Siamo tutti con Giorgia

Una malattia costringe la 12enne di Taurisano a cure costosissime in Florida (Stati Uniti).

L’Associazione Idee Valori e Solidarietà spiega come aiutarla.

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

La crisi del TAC che sembrava aver trovato uno spiraglio, all'improvviso sembra ritornare nell'oblio

 

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 26/09/08

 

 

Si torna a discutere del futuro dei lavoratori del Gruppo Filanto.
Dopo l’accordo di programma siglato lo scorso primo aprile a Roma e accolto come un risultato epocale, i 340 operai del gruppo continuano a restare nell’incertezza.
Si terrà oggi (Auditorium comunale, 16.30) l’assemblea dei lavoratori indetta dalle sigle sindacali Filtea-Cgil, Femca-Cisl e Ulita-Uil. L’accordo di programma per l’attuazione coordinata dell’intervento nell’area di crisi del Pit 9 è stato sottoscritto a Roma dal presidente della Regione Nichi Vendola e dall’ex ministro dello Sviluppo economico Pierluigi Bersani, d’intesa, tra gli altri, con Ministero del Lavoro, Provincia, Comune e Confindustria. I finanziamenti pubblici previsti, dell’entità di 40 milioni di euro per metà a carico dello Stato e per metà a carico della Regione, riguardavano, da un lato, gli incentivi industriali e per la ricerca e, dall’altro, la formazione professionale e le assunzioni.


«Abbiamo chiesto – spiega Giuseppe Guagnano della Filtea-Cgil – un incontro con il gruppo aziendale, poiché nell’accordo esiste una clausola finale che interpella direttamente l’azienda qualora le decisioni prese non dovessero concretizzarsi. Allo stesso tempo abbiamo chiesto un incontro immediato con il Ministero del Lavoro ed il Ministero delle attività produttive per sapere qual è la posizione delle aziende che hanno siglato l’accordo di reciprocità, in particolare di quelle del settore metalmeccanico e del settore dell’energia».


Pare che qualcosa si stia muovendo solo sul fronte delle aziende della Riviera del Brenta che si erano dette disponibili ad investire sul territorio.
Intanto le sigle sindacali sono al lavoro per valutare le condizioni dei grandi gruppi aziendali del settore, dalla Romano all’Adelchi. Nei prossimi giorni, quindi, si avranno dati più certi.


Tra l’altro, ad aggravare la crisi, come ricorda Guagnano, c’è il problema della scadenza della mobilità. Nei prossimi mesi, infatti, saranno circa 1700 gli operai del settore che perderanno questa forma di sussidio. Intanto, nell’assemblea di oggi, non si esclude che si possano prendere delle iniziative comuni di protesta.


 

 

 

 

VOLEVO SOLO DIRTI  - NicCo Verrienti (Casaranese doc.)

 

Si può ascoltare nelle diverse radio di tutta Italia, si può  richiedere su Radio Ciccioriccio -
ciccio@ciccioriccio.it oppure tramite messaggio al 388 0584141

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

  25/09/08 Il  video su Youtube di un ingorgo in via Ombrone

 

 

  24/09/08 PRESIDIO Per la salvezza della Chiesa bizantina di San Salvatore

 

 

  24/09/08 Pancho Pardi: La truffa dell’immondizia rimossa

 

 

  22/09/08 Bernardo Secchi a Parigi: un esempio per Casarano. Di Giovanni Fracasso

 

 

  21/09/08 Pescatore di Fannulloni? E' Acchiappafantasmi!

Di Giorgio Greco

 

 

  19/09/08 Lodo Gibaud.

Di Marco Travaglio

 

 

  19/09/08 Siamo tutti Abdul.

Di Sergio Stefàno

 

 

Ogni lunedi alle 14.00

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.