"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l'arte di vivere come fratelli.

Martin Luther King

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Fabrizio de Andrè  Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior...

Tumore al seno: il Polo Oncologico Salentino insieme alle donne per vincere la malattia

 

Dr. Giuseppe Serravezza

Direttore Polo Oncologico Sud Salento

Ospedale “F. Ferrari” (Casarano) – Ospedale “Sacro Cuore di Gesù” (Gallipoli)

Casarano, 15/10/2010

 

Approda al Polo Oncologico Sud Salento presso l’Ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli e l'Ospedale F. Ferrari di Casarano “I Trust You - Mi fido di voi”, un progetto che promuove l’impegno dei clinici nella lotta al tumore al seno e presenta i centri oncologici di riferimento per la diagnosi e la cura della malattia attivi sul territorio nazionale.

Un team multidisciplinare, competenze specialistiche e accesso alle cure innovative: la Breast Unit del Polo Oncologico Sud Salento è una struttura di eccellenza per il trattamento del tumore al seno in grado di offrire alle pazienti un’assistenza completa che va dalla diagnosi alla cura.

La target therapy è oggi un'arma in più nella lotta al tumore al seno: consente di curare anche forme molto aggressive, come l’HER2 positiva, che rappresenta il 20-25% di tutti i carcinomi della mammella e che oggi può essere trattata efficacemente grazie all’uso di trastuzumab, terapia mirata e innovativa, indicata sia nelle fasi iniziali sia in quelle avanzate della malattia.

 

Lecce, 15 ottobre 2010 – Sono oltre 18.000 le donne pugliesi colpite dal tumore alla mammella. La Regione Puglia, con oltre 1.700 nuovi casi ogni anno, è al nono posto in Italia e al terzo posto, fra le regioni del Mezzogiorno, dopo Campania e Sicilia; nella provincia di Lecce si contano 600 nuove pazienti ogni anno.

 

Il Polo Oncologico Sud Salento è in prima linea nella lotta al tumore al seno: la presenza di un team multidisciplinare dedicato in modo specifico alla patologia mammaria presso l’Ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli, il confronto tra diverse professionalità e l’accesso alle cure più innovative fanno del Polo Oncologico Sud Salento un centro di eccellenza, a cui le donne si affidano per vincere la lotta alla malattia, e di cui si fidano.

 

Il rapporto di fiducia tra paziente e medico, infatti, è il punto di partenza per affrontare con coraggio e speranza il percorso diagnostico-terapeutico che sempre più spesso conduce alla guarigione. E la fiducia è l'elemento fondamentale di “I trust you - Mi fido di voi”, un progetto sostenuto da Roche che promuove il costante e quotidiano impegno dei clinici e dei principali centri oncologici del nostro Paese nel trattamento del tumore al seno, in tutte le sue fasi, dalla diagnosi alla terapia.

 

Ogni anno, presso la struttura di Senologia di Casarano e Gallipoli, vengono osservati e trattati circa 200-250 nuovi casi di carcinoma mammario e il Reparto di Oncologia Medica ha in carico più di 1.500 donne.

 

Le donne che si rivolgono alla Breast Unit dell’Ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli e l'Ospedale F. Ferrari di Casarano possono contare su un‘organizzazione adeguata in termini di prestazioni e servizi sanitari e su competenze plurispecialistiche dedicate: oncologia, radiologia diagnostica, anatomia patologica, chirurgia, medicina nucleare, radioterapia, psiconcologia. È un percorso diagnostico-terapeutico condiviso” – dichiara Guido Scoditti, Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Lecce – “reso possibile dal confronto e dall’interazione tra le diverse competenze”.

 

Fondamentale poi è l’attenzione agli aspetti psicologici della malattia, per i quali la paziente può contare sulla competenza di esperti psicologi di sesso femminile: “Nella Breast Unit la paziente è posta al centro dell’agire dell’intera équipe. Una modalità di intervento” – aggiunge Franco Sanapo, Direttore Sanitario dell’Azienda Sanitaria Locale di Lecce – “che coglie un duplice obiettivo: migliorare l’efficacia delle cure ma anche la qualità della vita delle donne che si rivolgono alla nostra struttura”.

 

Negli ultimi anni l’incidenza del tumore al seno è aumentata. Fortunatamente però diagnosi precoce e terapie sempre più mirate hanno diminuito la mortalità. La comprensione a livello molecolare dello sviluppo di alcuni tipi di tumori ha permesso la messa a punto di nuovi farmaci, con i quali possono essere curate anche tumori al seno molto aggressivi, come l’HER2 positivo. A modificare radicalmente la prognosi per le donne colpite da tumore HER2 positivo è stato l’avvento di trastuzumab, un anticorpo monoclonale di ultima generazione che colpisce in modo mirato le cellule tumorali che iperesprimono sulla loro superficie il recettore HER2, consentendo di curare forme gravi di tumore al seno anche molto piccole.

Trastuzumab può essere considerato una pietra miliare nella storia della ricerca oncologica e per molte donne ha rappresentato un cambiamento del destino” – afferma Giuseppe Serravezza, Direttore del Polo Oncologico Sud Salento, dell’Ospedale “F. Ferrari” di Casarano e dell’Ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli – “non v’è dubbio che la possibilità di caratterizzare la malattia dal punto di vista genetico, biologico, immunologico, permette di personalizzare il trattamento, un approccio questo che si traduce per la donna in possibilità significativamente maggiori di controllo e guarigione della patologia”.

 

Nella sfida sempre più impegnativa contro le patologie oncologiche, il Gruppo Roche porta il suo contributo specifico di innovazione e ricerca per dare delle risposte concrete, mettendo a punto farmaci e strumenti diagnostici sempre più mirati che tengano conto delle caratteristiche genetiche dei pazienti” – afferma Dario Francolino, Communications & Public Affairs Manager, Roche S.p.A. Il nostro contributo si unisce a quello di tutti i soggetti impegnati in questa battaglia: clinici, ricercatori, istituzioni, associazioni pazienti. Siamo orgogliosi di collaborare con i principali centri oncologici italiani che si impegnano costantemente a favore delle donne colpite da tumore al seno, per dare un messaggio di speranza: dal tumore oggi sempre più spesso è possibile guarire”.

 

Presso l’Ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli e l'Ospedale F. Ferrari di Casarano, nell'ambito del progetto “I Trust you - Mi fido di voi”, sono disponibili gratuitamente per tutte le donne interessate materiali informativi ed educazionali con una serie di indicazioni utili su reparti, servizi, numeri telefonici e contatti della Breast Unit e su fattori di rischio, diagnosi precoce e percorso terapeutico del tumore al seno.

La prevenzione e la diagnosi precoce sono le prime armi per vincere il carcinoma della mammella.

 

 

 

Comunicazione e informazione istituzionale - Azienda Sanitaria Locale Lecce

 Pompilio Palmariggi: tel. 0832 215616, comunicazione@ausl.le.it

 

Ufficio stampa: Pro Format Comunicazione

tel. 06 5417093, Daniela Caffari: cell. 346 6705534, Daniele Pallozzi: cell. 348 9861217

ufficiostampa@proformatcomunicazione.it , www.proformatcomunicazione.it

 

Iniziativa realizzata con il sostegno di Roche. Per informazioni: Comunicazione Roche

Dario Francolino: tel. 039 2474445, dario.francolino@roche.com

Valeria Passoni: tel. 039 247466, cell. 348 8818294, valeria.passoni@roche.com

 

Patch Adams - Concezione vita

 

 

 

 

               

 

Annullata a Casarano l' iniziativa "Campagna NASTRO ROSA " della LILT prevista domenica 10 ottobre

 

11/10/2010 Inps, è ufficiale: i precari saranno senza pensione. Silenzio dei media o scatta la rivolta

 

 

08/10/2010 Il Nobel per la pace al cinese Liu Xiaobo
simbolo della lotta per i diritti umani

 

 

29/09/2010 Le 10 regole della manipolazione mediatica

 

 

06/09/2010 killer a Pollica, ucciso il sindaco  Il pm: "Morto per no a camorra"

 

 

23/08/2010 Cara Mondadori, per le leggi il tuo sarto è proprio su misura

 

 

22/08/2010 C’era una volta «l’oro rosso» di Puglia. Un lungo fiume - a volte pericoloso per la salute - nasce dalla Cina e inonda l’Italia.

 

 

05/08/2010 La morale "fai da te".(Famiglia Cristiana)

 

Casarano

 

L'era Capozza

 

  Ritrovato un antichissimo palmento, in zona casaranello. dal sito www.pinodenuzzo.com

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.