"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Il progetto della centrale Heliantos 2

Una delegazione del “cartello del NO” illustrerà alla Regione le proprie richieste. Marcia su Bari

 

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 11/04/2010

 

C A S A R A N O. La Conferenza dei servizi sulla centrale a biomasse, convocata dalla Regione per martedì prossimo, va posticipata. È questa la posizione del gruppo consiliare del Pd e dei circoli cittadini di Sel e Idv. Il Pd chiede che il sindaco si adoperi con urgenza perché la conferenza sia rinviata in attesa che il Comune si determini in merito, non avendo, ad oggi, «in nessuna sede maturato un parere da presentare».

Dal canto loro, Sel e Idv rilanciano, chiedendo «un tavolo di confronto e dibattito con la Italgest per la rimodulazione del progetto, nella prospettiva di renderlo realmente sostenibile, produttivo e legato al territorio ».

Intanto è già pronta una delegazione, guidata dall'oncologo Giuseppe Serravezza, che martedì prossimo sarà a Bari a sollevare gli appunti tecnici emersi nel corso della riunione

svoltasi ieri sera, nella sede della Lega tumori. All'incontro, nel quale sono state programmate iniziative di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza, hanno partecipato in modo trasversale esponenti politici locali e membri di varie associazioni.

Sulla questione è intervenuto anche il Centro democratico cristiano (Cdc). «Solo dopo la richiesta di convocazione di un consiglio comunale sul regolamento propedeutico al referendum da parte dei gruppi di minoranza Cdc e Pdl - spiega il presidente del Cdc Claudio Casciaro - l'Amministrazione si è attivata. Anche se la prima riunione della commissione consiliare, incaricata di redigere la bozza del regolamento, è stata convocata il 14 aprile, dopo un giorno dalla convocazione della conferenza dei servizi. La salute

non vive di pseudo-esortazioni e rassicurazioni, ma di prove scientifiche. Il funzionamento di una centrale a biomasse produce nanoparticelle che nessun filtro può fermare. Queste hanno effetti devastanti ed irreversibili per la salute umana che possono sfociare nel cancro da nanopolveri». Da  qui l'appello a far prevalere gli interessi generali della città e la salute dei cittadini e l'invito a perseguire modelli di sviluppo compatibili con il territorio.

 

 

 

La sede della LILT durante l'assemblea del 09/04/2010

 

 

 

               

 

Clicca sugli annunci Google per sostenere TuttoCasarano

 

 

 

 

 

 

 

Il Dr. ANTONIO INGROIA

(Procuratore antimafia di Palermo)

il 22 aprile sarà a Casarano

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.