Appello: restituiamo l'epigrafe romana alla città.

Sottoscrivi l'iniziativa

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Gabriele Bastianutti

Il delirio

bio-mass-mediatico

 

 

 

Di Gabriele Bastianutti

gbastianutti@tiscali.it

Casarano, 11/08/2010

 

Non c’è niente da fare!

Nonostante la sedicente terzietà del sindaco, nonostante la risoluzione del contratto tra il gruppo Filanto ed Italgest per scadenza termini, nonostante le manifestazioni di piazza e la volontà del popolo, nonostante la contrarietà di quasi tutte le forze politiche e nonostante  l’”infermità sociale” della nostra città che richiederebbe interventi forti e strutturali, nonostante tutto questo e tant’altro, cosa fa il nostro primo cittadino? Rilascia un’intervista nella quale, in merito alla questione biomasse, propone un’istruttoria pubblica per decidere “sul percorso da intraprendere”.

Ma signor sindaco,lei dove vive?

Forse l’assidua frequentazione con il PD locale la spinge a credere che  l’incapacità di reazione di questo partito sia un virus che ha contagiato l’intera città?

Abbia il coraggio signor sindaco di ammettere ciò che tutta la cittadinanza  ormai ha compreso da un po’ di tempo: il suo esperimento politico, il suo “laboratorio”, la sua “mission” , il suo minestrone affaristico nel quale ha voluto unire le acciughe al cioccolato (penso alla forzista signora Fersino ed all’epigone staliniano sig.Cosimo  dei Baroni) è inacidito; sono fallite le sue promesse, la sua Bilbao è fallita, il suo modello sportivo è fallito e ahi-Lei anche la sua centrale.

Si faccia coraggio e se ne faccia una ragione…. Casarano ha bisogno d’altro!!!

 

"Non credere a nulla, semplicemente per sentito dire, non importa dove l'hai letta o chi l'ha detto, neppure se l'ho detto io, a meno che non sia affine alla tua ragione e al tuo buon senso.
Non credere nelle tradizioni, perché sono state tramandate per molte generazioni.
Non credere in niente, solo perché se ne parla tanto, o è sostenuto dalla stragrande maggioranza degli uomini.
Non credere semplicemente perché è scritto nei tuoi libri religiosi.
Non credere solo per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani.
Ma se dopo l’osservazione e l’analisi personale, scopri che è d’accordo con la ragione, ed è favorevole al bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi per essa.

(Buddha)

 

 

 

Quelo - Corrado Guzzanti

 

 

 

 

 

               

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

Casarano

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.