"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Caro sig. Totaro, la buona politica non si misura con l'età anagrafica

 

 

 

 

 

Di Federico Lubello

federicolubello@gmail.com

Casarano, 11/03/2010

 

Caro Sig. Totaro,

La politica giovanile io la immagino come attività in fermento di giovani che nutrono ideali di onestà, libertà e giustizia, che per far sentire la loro presenza portano attivamente il loro contributo alla comunità, senza il bisogno di siglarsi dietro ad un simbolo di partito. Credo che oggi si faccia abuso del termine “gioventú”, come se la gioventù, quale condizione anagrafica, rappresentasse
necessariamente sinonimo di qualità politica e purezza di intenti.
Siamo arrivati al paradosso per cui  coloro che non sono proprio giovanissimi danno luogo ad incontri settimanali con il solo obiettivo di discutere, informarsi, scambiarsi opinioni e punti di vista, in altre parole: “fanno politica”, ma al di fuori di ogni simbolo  di partito. Ed i giovani, che salgono incravattati sui palchi della politica e dettano le linee guida delle azioni che propongono, con modi e linguaggi vecchi-morti-sepolti,  e senza rendersi nemmeno conto di essere manipolati dai vecchi lupi della politica che si servono della loro presunta faccia giovane e pulita a beneficio del mercato dei voti. Se é questo l'andazzo, preferisco stare coi vecchi.

Non so se sono stato chiaro. Ma ribadisco il concetto: voi contestate un sistema nel quale voi stessi andate a cercare riparo e che, quindi, contribuire ad evolvere.
Oggi, la societá ha raggiunto una capacità di auto-organizzazione (cioé fuori dai partiti) elevatissima. Milioni di persone manifestano la loro presenza in piazza colorandosi di viola. Altri presentano migliaia di firme ai vertici RAI per protestare contro l'informazione di regime. Solo alcuni esempi del “fare politica” con successo al di fuori dei partiti. Anzi, sono i partiti che – non avendo piú nulla di credibile da offrire – tentano di auto-associarsi a tali iniziative.

La gente ha capito che i partiti si possono boicottare e che non significano più nulla. Alcuni potrebbero etichettare queste affermazioni come “anti-politica”. Io credo più semplicemente che il linguaggio della politica sia cambiato. E voi, giovani anagraficamente, non ve ne siete neanche accorti. I vostri intenti non
sono credibili per considerazioni che nulla hanno a che vedere con valutazioni di carattere strettamente personale di chi compone la lista, bensì perché chiedete a me, a noi altri giovani, di credere in un sogno che, invece, si paventa come un incubo che appartiene alla storia.


 

Venerdi 12 marzo parliamo di Centrali a biomasse

 

 

 

 Fra Cristoforo e Don Rodrigo: "Verrà un giorno...!"

I Promessi Sposi" (1967)

 

 

 

               

 

Dialogo sull'arte, venerdi 12 marzo

 

 

 

05/02/2010 Personaggi illustri di Casarano: Clodomiro Albanese

 

 

 

12/02/2010  Un disperato bisogno di lavoro

 

17/01/2010 Troppi compiti?! Una mamma esasperata

 

 

Casarano

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.