Siamo tutti con Giorgia

Una malattia costringe la 12enne di Taurisano a cure costosissime in Florida (Stati Uniti).

L’Associazione Idee Valori e Solidarietà spiega come aiutarla.

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

crisi TAC

Indetta una manifestazione davanti alla prefettura sul mancato rispetto degli accordi per la ricollocazione degli operai del gruppo Filanto

 

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 27/09/08

 

 

Assalto alla Prefettura alla richiesta del rispetto dei patti.
Alle 9.30 di venerdì prossimo alcune centinaia di lavoratori del gruppo Filanto manifesteranno di fronte alla Prefettura, affinché il prefetto fissi un incontro con il Ministero del lavoro per dar seguito agli accordi di programma e di reciprocità siglati la scorsa primavera.
L’antica regola latina «pacta servanda sunt», che invita rispettare i patti, sta alla base della decisione dell’assemblea dei lavoratori svoltasi ieri a Casarano su convocazione di Filtea-Cgil, Femca-Cisl e Ulita-Uil.
L’incontro avutosi in Provincia lo scorso mercoledì, infatti, non ha assolutamente soddisfatto le organizzazioni sindacali.
I 340 lavoratori del gruppo Filanto espulsi dal ciclo produttivo sarebbero dovuti essere ricollocati, previa corsi di riqualificazione, nel settore metalmeccanico e dell’energia, con lo Stato e la Regione che si erano impegnati a stanziare complessivamente 40 milioni di euro.
«Nell’incontro in Provincia – spiega Franco Nastrini della Uilta-Uil – si è parlato di slittamento degli accordi, con i corsi di formazione che dovrebbero partire non più entro il 2008, ma nel 2009. Noi, ovviamente, non potevamo accettare, perché non avevamo nessuna garanzia circa quanto ci veniva prospettato».
Tra l'altro, se entro dicembre non partiranno i corsi di formazione per almeno 40 lavoratori della Labor, non verrà prorogata per un secondo anno la cassa integrazione per i lavoratori di quest’azienda in mancanza di un piano di recupero aziendale. Ad aggravare la situazione ci sono i 35 lavoratori della Filanto che ad aprile vedranno scadere gli ammortizzatori sociali.
Gli accordi di reciprocità siglati con le aziende del metalmeccanico e dell’energia erano espressamente pensati per far fronte alla crisi del gruppo Filanto.
Diversa la situazione dell’accordo di programma con le aziende della Riviera del Brenta, i cui corsi dovrebbero iniziare ad ottobre, portando entro il 2011 all’assunzione di circa 350 lavoratori dell'intero settore moda salentino (non solo del gruppo Filanto).
Da qui la «mobilitazione forte» chiesta dai sindacati, che per venerdì si attendono circa 300 lavoratori a manifestare dinanzi alla Prefettura.

 

 

«I politici ci hanno abbandonato». Questa l’amara constatazione di Franco Nastrini (Uilta-Uil), Antonio Riccardo (Femca-Cisl) e Giuseppe Guagnano (Filtea-Cgil) che, nei loro interventi, hanno usato parole dure nei confronti del lungo silenzio della politica, dopo i proclami trionfalistici all'indomani della sottoscrizione dei vari accordi.
«Ci aspettano tempi duri – dice Guagnano, usando toni belligeranti –, ma ora la bomba è lanciata e tutti saranno chiamati ad assumersi le proprie responsabilità».
Tra le richieste avanzate al Prefetto quella di convocare proprio la classe politica, «per vedere – spiega Nastrini - quanto di ciò che è stato detto corrisponde a realtà». «Nel frattempo – continua Guagnano - noi abbiamo già sollecitato i nostri segretari nazionali ad intervenire presso il Ministero, perché questa terra non può permettersi la perdita di un solo posto di lavoro in più».



 

 

Casarano - Auditorium comunale: l'assemblea del 26 settembre

 

Rosso colore (Pierangelo Bertoli)

 

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

  25/09/08 Il  video su Youtube di un ingorgo in via Ombrone

 

 

  24/09/08 PRESIDIO Per la salvezza della Chiesa bizantina di San Salvatore

 

 

  24/09/08 Pancho Pardi: La truffa dell’immondizia rimossa

 

 

  22/09/08 Bernardo Secchi a Parigi: un esempio per Casarano. Di Giovanni Fracasso

 

 

  21/09/08 Pescatore di Fannulloni? E' Acchiappafantasmi!

Di Giorgio Greco

 

 

  19/09/08 Lodo Gibaud.

Di Marco Travaglio

 

 

  19/09/08 Siamo tutti Abdul.

Di Sergio Stefàno

 

 

Ogni lunedi alle 14.00

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.