TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Pensare e' molto difficile, per questo la maggior parte della gente giudica. La riflessione richiede tempo, percio' chi riflette gia' per questo non ha modo di esprimere continuamente giudizi.
(Carl Jung)

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

A proposito del referendum sulla centrale a biomasse

 

 

Gruppo Consiliare PDL - CDC

Casarano, 13/06/2010

 

I gruppi consiliari di minoranza in riferimento alla questione approvazione del regolamento, propedeutico per l’espletamento del referendum, ed alla luce delle dichiarazioni del Presidente della commissione affari istituzionali ritiene di  dover fare chiarezza sull’intera vicenda.

1.      Lo zelante Presidente della Commissione ha avviato i lavori  il 14 Aprile, “una curiosa coincidenza” perché il 13 Aprile vi era stata  a Bari la prima riunione della Conferenza dei Servizi, dove il comune di Casarano aveva espresso parere favorevole per quanto di sua competenza in riferimento alle norme urbanistiche.

2.      Il Presidente della commissione nelle successive sedute si è preoccupato essenzialmente dei formalismi legati allo svolgimento dei Referendum consultivi (quorum, tempistica etc.) non avendo la sensibilità e la correttezza istituzionale di informare i consiglieri componenti delle eventuali problematiche inerenti il referendum legato alla centrale a biomasse della Italgest .

3.      Le forze di minoranza CDC e PDL nell’ultima commissione valida sollevarono energicamente la questione all’art.2 del regolamento che richiamava il dettato dell’art.46 dello Statuto comunale, facendo emergere chiaramente le forti contraddizioni e la non volontà di indire il Referendum.                                            Il solerte Presidente ha forse dimenticato che la predisposizione della bozza di regolamento nasceva da una precisa volontà del consiglio comunale  che nel Gennaio 2009 deliberava a  larghissima maggioranza l’adozione degli strumenti per lo svolgimento del Referendum Consultivo  sulla famigerata Centrale a Biomasse?

4.      I Gruppi PDL e CDC già a Marzo avevano sollecitato l’amministrazione comunale a dar seguito alla delibera del 15 Gennaio 2009, ed inoltre il 3 Giugno, con grande senso di responsabilità, per superare gli ostacoli e le difficoltà tenuti nascosti volutamente per lungo tempo, offrivano la propria disponibilità per ricercare  nella conferenza dei capigruppo una possibile soluzione condivisa, permettendo così alla città di esprimersi liberamente e democraticamente  su una questione importante e delicata quale è  la realizzazione della Centrale Heliantos 2 .

5.      Alla luce delle dichiarazioni dello zelante Presidente, troppo ingessato nelle fredde norme statuarie, ci chiediamo come si pongano le forze politiche, Partito Democratico, UDC, Liber@città,Io Sud Casarano, che in campagna elettorale e in diverse occasioni hanno ribadito la ferma volontà di far espletare il Referendum permettendo ai cittadini di esprimersi.

6.      Ci chiediamo, il deliberato di un Consiglio comunale, espressione indiretta della volontà popolare, non ha più nessun valore in questa città?

7.      E la volontà di oltre 6000 cittadini,firmatari di un appello per la tutela dell’ambiente  e della salute a Casarano e nel Salento, non merita il giusto rispetto e le giuste risposte da parte  delle forze politiche che siedono in Consiglio?

8.      I gruppi consiliari del Centro Democratico Cristiano e del Popolo della Libertà hanno sottolineato da subito che l’unico obiettivo del Sindaco era ed è la realizzazione della Centrale dell’azienda di famiglia; alla luce del clima di profonda divisione che si è venuto a creare nella nostra città, le forze politiche vogliono tornare a svolgere con responsabilità il mandato affidato dagli elettori?

 

NO ALLA LEGGE BAVAGLIO

 

L'indignazione - Marco Paolini

 

 

 

 

 

 

               

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

Casarano

 

 

 

NO ALLA LEGGE BAVAGLIO! Difendiamo l'Italia da chi ha interesse a zittire la stampa e la magistratura

 

 

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.