"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Il progetto della centrale a biomasse Heliantos 2

La corsa all'oro delle centrali a biomasse

 

 

 

 

Di Antonio Serravezza

serravezza@yahoo.it

Casarano, 12/03/2010

 

Mi chiamo Antonio Serravezza, sono avvocato, responsabile legale d'impresa e consulente delle maggiori società in Italia rivolte alle energie rinnovabili.

Mi permetto di sottolineare quanto segue perchè credo da un lato di capirne qualcosina in materia, e dall'altro perchè sono veramente stufo di essermi ritrovato a confrontarmi con "players" che della materia sia dal punto di vista legale che dal punto di vista prettamente tecnico-finanziario, dimostrano, attraverso la presentazione dei loro progetti, di non avere la minima percezione di cosa vuol dire lavorare nel c.d. "settore verde".

La corsa all'oro verde ha generato questi "players", gente che fino a ieri faceva altro oggi interviene nel settore verde creando una altissima confusione nonchè meccanismi di "lobbies"  finalizzati all'ottenimento dei permessi necessari alla realizzazione delle centrali.

Sono due anni, da casaranese, che osservo quanto accade nel mio paese, sorrido per non piangere.
La tematica biomasse si e biomasse no è tanto futile quanto folle.
Sinteticamente, al di là dei problemi legati alla salute, dal punto di vista prettamente legale-finanziario, i miei colleghi ed amici Imprenditori "ma quelli veri" che sanno cosa vuol dire la parola "imprenditoria" e con cui ho avuto la fortuna di crescere professionalmente, un anno fa, sorridevano sentendo parlare dei progetti di centrali a biomasse in Puglia di tali dimensioni.

Ciò premesso, vorrei dire la mia in proposito e molto sinteticamente:

1. Non abbiamo biomasse in loco per alimentare un centrale

2. Non c'è necessità di produrre energia in Puglia

3. Non è un operazione bancabile ma meramente oggetto di di finanza speculativa. Vorrei conoscere il pool di banche disposto a finanziare un'operaizone del genere, conoscerne il ROI, e capire come intendono finanziarla.

4. La centrale a biomasse non genera occupazione rilevante, ma genera un ridotto indotto di occupazione legato ai trasporti e alla somministrazione delle materie prime, nonchè un ridotto impiego di personale presso la centrale stessa.

5. in buona sostanza, non rappresenta la nuova Filanto.

6. E' una fonte di guadagno rilevante per gli azionisti e derivante dal conseguimento di certificati verdi e dalla vendita dell'energia prodotta ad Enel.

Dal punto di vista sociale,in sostanza, Casaranesi abbandonate l'utopia che la realizzazione della centrale genererà occupazione.

Antonio

___________________________________________________________________

12/03/2010 Egr.Signori,

ho letto l'art.dell'Avv Serravezza e vorrei aggiungere un commento.

Condivido le sue perplessità.

Risiedo in una provincia, Crotone, in cui sorgono 3 centrali a biomasse, per un totale di alcune decine di MW, alimentate da residui legnosi provenienti prevalentemente dai boschi della Sila.

Posso confermare che:

1. la ricaduta occupazionale è minima;

2. l'energia prodotta non apporta nessun beneficio al tessuto imprenditoriale locale, in termini di bassi prezzi;

3. anzichè essere alimentati da residui legnosi, in molti casi sono veri e propri tronchi il combustibile delle centrali, con conseguente distruzione del patrimonio boschivo locale.

Cordiali saluti,

Domenico Palmieri

 

---------------------------------------------
Ing. Domenico Palmieri
 
PROGEOTECH S.r.l.               
Via Cutro, 36                            
88900 Crotone (Italia)               
Phone - Fax: 0039.096227674 
Mobile: 0039.333.5266168     
Email:   palmieri@progeotech.eu

 


 

 

Venerdi 12 marzo parliamo di Centrali a biomasse

 

 

 

Nichi Vendola ad Alliste

 

 

 

 

               

 

Dialogo sull'arte, venerdi 12 marzo

 

 

 

05/02/2010 Personaggi illustri di Casarano: Clodomiro Albanese

 

 

 

12/02/2010  Un disperato bisogno di lavoro

 

17/01/2010 Troppi compiti?! Una mamma esasperata

 

 

Casarano

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.