"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l'arte di vivere come fratelli.

Martin Luther King

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Fabrizio de Andrè  Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior...

Le scuole di Casarano in piazza contro la riforma Gelmini.
Un corteo organizzato dagli studenti di Casarano per dire no alla riforma scolastica

 

Il comitato organizzatore *

Casarano, 14/10/2010

 

Gli studenti delle scuole superiori di Casarano non ci stanno, per loro la riforma Gelmini – Tremonti è solo una complicazione in più al già problematico sistema scolastico italiano.

Ed è per questo che hanno deciso di manifestare contro questa legge venerdì 15 ottobre, con un corteo che partirà dalla sede centrale del liceo scientifico, per poi terminare in piazza San Domenico. “E’ necessario dimostrare il nostro dissenso contro un agglomerato di leggi, che non apportano nessuna innovazione, di cui il nostro sistema scolastico avrebbe gran bisogno, ma solamente dei tagli per 8,3 miliardi di euro, che in alcun modo possono giovare alla situazione precaria, nella quale riversano i nostri istituti. Al contrario – incalzano gli studenti - provano, attraverso gli investimenti per un miliardo negli enti privati, che si desidera creare delle scuole d’elite, in cui potrà andare solo chi avrà adeguate risorse economiche, mentre vi sarà un declino dell’istruzione pubblica, che diventerà esclusivamente formazione di massa.”

Per i ragazzi “la pluralità degli indirizzi di studio nei vari licei e istituti superiori, non può che essere una risorsa ed un bene utile al momento della scelta del percorso di studi, riportare , ad esempio il Liceo Classico, a modelli atavici porterà quest’istituto verso una lenta scomparsa, a causa della sua scarsa aderenza con la realtà. La stessa qualità dei docenti non può migliorare diminuendo il loro numero e il programma che permetterà ai precari di essere assorbiti in sette anni non giova certamente al sistema,poiché non bastano dei semplici corsi di conversione professionale per permettere ai vari docenti di insegnare adeguatamente materie differenti da quelle preriforma.”

In più, si tiene a precisare che partecipare a questo sciopero “non vuol dire aderire ad un pensiero politico o schierarsi nella fila di una partito, ma proclamarsi difensori del proprio futuro e garantire ai posteri la possibilità di avere una scuola pubblica di qualità.”

Ed è per questo che, in conclusione, preannunciamo che “non sarà un gioco a cui giocheremo poco, ma ci sentiamo pronti a vincere insieme questa battaglia.”

Dopo che tutte le scuole si saranno riunito presso la sede del Liceo Scientifico, il corteo proseguirà fino all'arrivo ai giardini "W.Ingrosso", dove si terrà un dibattito, che sarà seguito da un concerto.

* Gli organizzatori Antonio Schiavano, Antonio Falco, Silvia Dei Baroni, Giulio D'Argento, Paolo Coronese, Donato Vantaggiato, Giuseppe Tondo, Antonio Margarito

 

Sono Sakineh Mohammadi-Ashtiani

 

 

 

 

 

               

 

11/10/2010 Inps, è ufficiale: i precari saranno senza pensione. Silenzio dei media o scatta la rivolta

 

 

08/10/2010 Il Nobel per la pace al cinese Liu Xiaobo
simbolo della lotta per i diritti umani

 

 

29/09/2010 Le 10 regole della manipolazione mediatica

 

 

06/09/2010 killer a Pollica, ucciso il sindaco  Il pm: "Morto per no a camorra"

 

 

23/08/2010 Cara Mondadori, per le leggi il tuo sarto è proprio su misura

 

 

22/08/2010 C’era una volta «l’oro rosso» di Puglia. Un lungo fiume - a volte pericoloso per la salute - nasce dalla Cina e inonda l’Italia.

 

 

05/08/2010 La morale "fai da te".(Famiglia Cristiana)

 

 

04/08/2010 L'invisibile confine tra Mafia e Stato in Italia. Nicola Tranfaglia

 

 

21/07/2010 Il silenzio di via D'Amelio. Di Matteo Gambettino

 

 

05/07/2010 Una serata anti-filosofia.  Di Francesco Primiceri

 

06/06/2010 Una riflessione sul futuro canile di Casarano.

Di Andrea Camilli

 

 

Casarano

 

L'era Capozza

 

  Ritrovato un antichissimo palmento, in zona casaranello. dal sito www.pinodenuzzo.com

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.