TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Pensare e' molto difficile, per questo la maggior parte della gente giudica. La riflessione richiede tempo, percio' chi riflette gia' per questo non ha modo di esprimere continuamente giudizi.
(Carl Jung)

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Sulla questione del Conflitto d’interessi a Casarano e non solo

 

 

 

Di Pino Montedoro

giuseppemontedoro@gmail.com

Casarano, 07/07/2010

 

Da mesi assisto tra le righe di questo sito e anche nelle pagine dei quotidiani locali alle incursioni del PDL  contro l’azione amministrativa di Casarano. Le argomentazioni sono quasi sempre le solite, che in buona sostanza si traducono in “conflitto d’interessi” del nostro sindaco. “Conflitto”  legato in primis alla realizzazione della centrale a biomasse a Casarano.

Non entrerò nel merito ne, tantomeno, ho intenzione di difendere il primo cittadino casaranese da queste accuse del PDL cittadino. Ivan De Masi sa difendersi benissimo da solo e nelle sedi che ritiene opportune.

Piuttosto vorrei fare una personale riflessione politica più ampia pur restando sugli atteggiamenti di sfida, quasi maniacali, del PDL casaranese;  come se per loro non vi fosse nessun altro argomento da disquisire o nessun altro problema da affrontare oltre alla questione Biomasse.

E sono certo anche di un'altra cosa: A dettare i tempi di queste requisitorie a mezzo stampa vi è un unico regista dietro le quinte. Ma questo mi interessa relativamente perché credo che l’abbiano capito in molti.

Vorrei invece  essere illuminato da lor signori su questa doppiezza etica tra la politica locale e la politica  nazionale: Ebbene non capisco e quindi vorrei che mi fosse spiegato come mai questo conflitto d’interessi viene tirato in ballo a convenienza, o a intermittenza?

E quello del vostro capo come lo definireste?  

Quindi sembrerà banale retorica ma mi viene da dire:  Da quale pulpito viene la predica!

Penso non siate tra quelli che possono argomentare sulla questione, perché mancate di credibilità agli occhi di chi, non avendo  mai votato per voi e giammai lo farà, legge le vostre sortite ed accorate lamentele sul conflitto d’interessi che graverebbe sul sindaco Ivan De Masi convincendosi sempre di più della vostra doppiezza.

Qualcuno dice che l’Italia è il paese dei “cachi” e non sbaglia. Perché in effetti siamo il paese dei “LODI”, tutti quelli salva premier. Ma, come per incanto, i riflettori del conflitto d’interessi, si spengono di fronte ai problemi del vostro capo.

Così venite accecati da quella luce bianca che descriveva Josè Saramago in uno dei suoi migliori romanzi,“CECITA”, dove i protagonisti del racconto venivano colpiti da una strana malattia che li rendeva cechi, ma non del solito male che porta al buio assoluto, ma di una cecità bianca, che avvolge le persone in un candore luminoso simile ad un mare di latte.

Quelli colpiti dalla malattia, scoprono su se stessi e in se stessi ,  la repressione e l’ipocrisia del potere, la sopraffazione, il ricatto e, peggio di tutto, l’indifferenza. L’uomo sprofonda nella notte dell’etica e paradossalmente è proprio questo mondo di ombre a rivelare molte cose sul mondo che credevano di “vedere”. Al contrario della vostra “cecità” inguaribile di fronte a un conflitto d’interessi che non volete vedere  o che fate finta di non vedere, anche se riuscite a vedere bene quello degli altri!

Infine, prima che mi dimentichi, colgo l’occasione di questo spazio concessomi per fare gli auguri agli italiani, anche se saranno per lo più i casaranesi a leggermi. Gli auguri sono  per le 20 candeline che ci accingiamo a spegnere in questo caldo mese di luglio.  Vent’anni di leggi “AD PERSONAM”:  Luglio 1990 – luglio 2010. La Genesi , naturalmente, ha come protagonista la madre di tutte le leggi fatte per salvaguardare gli interessi di una sola persona.  La legge Mammì sull’emittenze televisive. Per arrivare ai giorni nostri, alla grande stagione dei “Lodi”. E non poteva essere diversamente visto che siamo  nella terra dei cachi.

_________________________________________________________________

 

09/07/2010 Beh, non è che proprio voglio andare a guardare il pelo nell'uovo, ma mi sembra che neanche l'UDC a Casarano possa da un pulpito pontificare sul conflitto di interessi!

Sarà che ricordo male, ma nella maggioranza a Casarano ci sarà mica l'UDC? E, sempre se la memoria non mi inganna (ah, la vecchiaia...) l'Assessore al decoro urbanistico mi sembra sia sempre dell'UDC?

Mah... certo che qui a Casarano le visioni politiche di parte sono veramente da far invidia a zelig...

A proposito. Visto che siamo in tema di proclami, se c'è qualcuno che può parlare di conflitto di interessi (e che già lo faceva durante le scorse elezioni per il sindaco a Casarano) quello è il movimento di Sinistra Ecologia e Libertà. Certamente non il PDL (si guardi a livello nazionale); tantomeno l'UDC (si guardi a livello comunale)!!! SEL ha sempre denunciato la situazione quantomeno imbarazzante cui versa il primo cittadino, così come a livello nazionale ha tenuto botta alle deliranti manie di onnipotenza del Cavaliere di Arcore. Limpidezza dei contenuti e linearità nelle azioni. Lo so, è complicato da portare avanti come concetto; ma almeno abbiate il buon gusto di evitare proclami.

Ma capisco, ormai la politica è diventata la meno nobile delle arti: terra di conquista per faccendieri e pseudo politicanti; la politica come arrivismo e sempre in piena campagna elettorale.

Io, nel mio piccolo, posso sempre camminare a testa alta. Senza dover rendere conto a nessuno.

Daniele Morelli

hidetoshi74@libero.it

 

 

 

 

 

 

"Non credere a nulla, semplicemente per sentito dire, non importa dove l'hai letta o chi l'ha detto, neppure se l'ho detto io, a meno che non sia affine alla tua ragione e al tuo buon senso.
Non credere nelle tradizioni, perché sono state tramandate per molte generazioni.
Non credere in niente, solo perché se ne parla tanto, o è sostenuto dalla stragrande maggioranza degli uomini.
Non credere semplicemente perché è scritto nei tuoi libri religiosi.
Non credere solo per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani.
Ma se dopo l’osservazione e l’analisi personale, scopri che è d’accordo con la ragione, ed è favorevole al bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi per essa.

(Buddha)

 

 

 

 

Foto di Casarano

 

 

 

 

 

               

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.