensioni e i rapporti con l'indotto - un peculiare punto di riferimento. Una produzione media giornaliera pari a 40.000 paia di calzature, circa 9.5milioni prodotte e commercializzate annualmente in tutto il mondo; 6.000 persone impegnate ogni giorno, delle quali 1.800 alle dirette dipendenze del gruppo nella sola area di Casarano. Questi pochi dati sintetizzano come tra le strutture produttive la Filanto rappresenti una delle più complesse organizzazioni aziendali mai nate in Puglia e in Italia.
Leader europeo nella produzione di scarpe uomo-donna-bambino, la sua attività si sviluppa in quattro stabilimenti, disposti su una superficie di 220.000 metri quadrati, dei quali 52.000 interamente coperti. La «cittadella della calzatura» si situa nella parte alta del paese, presso l'area industriale, ed ognuno dei suoi opifici è specializzato in una particolare tipologia di produzione. Qui sorgono anche i reparti collaterali di rifinitura del pellame, della produzione d'innumerevoli parti che compongono la calzatura, fino al reparto dedicato alla produzione di suole, sottopiedi e scatole, in grado di soddisfare non solo il fabbisogno interno, ma anche una crescente domanda esterna.
La struttura produttiva generale si completa con diversi insediamenti all'estero, i più importanti dei quali in Albania, Argentina, India e Bulgaria.
La lungimiranza imprenditoriale ha fatto sì che accanto al settore calzaturiero, che rappresenta il «core business» dell'azienda, si andassero affiancando altre attività, nei più svariati settori: ricezione alberghiera e turismo, estrazione acque minerali, attività edilizia ed immobiliare, abbigliamento.
Accanto alle iniziative imprenditoriali, pari importanza hanno assunto quelle orientate al sociale, attraverso enti no-profit col quale gestisce una Casa di riposo per anziani; o un «Centro studi», polo d'iniziative culturali e sopratutto di formazione, orientato a sviluppare e supportare le potenzialità dei giovani. La storia della Filanto è anche quella del suo presidente, Antonio Filograna. La sua avventura imprenditoriale comincia molto prima del 1968 (anno di fondazione del calzaturificio), quando già da ragazzo alternava la frequenza scolastica con l'apprendistato. La realtà economica del sud Italia nell'immediato dopoguerra, era ben diversa da quella dei paesi industrializzati del Nord. Per questo a 17 anni, Filograna emigrò prima a Milano poi a Vigevano, riuscendo ad integrare così l'esperienza professionale già acquisita a casa.
Tornato a Casarano, però, mancavano le maestranze qualificate, le infrastrutture di base, i capitali ed un sistema d'indotto adeguato. Oggi, dopo aver compiuto un vero e proprio miracolo imprenditoriale, con i suoi quasi 80 anni segue ancora la gestione dell'azienda, continuando a tessere importanti relazioni d'affari da un capo all'altro del mondo. Nel 1997 il presidente Oscar Luigi Scalfaro ha insignito Filograna del titolo di Cavaliere del lavoro.
 

Scrivi la tua opinione sul nostro Guestbook

 

 

 

 

r>