Appello: restituiamo l'epigrafe romana alla città.

Sottoscrivi l'iniziativa

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Il guerriero della luce crede. Poiché crede nei miracoli, i miracoli cominciano ad accadere. (Paulo Coelho)

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Vandana Shiva, una lezione d’amore: « l’intolleranza genera solo violenza»

 

 

Di Alberto Nutricati

anutrica@tiscali.it

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 04/09/2010

 

IL MESSAGGIO LANCIATO DALL’AMBIENTALISTA INDIANA, DI BEN ALTRO SPESSORE RISPETTO ALLE STERILI POLEMICHE SEGUITE ALL’INCONTRO

C A S A R A N O. Una vita a difesa dei diritti e dell’ambiente. Può essere riassunta così l’esperienza umana e professionale di Vandana Shiva, la nota ambientalista indiana che nei giorni scorsi è stata a Casarano per ricevere il premio Città di Casarano per la biodiversità. «Ho un profondo amore per la vita - dice Vandana Shiva - ed è per questo che sono qui. Nulla esprime meglio la pienezza della vita rispetto alla diversità, che non a caso definiamo biodiversità.

Il motivo per cui abbiamo bisogno di difendere la biodiversità è lo stesso motivo per il quale dobbiamo sempre schierarci a favore della vita. Se la natura ha creato la biodiversità ed i nostri antenati ne hanno preservato l’esistenza ci sarà pure un motivo. Ora, la biodiversità crea le condizioni fondamentali per la democrazia e la libertà, perché tutte le diversità hanno diritto ad esistere. Democrazia significa che non sono solo io ad avere delle libertà. Tutti noi abbiamo delle libertà comuni che condividiamo. L’intolleranza verso altre culture ed altre specie genera violenza e, nel caso degli uomini, la guerra. Io non posso sapere chi sono se non so chi amo ed è per questo che io debbo amare tutte le forme di vita».

Da qui l’affondo nei confronti degli Ogm.

«Trovo moralmente condannabile - continua - la brevettazione di qualsiasi forma di vita, perché la vita è un dono della natura. In India, questo sta uccidendo non solo i nostri contadini, ma anche la biodiversità. Basti pensare che in India si sono registrati circa 200mila suicidi da parte di contadini e che esistevano circa 1500 varietà di cotone ed oggi ne abbiamo solo una: il cotone Bt, geneticamente modificato, che produce una sostanza tossica in grado di renderlo più resistente ai parassiti. Per logica,

se una cosa può essere brevettata, significa che è stata inventata. Brevettare le forme di vita è una cosa profondamente

illegittima, come privatizzare l’acqua e sono felice che la Regione Puglia abbia deliberato che l’acqua è un bene comune e che la città di Casarano si sia recentemente dichiarata Ogm free. Non a caso sono venuta qui a Casarano assieme a Maria Grazia Mammuccini, che ha creato la rete delle Regioni Ogm free d’Europa. L’Ogm è una frode, perché ci vogliono far credere che

grazie alla loro introduzione si produrrà più cibo, ma questo non è vero. Ci dicono che è necessario distruggere la biodiversità per avere più cibo, invece ciò che si produce non è cibo, ma solo una merce programmata per durare a lungo ed essere consumata. Le monocolture propugnate dalle multinazionali impoveriscono il terreno e le popolazioni. Per questo tutti noi dobbiamo impegnarci, perché, come diceva Gandhi, non dobbiamo stare ad aspettare che il mondo cambi, ma dobbiamo essere noi stessi il cambiamento che vogliamo vedere avvenire nel mondo».

_________________________________________________________________

 

04/09/2010 Definire sterili le polemiche seguite all'incontro con Vandana non è forse una forma di intolleranza che "genera violenza"?

Riprendo ancora una volta una frase paradigmatica già citata dalla mia amica Alessandra:"Una democrazia che tutela la vita cresce dal basso verso l’alto, al pari di un albero. La democrazia della terra si fonda sulle democrazie locali" che, tradotto in parole ancora più semplici, significa che la democrazia si fonda sull'ascolto. Qui di sterile c'è solo la presunzione e la saccenza di chi non permette al "basso" di poter esprimere la propria opinione. E' questo il motivo fondamentale per cui Sel non potrà mai accettare la logica demasiana fondata su quell'assunto imprenditoriale che il potere parta dall'alto.

Gabriele Bastianutti

gbastianutti@tiscali.it

 

 

 

06/09/2010 L'amico Alberto Nutricati, per evitare equivoci e considerazioni inesatte spiega che l’occhiello in testa agli articoli non lo scrive l’autore dell’articolo ma la redazione.

Eugenio Memmi

tuttocasarano@tin.it

 

 

 

 

 

Parla con Me 23-03-10 - Piercamillo Davigo -

 

 

 

 

               

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

NO ALLA LEGGE BAVAGLIO

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.