"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Centrale a biomasse a Casarano, perchè? 

Di Piergiorgio Caggiula *

pierocaggiula@alice.it 

Casarano, 21/02/2010

 

Prendendo ad esempio un vecchio adagio verrebbe da dire... cari Casaranesi, avete voluto la bicicletta?....ora pedalate... Questo naturalmente dopo aver appreso che la regione, forse presa da spasmi elettorali , ha deciso di accelerare l'iter istruttivo per la progettata centrale a biomasse casaranese al 100per100. Mica quisquilie cari concittadini, 25 megawatt, se sà da fare che sia fatta a misura di città.

Detta in parole semplici, funziona così...una centrale a biomasse dovrebbe, uso il condizionale, produrrebbe energia bruciando prodotti e scarti dell'agricoltura. Oli di palma, di semi di girasole, cippato ecc.. Questo naturalmente sulla carta . Nella realtà dei fatti altro non è che un modo per poterci infilare anche, ogni tanto mica sempre, qualche bella balla di cdr o qualche copertone, su altre specialità non divago...cosa volete che siano, sciocchezzuole. Naturalmente quel poco si riferisce a qualche tonnellata, mica bruscolini.

La stranezza delle stranezze, tanto poi da risultare il maggior capitolo di entrata per uno di questi impianti sono gli introiti derivanti, sentite quest'altra di sciocchezza italica, dai certificati verdi. Si perchè i legislatori, quando legiferano ne sanno una più del diavolo per indorare le pillole. Neri portava male, meglio il verde, il colore della speranza. Per una centrale da 25mw, che senza certificati riuscirebbe a malapena a coprire i costi, il guadagno diventa davvero imbarazzante.

Praticamente una gallina d'oro, e mi tengo stretto, da 15 milioni di euro l'anno. Per 15 anni. Ora, la domanda sorge spontanea: quale imprenditore non vorrebbe mettere le mani su questo business ....e qui non ci trovo niente di sbagliato. Ma che a sponsorizzarlo sia un sindaco beh, la cosa lascia un po' perplessi. Ma d'altronde il conto della precedente campagna elettorale qualcuno doveva pagarlo. E l'oste non concede sconti.


 

* Piergiorgio Caggiula

Presidente del circolo cittadino di Italia dei Valori

 

 

 QuiMateraLibera INCENERITORI:disinformazione e intimidazioni

 

               

 

Casarano

 

 

05/02/2010 Personaggi illustri di Casarano: Clodomiro Albanese

 

 

12/02/2010  Un disperato bisogno di lavoro

 

17/01/2010 Troppi compiti?! Una mamma esasperata

 

 

 

Casarano

 

03/01/2010 Dedicato a... Dott.ssa A. Vasquez

 

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.