"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Michele Frascaro

Muore fra i "suoi " lavoratori a cui ha dedicato la vita. Addio Michele Frascaro

 

 

 

Di Eugenio Memmi

tuttocasarano@tin.it

Casarano,  22/03/2010

 

E’ morto come ha sempre vissuto, lottando per difendere i diritti dei lavoratori calzaturieri. Così se ne è andato Michele Frascaro, direttore de L’Impaziente, magazine d’inchiesta e comunicazione.

A soli 37 anni, ieri sera, nella sua Supersano, probabilmente un infarto ha stroncato la sua giovane vita nel corso di un’assemblea pubblica a favore degli operai del gruppo Adelchi, alla presenza della moglie, incinta all'8° mese.  Michele Frascaro conosceva bene le problematiche del settore calzaturiero, essendo egli stesso un ex operaio del gruppo Filanto.

Tante le battaglie che ha portato avanti nella sua breve ma intensa vita per difendere i diritti dei lavoratori calzaturieri. Dal 2001 dirigeva l’impaziente, giornalista – politico – eroe, non ha lesinato impegno, lotta e passione per difendere gli indifendibili, i dimenticati, i senza volto.

Lascia la moglie Angela, i parenti tutti, e un grandissimo esempio in tutti coloro che l’hanno conosciuto.

Michele era un grande, aveva quel carisma, quella determinazione, quel coraggio e coerenza che solo nei grandi si incontrano, e Michele era un grande.

“Comunista” nel sangue, passionale, forte, sincero, a lui rivolgiamo un dolce saluto con tutta la nostra stima e gratitudine.

 

Adelchi: strane manovre in vista del tavolo

scritto da Michele Frascaro

18 marzo 2010   

 

- Michele, la lotta nel cuore

_________________________________________________________________

 

22/03/2010 Ho conosciuto Michele nel 2004  quando con Marco Mastroleo si iniziò a dar vita al circolo cittadino di Rifondazione Comunista di Casarano. L’ho ritrovato pochi giorni fa come possibile candidato nelle liste di   SEL. La morte fugge dalla ragione e dalla logica del perché; essa diventa però simbolo e monito, esempio e guida. La faccia notturna dell’esistere, la morte che non da appello, il non senso che dirige le nostre vite diventa la profonda dimora dell’essere.  Ecco che allora il ricordo, l’esempio, la memoria riescono a comunicare più delle parole pronunciate e aiutano e sostengono la vita di chi rimane.

La scelta di Michele è stata sempre una scelta di parte, il suo vivere  si è contraddistinto nell’abbracciare le cause degli ultimi, siano essi sfruttati o perseguitati, disoccupati o stranieri, convinto com’era della speranza che nonostante quest’enorme ingiustizia, non debba accadere che l’assurdo e l’inumana prevaricazione  siano  le ultime parole della storia.

Grazie, compagno Michele

Gabriele Bastianutti

gbastianutti@tiscali.it 

 

 

22/03/2010 (Lecce) La CGIL esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Michele Frascaro. Un giovane che ricorderemo sempre per la sua instancabile forza e tenacia nell’affrontare le ragioni dei più deboli. Un compagno, pronto in ogni momento a lottare per i diritti dei lavoratori, contro le ingiustizie sociali, per la pace, per la legalità e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Un giornalista militante, appassionato e determinato, sempre al fianco e al servizio di chi non ha voce, in grado di rompere gli schemi della comunicazione e dell’informazione, sempre per il bene e l’utilità sociale.

Ci stringiamo al dolore della famiglia di Michele e abbracciamo forte la moglie Angela.

 

Salvatore Arnesano

Segretario Generale CGIL Lecce

stampa.cgillecce@gmail.com

 

 

 

 

 

 

LA SICUREZZA CONTA, METTITELO IN TESTA - VIDEO

(Michele Frascaro)

 

 

 

               

 

12/03/2010 Così Berlusconi ordinò: "Chiudete Annozero"

 

 

11/03/2010 Caro sig. Totaro, la buona politica non si misura con l'età anagrafica.

Di Federico Lubello

 

 

07/03/2010 Lettera aperta a tutti i docenti e cittadini. La riforma scolastica Gelmini – Tremonti nell’indifferenza di tutti. Di Maria Pia D'Ormea e Francesco Primicerii

 

 

 

 

 

12/02/2010  Un disperato bisogno di lavoro

 

Casarano

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.