"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

I Poli uniti valgon di più

 

 

Di Antonio Memmi

antoniomemmi@libero.it 

Da "Il Gallo " del  23/01/2010

 

Tanto tuonò che alla fine piovve! Dopo infatti le proteste, i comitati spontanei e le assemblee fiume dei genitori preoccupati, l’unificazione tra il 3° ed il 4° Polo Didattico di Casarano è una realtà. A renderlo ufficiale una nota della Regione Puglia, protocollata negli ultimi giorni dello scorso anno  e che chiude quindi i termini per ogni altra ulteriore controversia.

 

Si sa che le novità portano con se sempre un po’ di allarmismo ma, dopo il comprensibile stato di apprensione da parte di genitori ed addetti ai lavori, è bene spiegare in cosa consiste, in concreto, questa famigerata unificazione. Prima di ogni cosa bisogna chiarire che, nonostante si sia sempre parlato di una sorta di “fusione” fra Poli Didattici, in realtà tecnicamente è il 4° Polo ad aver per così dire perso la “personalità giuridica”; in parole povere è stato soppresso.

 

Ma quali cambiamenti comporterà questo fatto? Da un punto di vista della tradizione storica dei due poli, si può sicuramente ricordare che i due istituti una certa peculiarità già ce l’hanno, con l’Istituto di Piazza S.Domenico da decenni sede di scuola media e l’Istituto di via IV novembre progettato e realizzato per ospitare i piccoli alunni delle scuole elementari. Vien da se quindi che il nuovo 3° Polo punterà verso questo tipo di soluzione con un’eventuale eccezione per le classi quinte che, ponte naturale fra scuola primaria e secondaria, potrebbero trovare la propria collocazione nel plesso di Piazza S.Domenico.

 

E’ da tenere presente però che ciò accadrà lungo un periodo transitorio di qualche anno, partendo quindi dalle nuove iscrizioni alle prime elementari e questo proprio allo scopo di render meno traumatico soprattutto per gli alunni, questo piccolo cambiamento. Ma proprio le nuove iscrizioni (il cui termine si ricorda essere fissato per il 27 febbraio prossimo), costituiscono uno snodo importante soprattutto per il futuro di un certo numero del personale docente.

 

L’unificazione Amministrativa dei due poli infatti comporterà inevitabilmente l’unificazione delle graduatorie ed il loro “mescolamento” per cui, essendo il numero dei docenti legato al numero degli iscritti, diviene ovviamente determinante incentivare le nuove iscrizioni (che comunque non dovrebbero essere inferiori alle 800 unità)  affinché questa nuova fase possa risultare indolore anche per maestre e professori.

 

Dove sino ad ora si sono invece fatte solo congetture, è sull’identità del Dirigente che sarà incaricato di condurre la nuova realtà scolastica. Alle voci di corridoio che si rincorrono indicando la Prof.ssa Concetta Amanti già designata da tempo a tale ruolo, se ne contrappongono altre che invece vedono il prof. Franco Danese “più avanti in graduatoria” rispetto alla sua collega e quindi favorito. In realtà è bene ricordare che i “Presidi” escono dalle logiche delle graduatorie in quanto inquadrati appunto nella cosiddetta “dirigenza” per cui sarà il Direttore Generale degli Studi a stabilire, a suo insindacabile giudizio, con chi stipulare il contratto triennale di Dirigente Scolastico del 3° Polo. Una previsione la si potrebbe comunque fare tenendo conto del fatto che la Prof. Amanti (vincitrice di concorso) è già titolare del 3° Polo, così come il fatto che il Prof. Danese (Preside Incaricato) pare abbia fatto domanda di pensionamento.

 

Tecnicismi di palazzo che comunque non avranno nessun impatto sulla continuità e sulla qualità dell’istruzione de ragazzi.

 

 

 

Renato Zero - ANCORA QUI

 

 

 

 

               

 

 

08/01/2010 Il regime militare del partito dell'amore

 

 

08/01/2010 Far rispettare la legge è economicamente conveniente.

Di Luca Isernia

 

 

06/01/2010 Sei sempre tu uomo del mio tempo.

Di Gabriele Bastianutti

 

 

02/01/2010 Perdiamo un

Signore in Consiglio.

Di Simone Totaro

 

 

Casarano

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.