TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

QUESTO PAESE PER ESSERE DALLA PARTE DELLA LEGALITA' DOVREBBE AVERE UN MORTO AMMAZZATO ECCELLENTE ALL'ANNO. (GIOVANNI FALCONE)

Tanto attivismo del dr Seravezza contro Heliantos 2 ma nessuna parola sull'azienda che tratterà le pelli delle aziende calzaturiere

 

Di Giuseppe Pisanò

gius.b936@libero.it 

Casarano, 03/05/2010

 

"Ho  atteso con malcelata ansia la lettura dei giornali di stamani per constatare se, con la solerzia che lo contraddistingue in casi del genere, il presidente provinciale della LILT (Lega Italiana lotta ai tumori) dott. Giuseppe Serravezza avesse preso posizione sulla richiesta di erigere, nella Zona industriale cittadina un nuovo impianto industriale per il trattamento delle pelli, dotato di sette camini dell’altezza di nove metri.

La mia attesa è stata purtroppo delusa: silenzio assoluto, nessuna presa di posizione. E pure, in un passato recente, il presidente della LILT ha sempre bruciato i tempi (lato sensu, evitando danni ambientali, ci mancherebbe altro) denunciando l’insorgere di impianti che potrebbero (il condizionale è d’obbligo) risultare nocivi alla salute.

Francamente  il suo è un silenzio assordante, se è vero che, come riportato dalla stampa: “lo scorso 15 marzo, l’azienda interessata all’impianto, rispondendo alle prescrizioni ricevute dalla Provincia, ha inviato al Servizio ambiente, al Comune di Casarano, all’Arpa ed al Servizio igiene Ausl Lecce sud, una serie di documenti integrativi, tra i quali una tabella che illustra i sette punti di emissione in atmosfera, divisi tra cabine di verniciatura, tunnel di essiccazione e stesura cere. Nella tabella in questione, alla voce «sostanze emesse» si legge: «polveri, xilene, formaldeide, alcol isopropilico, di-iso-butilchetone e sov».

Anche in questo caso, come per “vituperate” biomasse si renderebbe opportuna una presa di posizione netta della LILT, per bocca del suo presidente, per informare e, magari, tranquillizzare l’opinione pubblica, recentemente messa a soqquadro da un’inondazione di notizie e contro notizie che, francamente, non stanno rendendo un buon servizio ai cittadini.
Un altro lato che resta un po’ oscuro è la questione dell’erigenda centrale a biomasse di Cavallino. Anche lì, silenzio assoluto della LILT, un contraltare stridente, rispetto ai boatos e alle nette prese di posizione contro gli impianti di Lecce e di Casarano.

Eppure la LILT ha giurisdizione provinciale e, fino a prova contraria, Cavallino ricade nella provincia di Lecce. Sarebbe opportuno conoscere perché si usano pesi e misure diversi, a seconda delle località. Non ci può essere una morale ondivaga anche perché la tutela della salute è un principio universale, erga omnes".

_________________________________________________________________

03/05/2010 Sento l’obbligo di intervenire a favore dell’operato del dott. Serravezza. Forse il sig. Pisanò non ha mai ascoltato le conferenze del dottore, peccato: se lo avesse fatto avrebbe potuto ascoltare le dichiarazioni relative all’insediamento  produttivo di Cavallino. Vorrei che una volta per tutte si finisse di depistare la problematicità dell’argomento biomasse sui binari del campanilismo pro o contro de masi. Comprendo il rinnovato amore per il Cinquecento, ma ritornare alle faide tra Capuleti e Montecchi mi sembra un po’ esagerato…. 

Gabriele Bastianutti

gbastianutti@tiscali.it 

 

 

 

 

04/05/2010 Dopo il comunicato chiarificatore della società “ Italiana Pellami”, accusata di una “fantomatica” costruenda conceria, che chiede la rettifica di articoli tendenziosi e discutibili, e dopo l'ennesimo buco nell'acqua del nostro Sindaco e dei suoi fedeli “agitatori” (ricordate l'altro polverone sospetto sulla geotec?), ho visto per la prima volta (vado a memoria) l'intervento di Giuseppe Pisanò (credo che sia l'ex addetto stampa del Comune ed attuale dirigente del Casarano calcio presieduto da Ivan De Masi...). Leggendo il suo intervento ho pensato: peccato...steccare in maniera così clamorosa proprio all'esordio! Tuttavia, quando ci si schiera “a prescindere” si corre questo rischio...la prossima volta andrà meglio, ne sono sicuro. In bocca al lupo!

Enrico Fattizzo

e.fattizzo@libero.it



 

Mentre dormi - Max Gazzè

 

 

 

 

               

 

Clicca sugli annunci Google per sostenere TuttoCasarano

 

 

 

 

 

 

 

25 aprile

"Festa della Liberazione"

 

Per una nuova politica

energetica in Puglia

 

 

Vendesi arredamento per negozio ortofrutta e alimentari

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.