"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Codice Fiscale 03263200754

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Coordinamento intercomunale “NO ALLA CENTRALE”

Lettera aperta

No alla vergognosa strumentalizzazione dei lavoratori disoccupati di Casarano!

No alle intimidazioni contro chi si oppone alla centrale a biomasse Heliantos 2 a Casarano!

 

 

 

Comitato intercomunale E.A.V. Energia Ambiente e Vita

Via Nardò , 20 - CASARANO - (Le)

 energiaambientevita@tiscali.it

 

- Spett. le RCF Group

e p. c.

- Egr. Sig. Sindaco di Casarano

 

 

Siamo un Comitato di cittadini della provincia di Lecce, facente parte del Coordinamento Intercomunale “No alla Centrale”, e vi disturbiamo per un atto di chiarezza da parte nostra sulla vicenda legata al vostro investimento nella reindustrializzazione del distretto calzaturiero di Casarano in joint-venture con Italgest Energia e Blu Silicon Sardegna.

 

Leggiamo sulla stampa locale del 18 Aprile c.a. dello scioglimento di detto accordo per vostro maggiore disinteresse, verificatosi in seguito ai ritardi nell’istruttoria del progetto Italgest Energia di una centrale a biomasse, soprattutto per le forti contestazioni popolari createsi sul territorio.

 

Ad onor del vero e della giustizia, ci teniamo a far presente che la nostra azione di protesta è esclusivamente rivolta a contrastare, in quanto insostenibile e dannosa all’ambiente ed alla salute dei cittadini , ogni realizzazione di inceneritori o di centrali a biomassa, che dir si voglia e giammai ad attività diverse, come ad esempio la produzione di pannelli fotovoltaici.

 

Sebbene non conosciamo i termini esatti dell’accordo, dalla turpe e strumentale nota stampa fatta diffondere dalla Italgest Energia traspare la necessità (quasi a mo’ di intimidazione) di dover far passare l’eventuale insediamento per la produzione di pannelli fotovoltaici (che se realizzato, da solo, comporterebbe la vera ricaduta occupazionale) attraverso la realizzazione dell’ inceneritore a biomasse, di modo che se non si fa l’uno non si assumono disoccupati per l’altra. E’ una vergognosa strumentalizzazione del bisogno dei lavoratori disoccupati !

 

Pertanto respingiamo energicamente il subdolo tentativo di far ricadere su altri le responsabilità del mancato accordo, frutto, invece, di maldestre politiche industriali.

 

Vi ringraziamo cordialmente per l’attenzione.

 

 

 

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo tratto dal "Nuovo Quotidiano di Puglia"

(documento Pdf)

 

 

 

Casarano, 20/04/2010

 

 

 

 

Beppe Grillo - Centrali a Biomassa

 

 

 

 

 

 

               

 

Clicca sugli annunci Google per sostenere TuttoCasarano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Dr. ANTONIO INGROIA

(Procuratore antimafia di Palermo)

il 22 aprile sarà a Casarano

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.